Varsavia: tutto quello che c’è da sapere sulla città polacca

Copertina foto di Arianna De Felice

Pubblicità
- pubblicità -

Varsavia è la capitale della Polonia ma, ancora di più, è il simbolo della forza e del sapersi rialzare. La città fu infatti rasa completamente al suolo durante i conflitti della Seconda Guerra Mondiale e, da allora, non ha mai smesso di ricostruire per tornare al suo antico splendore. Tra le principali cose da vedere a Varsavia, infatti, vi è proprio la sua rinascita, i bei palazzi, il centro storico, i più bei musei del Paese e i suoi mille angoli che ne raccontano il suo triste passato. Ecco quindi tutto quello che c’è da sapere per organizzare una gita a Varsavia!

Varsavia cosa vedere

- Pubblicità -

Come per molte città, anche Varsavia si suddivide in città vecchia e città nuova. La cosa particolare, però, è che le città vecchia ha solo poco più di cinquant’anni anche se ne dimostra molti di più. Tra le cose da vedere nella capitale, questa zona è certamente la prima e anzi, tra i turisti che si fermano in città solo per un toccata e fuga a volte è anche l’unica visitata. Qui infatti si concentrano praticamente tutti gli edifici, statue e monumenti storici di alto valore culturale e storico tanto che, nel 1980, venne inserita nella lista dei siti UNESCO. Ecco quindi cosa vedere assolutamente a Varsavia in un giorno e, se state più giorni, da dove cominciare!

Varsavia cosa vedere
Foto di Jaro da Pexels
  • Il Castello Reale. Questo castello, così come quasi tutto in città, è la copia dell’edificio storico del XIV secolo e fatto saltare in aria dai tedeschi. Il suo momento d’oro fu nel XVII quando venne eletta come una delle residenze reali più belle d’Europa. Nel corso dei secoli è stato una roccaforte e la residenza di zar e del presidente. Oggi, invece, contiene al suo interno una ricca collezione di mobili d’epoca e anche di bellissime opere d’arte. Potrete quindi perdervi tra la Sala del Trono, la Sala Nazionale, la Stanza di Marmo e moltissimo altro ancora;
  • La piazza Vecchia. La piazza Vecchia è senza dubbio una delle più belle di tutta la città. Qui gli edifici e le case che al circondano fondono tra loro tantissimi stili diversi dal rinascimentale al barocco, dal gotico al neoclassico. Qui tutte le facciate furono ricostruite, fatta eccezione per i civici 34 e 36. Al centro la statua di una sirena, simbolo di Varsavia;
  • Le chiese. Tantissime sono le chiese che meritano una visita, dalla più antica della città, la Cattedrale di San Giovanni, ricostruita fedelmente dopo il secondo conflitto mondiale, fino alla Chiesa delle Suore del Santissimo Sacramento e la Cattedrale dell’esercito Polacco, entrambe situate nella città nuova;
  • I musei. Tra i musei, invece, meritano una visita il Museo Marie Curie situato all’interno della casa di allora della scienziata, il Museo del Blocco 10, Il Museo dell’indipendenza, il Museo dell’Insurrezione di Varsavia, il Museo della Storia degli Ebrei Polacchi e la Collezione di Giovanni Paolo II che espone opere di Dalì, Van Gogh, Goya, Rubens e Renoir. A questi, si aggiunte il Museo di Frederic Chopin che è una delle più grandi attrazioni turistiche della città. Quest’ultimo, in particolare, si suddivide in quattro piani dove, una mostra multimediale, vi porterà alla scoperta della vita e, soprattutto, dell’arte del compositore più famoso del Paese;
  • Infine, se siete in cerca di cosa vedere a Varsavia con i bambini è imperdibile una visita allo zoo di Varsavia. Qui tra i tanti esemplari, si potranno ammirare anche gli orsi polari.
Varsavia meteo
Foto di Mohammed Ajwad da Pexels

Varsavia meteo

Se state programmando un viaggio a Varsavia la prima cosa da controllare per organizzare la valigia è il tempo. A Varsavia il meteo è infatti piuttosto gelido nei mesi invernali – d’altronde siamo in Polonia! – mentre in estate si scalda ma, comunque, le temperature restano più basse rispetto al Sud Europa.

Solitamente i mesi più caldi, che vanno da maggio fino ad agosto, non superano la temperatura media di 25°. In inverno, invece, il clima si attesta intorno a una temperatura media di 2° e, difficilmente, scende sotto il -1°.

Varsavia a Natale

- Pubblicità -

Se però siete temerari del freddo o, semplicemente, amate ammirare le città nella loro veste naturale, bisogna visitare la Polonia in inverno. In questo periodo poi i mercatini di Natale, gli addobbi e le luci la rendono ancora più magica. Anche Varsavia a Natale diventa una città più allegra e colorata.

In questo periodo dell’anno la città si veste a tema ma la zona che affascina ancora di più è senza dubbio la città vecchia. Qui infatti viene posizionato un enorme albero di Natale che illumina tutta la piazza del Castello e, tutto intorno, si possono acquistare addobbi di Natale, prodotti tipici o realizzati dalle abili mani degli artigiani nei bellissimi mercatini di Natale, considerati tra i più belli del Paese.

varsavia

Varsavia e Cracovia

Infine, prima di ripartire verso casa, merita assolutamente una visita anche la bellissima Cracovia. Circa 290 km separano Varsavia da Cracovia, rendendole quindi una perfetta accoppiata per chi vuole andare ancora più a fondo nella scoperta del paesaggio e della cultura polacca.

Raggiungerla è facile anche per chi non dispone di un mezzo personale. E’ infatti ben collegata tramite treno che in circa due ore e mezza/tre vi poterà direttamente a Cracovia Centrale.

Se invece preferite l’autobus, Flixbus è sempre una della opzioni più convenienti ma la scelta è decisamente ampia. Una volta arrivati a destinazione, se volete sapere cosa vedere a Cracovia, qui troverete tutto quello che vi serve.

- Pubblicità -
Pubblicità