L’ultima cena dei Boga in mostra alla basilica di S. Ambrogio

Pubblicità
Pubblicità

Dal 19 al 25 marzo presso l’Antiquum Oratorium Passionis della Basilica di S. Ambrogio a Milano è ospitata la mostra Homini. The Last Supper dei Boga.

La storica basilica meneghina fa da sfondo a 12 Homini più una scultura dedicata al Cristo.  Una contaminazione tra acciaio e tessuti pregiati che rende gli Homini ancora più interpreti dell’essenza umana.

Homini. The Last Supper dei Boga: il pathos e la passione dell’ultima cena

Con The Last Supper – spiegano i Boga – abbiamo voluto rappresentare il pathos e la passione dell’ultima cena. I dodici Homini sono gli apostoli che circondano un Gesù Cristo imponente, radioso, divino che già trasporta alla resurrezione.  L’effetto dell’installazione attualizza l’ultima cena e la fa irrompere nella spettacolare cornice dell’Antiquum Oratorium Passionis della Basilica di S.Ambrogio . Una evoluzione della nostra concezione artistica basata sulla forza dell’idea e del pensiero rispetto al gesto.

I Boga sono tre fratelli artisti di Tradate (Varese), nati a Cesano Maderno. Imprenditori e artisti, dal 1979 seguono l’orma del padre, progettando e realizzando arredi di design con la loro azienda HABITARE di Tradate, che esportano in tutto il mondo.

Sono anche grandi collezionisti di opere d’arte. La loro collezione privata annovera sculture di Rodin, Giacometti, Fontana, Marino Marini, Manzù e molti altri. Importante è anche la loro quadreria con dipinti che vanno dal ‘500 ai giorni nostri. Con le loro realizzazioni artistiche hanno sviluppato un vero e proprio movimento denominato Quando il pensiero supera il gesto. Movimento che nasce nel 1984 e ha come perno centrale la superiorità del pensiero rispetto al gesto tecnico.

Leggi anche: I ritratti inediti di Agron Hoti alla Biblioteca del Daverio a Milano

correlati

Pubblicità