Home Benessere Dimagrire camminando: come bruciare calorie senza andare in palestra

Dimagrire camminando: come bruciare calorie senza andare in palestra

dimagrire camminando

Mantenersi in forma è sempre una cosa complicata. Tra i pasti veloci e ipercalorici che ingurgitiamo ogni giorno e il poco tempo che abbiamo per dedicarci al fitness, la pancetta ci resta sempre appiccicata. Eppure c’è chi dice che si può dimagrire camminando semplicemente a passo svelto per mezz’ora al giorno. Ma sarà vero?

I media si affannano a venderci ogni giorno attrezzi ginnici per ogni necessità e parte del corpo. Ci sono attrezzi rassodare cosce e glutei, tapis roulant per correre anche in casa, pesi per rafforzare i bicipiti e molto altro ancora.

Le pubblicità invasive provano a convincerci che tutti questi attrezzi siano indispensabili per la nostra salute e la nostra linea. E probabilmente hanno ragione, sono utili per restare in forma, ma poi chi ha davvero il tempo per usarli?

Se anche voi siete tra coloro che comprano attrezzi per il fitness senza mai utilizzarli, sappiate che non ne avrete più bisogno e che dimagrire camminando non è un’utopia. Vi basterà seguire i nostro consigli e vi libererete presto dei chili in eccesso.

Come dimagrire camminando

Dimenticate quelle assurde diete affamanti e le ore passate in palestra con personal trainer sadici e date il benvenuto ad un nuovo salutare stile di vita.

Un’attività fisica efficace non deve essere per forza associata solo agli attrezzi della palestra ma può anche essere pratica quotidianamente con una semplice camminata svelta. Dimagrire camminando quindi è possibile e per certi versi è anche più facile e salutare rispetto ad altri sport.

Questo tipo di attività aerobica, non essendo troppo invasiva, è particolarmente adatta alle persone fortemente in sovrappeso poiché non affatica muscoli, ossa e soprattutto articolazioni. Non è un segreto che il peso eccessivo, a lungo andare, causi danni anche irreparabili alle articolazioni, rendendo così ogni movimento più difficoltoso.

In più, essendo una camminata veloce, non si rischia di affaticare il cuore e, in un colpo solo, si riescono ad allenare tutti i muscoli e a rassodare gambe, cosce, glutei, braccia e spalle.

leggi anche: Zenzero: la radice che aiuta a bruciare i grassi e perdere peso

Al contrario, in palestra per allenare ognuna di queste parti del corpo è necessario un attrezzo diverso e un esercizio diverso. Ovviamente per dimagrire camminando bisogna seguire delle regole precise, poche ma essenziali.

Innanzitutto, chiariamo una cosa. Se il vostro obiettivo è quello di perdere peso, sappiate che la sola camminata svelta non è sufficiente. Ogni attività fisica deve essere infatti supportata da un regime alimentare controllato che sia fatto su misura per voi.

Non è necessario optare per diete drastiche ma semplicemente ridurre l’assunzione di zuccheri e carboidrati.  E’ consigliabile inoltre evitare il consumo di alcol e bibite gassate e, se avete il vizio del fumo, dare un taglio alle sigarette.

Esperti di fitness dichiarano che è possibile dimagrire camminando 1 ora al giorno associando questa attività fisica ad una dieta bilanciata. Ovviamente stiamo parlando di una camminata veloce e non del tipo che facciamo guardando le vetrine durante lo shopping.

leggi anche: Dieta dash: cos’è, come funziona e quali sono i suoi benefici

Dovrete mantenere quindi un passo sostenuto, avere delle scarpe comode e fare movimenti fluidi. È dimostrato che questa semplice attività aerobica, oltre a bruciare il 40% in più di grassi, aiuta a riattivare il metabolismo lento e favorire il dimagrimento.

Non dovrete quindi camminare lentamente né correre a perdifiato ma semplicemente avere un passo svelto. Un’andature sostenuta aiuta a rafforzare muscoli, cuore e articolazioni. 

