Toyota Fine-Comfort Ride: 1000 km di autonomia grazie all’idrogeno

Pubblicità

Oramai nel settore auto si parla quasi ed esclusivamente di auto elettriche, che molto probabilmente prenderanno il posto (anzi in alcuni Paesi è sicuro, viste le nuove leggi) delle attuali auto a benzina e diesel. Ma che fine hanno fatto i progetti delle macchine a idrogeno? Li rispolvera Toyota, che al Salone di Tokyo ha intenzione di portare ala futuristica Fine-Comfort Ride Concept. Parliamo di una monovolume abbastanza compatta dal design davvero particolare e piena zeppa di tecnologia, in ogni aspetto. L’abitacolo è infatti caratterizzato da un grande schermo digitale per controllare i parametri del veicolo, inoltre tutti i sedili sono modulari, si possono dunque spostare a piacimento fino a creare all’interno una piccola lunghe privata – mentre l’auto ovviamente si guida da sola.

Toyota Fine-Comfort Ride Concept, l’auto a idrogeno

La vera particolarità di questa vettura però, lo anticipavamo in apertura, è l’alimentazione: la Fine-Comfort Ride Concept di Toyota è infatti alimentata da celle combustibili di idrogeno, un’alternativa all’elettricità che allo stesso modo ha 0 emissioni. Allora perché bisognerebbe preferire questa tecnologia alla normale corrente elettrica? Ve lo spiega Toyota: per l’autonomia. Quest’auto infatti ha un’autonomia di 1000 km, una cifra irraggiungibile dagli attuali modelli elettrici (che massimo arrivano a 500). Potrebbe dunque essere la reale tecnologia del futuro, chissà.

Toyota Fine-Comfort Ride 1

Leggi anche: Toyota presenta Concept-i Ride e Concept-i Walk per muoversi in città

- Pubblicità -
Pubblicità