L’istallazione INFECTION di Pamela Rosenkranz invade la Cisterna di Fondazione Prada

Pubblicità
Pubblicità

Il lavoro di Pamela Rosenkranz, esposto nella Cisterna di Fondazione Prada fino al 14 Maggio, esplora le modalità attraverso le quali i processi fisici e biologici influenzano l’arte.

La sua installazione per Slight Agitation, dal titolo Infection, si concentra sull’azione di un parassita attivo a livello neurologico, che colpirebbe circa il 30% della popolazione mondiale. Un’imponente montagna di sabbia installata all’interno dei vasti spazi della Cisterna che si scontra con l’architettura industriale dello spazio espositivo.

Il materiale naturale è intriso di una fragranza ottenuta da feromoni di gatto ricreati in laboratorio, capaci di attivare specifiche reazioni di attrazione e repulsione a livello biologico e di influenzare in maniera subconscia il movimento dei visitatori. Una luce verde RGB illumina dall’alto questa enorme massa alterata chimicamente e ne fa evaporare lentamente il profumo.

INFECTION Pamela Rosenkranz

Pamela Rosenkranz indaga le reazioni sensoriali dell’uomo con la sua istallazione Infection alla Fondazione Prada

L’istallazione realizzata da Pamela Rosenkranz sviluppa il tentativo di sollecitare reazioni a livello mentale e corporeo e creare esperienze sensoriali e spaziali. Il suo intervento può essere osservato e vissuto a distanze diverse, che modificano la percezione dell’architettura della Cisterna stessa.

La pianta circolare dell’installazione e la ricerca scientifica alla base del progetto rimandano indirettamente alla funzione originaria di questo spazio, che in passato ospitava i serbatoi utilizzati per la fermentazione alcolica. La luce verde che filtra attraverso le vetrate della Cisterna trasforma l’intero edificio in una teca, percepita dall’esterno come un oggetto luminoso, creando un effetto che si intensifica con il buio.

I visitatori possono quindi avere un’esperienza diretta e personale dell’installazione da diverse prospettive, enfatizzando le qualità formali della Cisterna: la struttura, l’imponenza e l’atmosfera misteriosa. Una sensazione di incertezza causata da una reazione biologica e da una pluralità di contrasti (profumo e odore, caldo e freddo, densità e vuoto, luce e buio) attivano tutti i sensi.

INFECTION Pamela Rosenkranz

L’installazione di Pamela Rosenkranz sviluppa ulteriormente gli obiettivi di “Slight Agitation”, offrendo al pubblico la possibilità di vivere una nuova esperienza coinvolgente e collettiva.

Un progetto espositivo costituito da quattro commissioni site-specific che si succedono dal 20 ottobre 2016 all’interno della Cisterna, uno degli edifici industriali preesistenti che costituiscono la sede di Milano.  Il nome richiama la formula poetica “une légère agitation” con cui lo storico francese Fernand Braudel ha descritto in una sua opera la marea del Mediterraneo.

L’espressione è mutuata dal Thought Council per indicare interventi di artisti diversi fra loro, sia in termini teorici che pragmatici, chiamati a interferire e dialogare con il contesto spaziale e a imprimere con i loro lavori una nuova tensione creativa all’interno della sede di Milano.

Leggi anche: EXTINCT IN THE WILD: la natura che sopravvive solo in laboratorio in mostra alla Fondazione Prada

correlati

Con ISDIN SI-NAILS le unghie ritrovano nuova vita

La soluzione ideale è ISDIN SI-NAILS, grande innovazione nata dalla ricerca ISDIN, da 45 anni leader in dermocosmetica: un rinforzante appositamente studiato per proteggere e...

to the everyday miracle, personale di Corita Kent a Milano

La galleria kaufmann repetto presenta to the everyday miracle personale di Corita Kent (1918, Fort Dodge - 1986, Boston). Sviluppata in collaborazione con il Corita Art Center...

Who the Bær, personale di Simon Fujiwara a Fondazione Prada

Fondazione Prada posticipa, a data da destinarsi, l'apertura al pubblico della mostra Who the Bær di Simon Fujiwara, prevista per martedì 2 marzo 2021...

Io dico Io – I say I la mostra tutta al femminile alla Galleria Nazionale

Dal 1 marzo al 23 maggio la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma  ospita Io dico Io – I say I a cura di...