Se però non siete abituati a fare attività fisica vi consigliamo prima di fare un controllo cardiaco. Dimagrire camminando veloce se siete in forte sovrappeso e avete superato i quarant’anni potrebbe darvi qualche problema.

Effettuate quindi un elettrocardiogramma per controllare che tutto sia in ordine e che il vostro organismo sia pronto per affrontare un’attività fisica sostenuta. 

Inoltre, prima della vostra camminata mattutina, vi consigliamo di fare sempre un po’ di riscaldamento e dello stretching alla fine per evitare strappi o crampi muscolari.

Dimagrire camminando programma: come rendere efficace la vostra attività fisica

Prima di cominciare con il programma di dimagrimento, ecco qualche consiglio utile per rendere più efficace la vostra camminata ed evitare problemi legati ad una errata attività fisica.

Per dimagrire camminando, prima di tutto dovrete stare attenti alla postura. Camminare con la schiena curva non vi aiuterà a velocizzare il processo e inoltre potrebbe darvi dei problemi su lunga scala.

Per una corretta postura dovete tenere la schiena bella dritta, spalle e mento parallele al suolo e lo sguardo alto. Questa postura aiuterà la vostra colonna vertebrale ad ‘allungarsi’ evitando così gli effetti collaterali di una vita troppo sedentaria.

Seconda alla postura è il passo, che non deve essere troppo lungo ma sostenuto. Come vi abbiamo già detto in precedenza, camminare troppo lentamente è inutile come lo è anche fare passi troppo lunghi; così facendo non solo pregiudicherete la riuscita del programma dimagrire camminando ma facendo falcate troppo lunghe potreste avere problemi di affaticamento.

leggi anche: Stair-Climbing: perdere peso facendo le scale, è il nuovo trend fitness della stagione

Una volta assunta una postura e un passo adeguati alla camminata veloce, non dimenticate l’importanza del movimento delle braccia. Mantenere un ritmo costante per trenta minuti o un’ora non è facilissimo ma muovere le braccia a tempo con le gambe potrebbe aiutarvi a superare lo sforzo senza intoppi.

Tenete quindi le braccia piegate e muovetele a tempo camminando, in questo modo non solo sarà più facile tenere il passo ma allenerete anche i vostri addominali.

A meno che la vostra attività fisica non si svolge la mattina quando state andando in ufficio e quindi avete un percorso obbligato da seguire, cercate di alternare salite e discese. Il cambio di ritmo e resistenza renderà la vostra camminata veloce ancor più efficace e brucerete molte più calorie in poco tempo.

Se siete particolarmente impegnati durante la giornata, potete anche approfittare della passeggiatina serale del vostro cane per fare attività fisica. I cani, si sa, hanno bisogno di camminare e correre – soprattutto se sono di taglia grande – quindi portarlo con voi potrebbe essere un’idea.

leggi anche: Dieta Detox: i segreti della dieta più chiacchierata dell’estate

Non solo infatti la compagnia del vostro cucciolo renderà la camminata più divertente ma, senza nemmeno accorgervene, vi ritroverete a camminare a passo più svelto, aumentando quindi lo sforzo fisico e favorendo l’eliminazione di grassi e calorie in eccesso.

Ora che sapete quali sono le regole basilari del programma per dimagrire camminando, potete scegliere autonomamente quando e come fare attività fisica. Ad esempio, se non vi piace l’idea di uscire di mattina presto e di sera per fare sport, potete anche svolgere il programma per dimagrire camminando sul tapis roulant, comodamente nel salotto di casa vostra.

Quanto alla tempistica, per iniziare, potete anche adottare il programma dimagrire camminando 30 minuti al giorno; iniziate con solo mezz’ora e, quando vi sentirete pronti, arrivate ad un’ora. Cercate quindi di non strafare e vedrete che i risultati arriveranno in men che non si dica.