Basquiat: il suo ciclope in asta da Sotheby’s per 20 milioni

Pubblicità
Pubblicità

All’asta di arte contemporanea che Sotheby’s batterà a Londra il prossimo 8 marzo tutti gli occhi saranno puntati sul capolavoro di Jean-Michel Basquiat. 

Il protagonista assoluto sarà “Untitled (One Eyed Man or Xerox Face)”.  Una delle celebri figure maschili dell’artista, uno della serie dei grandi dipinti che travolse il mondo dell’arte nei primi anni ’80. Il quadro sarà in vendita con una stima tra i 14 e i 18 milioni di sterline (16,5-21,2 milioni di euro)

“Untitled” del 1982 apparve per la prima volta in asta nel 1987, raggiungendo i 23.100 dollari. Fu, all’epoca, il prezzo più alto pagato per un lavoro di Basquiat.

ciclope basquiat Stima record per il Basquiat in asta da Sotheby’s

Le eroiche figure maschili di Basquiat, raffigurate sempre con le braccia sollevate e spesso con una corona di spine, rappresentano la quasi totalità dei primi lavori fondamentali dell’artista.

Da giovane uomo di colore della middle-class Basquiat si ispirò spesso alla fisicità statuaria degli atleti di colore. Che con le proprie doti fisiche riuscirono a superare le discriminazioni razziali. Fece emergere gli effetti della segregazione razziale nella storia dell’arte. “Realizzai di non aver visto molti dipinti con uomini di colore”, disse al riguardo.

Datato 1982, “Il Ciclope” è realizzato nel di massima espressione artistica per l’artista. L’esplosione della sua forza creativa si manifestò l’anno seguente, in occasione dell’esposizione “New York/New Wave”, tenutasi al P.S.1 Contemporary Art Centre.

Nel 1982 Basquiat fu il protagonista di sei mostre personali diventando il più giovane artista ad essere invitato a Documenta 7 a Kassel, al fianco di personaggi del calibro di Gerhard Richter, Joseph Beuys, Cy Twombly ed Andy Warhol. In merito alla produzione di quell’anno Basquiat affermò: “Ho realizzato le migliori opere di sempre”.

Leggi anche: Pop Art in Italia: eBay stila la classifica degli artisti più amati

correlati

Fondazione Adolfo Pini per Milano MuseoCity 2021

In occasione della settimana di incontri ed eventi digitali promossa dal 2 al 7 marzo 2021 da Milano MuseoCity, la Fondazione Adolfo Pini è...

La prima personale in Italia di Neïl Beloufa al Pirelli HangarBicocca

Pirelli HangarBicocca ospita, fino al 18 luglio 2021, Digital Mourning, a cura di Roberta Tenconi, la prima grande personale dedicata a Neïl Beloufa in un’istituzione...

I backstage dei film di Alfred Hitchcock in mostra a Monza

Dopo la chiusura forzata, a causa delle restrizioni per il contenimento del contagio da Coronavirus, da lunedì 22 febbraio, riapre al pubblico la mostra...

Apre a Milano BELYAEV ART GALLERY con un’esposizione di Alexander Belyaev

Belyaev Art Gallery apre al pubblico in Via Montebello 30 a Milano inaugurando la propria attività espositiva con un progetto monografico dedicato all’artista russo...