Morto Robert Hardy. Fu il Ministro della Magia in Harry Potter

Pubblicità
Pubblicità

Si è spento a 91 anni, in una casa di riposo riservata agli attori, dove alloggiava già da un po’ di tempo. Robert Hardy, amatissimo attore britannico, se n’è andato ieri, 3 agosto 2017. Giornata triste per tutti i fan della saga cinematografica di Harry Potter: nella fortunata serie di film, infatti, Robert Hardy interpretò il Ministro della Magia Cornelius Caramell per ben quattro volte.

Robert Hardy: amato dal grande pubblico

I tre figli di Robert Hardy, Emma, Justine e Paul, hanno dato l’annuncio oggi, salutando il loro genitore e definendolo “un fine linguista, un artista raffinato, un amante della musica e un rispettato storico”. Hardy infatti non è stato solo un attore, ma anche un ottimo saggista.

Notevole la sua attività di collezionista: nel corso della sua non breve e serena vita ha messo insieme una quantità di oggetti considerevole. Le sue collezioni sono disparate, ma è stato sull’arco lungo che si concentrò maggiormente. Sull’arco scrisse e pubblicò anche due apprezzatissimo saggi, e in effetti era ritenuto un vero esperto in materia.

Come attore era raffinato e pieno di talento. La sua carriera iniziò in teatro, come per la maggior parte dei grandi attori inglesi. Calcò i più importanti palcoscenici, in particolare lo Shakespeare Memorial Theatre, sulle assi del quali incontrò mostri sacri coma Richard Burton, di cui divenne grande amico, e Laurence Olivier.

Al cinema non ebbe mai ruoli di particolare rilievo, se non proprio quello del Ministro Caramell, che definì più volte “un grande divertimento”. Tuttavia ha preso parte a pellicole di tutto rispetto, come Frankenstein di Mary Shelley, di Kenneth Branagh, Ragione e Sentimento, di Ang Lee, e prima ancora La spia che venne dal freddo, di Martin Ritt.

Il successo di pubblico lo ottenne però grazie alla televisione: Robert Hardy recitò in moltissime serie televisive, tra cui Creature grandi e piccole, che rese il suo ruolo del burbero veterinario Siegfried Farnon amato da tutti. Impersonò per ben cinque volte, e in diversi momenti della sua carriera, Winston Churchill.

Alla Oxford University, dove si laureò, ebbe tra i suoi professori J.R.R. Tolkien e C.S. Lewis. La sua cultura è sempre rimasta vivace ed evidente a chiunque lo conobbe.

Leggi anche: Bloomsbury annuncia due nuovi volumi di Harry Potter 

correlati

Bufalo Regent e Bufalo Gladiatore Special Edition di Zannetti

Zannetti inaugura il 2021 con tre edizioni speciali che celebrano il Capodanno Cinese. Il 12 febbraio 2021 ha avuto inizio l'anno del Bufalo e al maestoso animale...

A Cinecittà Federico Fellini negli scatti di Elisabetta Catalano

Dal 10 febbraio al 21 marzo 2021, a conclusione delle celebrazioni per il centenario dalla nascita di Federico Fellini, lo storico Teatro 1 di...

Armani/Silos Heimat. A Sense of Belonging la rassegna a cura della Fondazione Peter Lindbergh

Martedì 22 dicembre 2020 avrà inizio la nuova rassegna di Armani/Silos Heimat. A Sense of Belonging, una selezione di sei film in lingua originale...

Il documentario su Emilio Vedova in streaming su WantedZone

Da venerdì 4 dicembre Emilio Vedova. Dalla parte del naufragio torna disponibile sulla piattaforma WantedZone, il documentario che ripercorre la vita e l'opera del maestro dell'Arte...