La nuova Opel Ampera-e in Vaticano: il nuovo dono al Papa è 100% elettrico

Pubblicità

Chi ha detto che i temi ambientali c’entrano poco con la spiritualità? Dimostra il contrario lo stesso Vaticano, che ha organizzato una conferenza chiamata Laudato Sì: La Sostenibilità tra Comunicazione e Innovazione. Il dibattito si è svolto alla presenza dello stesso Papa Francesco, che ha ricevuto in dono dal CEO di Opel. Karl-Thomas Neumann, una nuovissima Opel Ampera-e, un’auto 100% elettrica. Il marchio tedesco vuole scherzosamente raggiungere l’obiettivo di rendere lo Stato del Vaticano il primo ad essere completamente alimentato ad energia pulita. Una sfida più che raggiungibile, viste le dimensioni ridotte dello stesso, e questa Opel Ampera-e è sicuramente un primo ottimo passo.

Una Opel Ampera-e in Vaticano

Secondi i dati di fabbrica, l’auto in questione è capace di percorrere in autonomia, con una sola ricarica completa, più di 520 chilometri in base al ciclo NEDC; questo si traduce in almeno 350 chilometri nell’uso quotidiano reale, un traguardo ben al di sopra di molti concorrenti. “La nostra Ampera-e rende possibile la mobilità elettrica 100% senza alcun compromesso” ha detto il CEO con fierezza. Un piccolo assaggio di futuro dunque, che quasi certamente sarà elettrico da qui a qualche anno. Ora resta una domanda: “Il Papa quando userà la sua nuova auto elettrica?”

Leggi anche: Opel migliora il suo assistente OnStar portando il WiFi 4G/LTE a bordo

- Pubblicità -
Pubblicità