CARNE y ARENA: l’istallazione di Alejandro G. Iñárritu dopo Cannes arriva a Milano

Pubblicità
Pubblicità

Dopo l’anteprima mondiale al 70° Festival di Cannes, Fondazione Prada ospita a Milano fino al 15 gennaio 2018 CARNE y ARENA (Virtually Present, Physically Invisible) un’installazione di realtà virtuale concepita da Alejandro G. Iñárritu.

Basato sul racconto di fatti realmente accaduti, il progetto confonde e rafforza le sottili linee di confine tra soggetto e spettatore, permettendo ai visitatori di camminare in un vasto spazio e rivivere intensamente un frammento del viaggio di un gruppo di rifugiati. Un grande spazio multi-narrativo che include personaggi reali.

CARNE y ARENA: un viaggio tra i rifugiati in sei minuti e mezzo

L’installazione visiva sperimentale CARNE y ARENA è un’esperienza individuale della durata di sei minuti e mezzo che ripropone la collaborazione tra Alejandro G. Iñárritu e il tre volte premio Oscar Emmanuel Lubezki.

“Nel corso degli ultimi quattro anni, mentre l’idea di questo progetto si formava nella mia mente, ho avuto il privilegio di incontrare e intervistare molti rifugiati messicani e dell’America centrale. Le loro storie sono rimaste con me e per questo motivo ho invitato alcuni di loro a collaborare al progetto

CARNE y ARENA mostra Milano
Alejandro G. Iñárritu

Così racconta la genesi del progetto il quattro volte premio Oscar Iñárritu. “La mia intenzione era di sperimentare con la tecnologia VR per esplorare la condizione umana e superare la dittatura dell’inquadratura, attraverso la quale le cose possono essere solo osservate, e reclamare lo spazio necessario al visitatore per vivere un’esperienza diretta nei panni degli immigrati, sotto la loro pelle e dentro i loro cuori.

Come afferma Germano Celant, Soprintendente Artistico e Scientifico della Fondazione Prada, “Con CARNE y ARENA nasce una fusione d’identità. È una rivoluzione comunicativa in cui il vedere si trasforma in sentire e in condividere fisicamente il cinema: una transizione dallo schermo allo sguardo dell’essere umano, con un’immersione totale dei sensi.”

L’istallazione è accessibile al pubblico solo tramite prenotazione online

Leggi anche: Le fotografie di Satoshi Fujiwara in mostra all’Osservatorio Fondazione Prada

correlati

Bufalo Regent e Bufalo Gladiatore Special Edition di Zannetti

Zannetti inaugura il 2021 con tre edizioni speciali che celebrano il Capodanno Cinese. Il 12 febbraio 2021 ha avuto inizio l'anno del Bufalo e al maestoso animale...

Fondazione Adolfo Pini per Milano MuseoCity 2021

In occasione della settimana di incontri ed eventi digitali promossa dal 2 al 7 marzo 2021 da Milano MuseoCity, la Fondazione Adolfo Pini è...

La prima personale in Italia di Neïl Beloufa al Pirelli HangarBicocca

Pirelli HangarBicocca ospita, fino al 18 luglio 2021, Digital Mourning, a cura di Roberta Tenconi, la prima grande personale dedicata a Neïl Beloufa in un’istituzione...

I backstage dei film di Alfred Hitchcock in mostra a Monza

Dopo la chiusura forzata, a causa delle restrizioni per il contenimento del contagio da Coronavirus, da lunedì 22 febbraio, riapre al pubblico la mostra...