Galaxy Note 7: terminate le indagini, erano le batterie a farli esplodere

Pubblicità
Pubblicità

Il prossimo 23 gennaio, Samsung ufficializzerà al mondo i motivi per cui i suoi Galaxy Note 7 esplodevano. Si sono infatti concluse le indagini relative alla peggior questione del 2016 in ambito smartphone, riguardante i nuovi phablet della casa coreana che esplodevano in fase di ricarica o di messa sotto stress e calore. Una debacle che aveva costretto Samsung a richiamare e sostituire i dispositivi prima, a ritirarli completamente dal mercato e a dichiarare il fallimento del progetto poi. Ora, a qualche giorno dalla conferenza ufficiale, Reuters ha già diffuso i motivi delle esplosioni.

Samsung non ha dubbi, erano le batterie a far esplodere i Galaxy Note 7

La compagnia sarebbe sicura che la causa sarebbero proprio le batterie, come sospettato negli ultimi mesi, non il resto dell’hardware o il software. Il 23 gennaio sarà interessante capire come l’azienda reagirà alla cosa e quali misure verranno prese in futuro per evitare disastri di pari portata. In laboratorio sono state ricreate le medesime esplosioni e i dubbi sono ormai pochi, sotto accusa le batterie prodotte sia da Samsung SDI che da ATL. Uno strano caso del destino, che due forniture diverse abbiano prodotto i medesimi problemi, vedremo cosa dirà Samsung in via ufficiale.

Leggi anche: Ancora guai per Samsung: il vicepresidente accusato di corruzione

correlati

Varignana Music Festival: musica, natura, benessere e gusto si incontrano

La musica come terapia per l'anima, è questo il segreto della settima edizione del Varignana Music Festival, il programma di concerti di musica classica...

Biofficina Toscana presenta la linea “I solidi”

Biofficina Toscana, marchio cosmetico eco bio toscano, sin dalla fondazione, punta alla tutela del patrimonio naturalistico della regione toscana, al sostegno delle Aziende agricole del territorio...

Marco Mengoni per la prima volta in live negli stadi

Si chiama “MA STASERA” il nuovo singolo di Marco Mengoni, disponibile ovunque dal 18 giugno e che segna il suo ritorno a due anni...

Chef Manon Fleury, il nuovo volto del Monte-Carlo Beach

L’incontro tra il ristorante Elsa e Manon Fleury nel contesto del Monte-Carlo Beach non è sicuramente casuale. Questo luogo leggendario ha infatti visto la propria storia segnata del destino di...