Resort Tenuta di Artimino, tra relax, vigne e buona cucina

Pubblicità
Pubblicità

La bella stagione è ormai vicina con tutti i suoi colori, profumi e sapori. Un risveglio che ha portato molte novità per la Tenuta di Artimino che, in un’oasi di pace immersa nella campagna toscana, apre le sue porte per vivere esperienze all’insegna del “bien-vivre”.

Distribuita su una superficie di 732 ettari, la Tenuta si presenta come un microcosmo di rara bellezza con una proposta di “ospitalità diffusa” che comprende l’Hotel 4 stelle Paggeria Mediceadiversi appartamenti disseminati per il suggestivo Borgo Medioevale, una storica Villa Medicea, un ristorante gourmet, una Spa e un’azienda agricola con una produzione di splendidi vini territoriali.

In armonia con la filosofia di benessere totalizzante che la contraddistingue, la Tenuta di Artimino nei mesi della stagione più fredda si è dedicata a rinnovare alcuni ambienti e a studiare esperienze che daranno modo di vivere infiniti piaceri nel silenzio e nella pace assoluta delle colline.

ANATRA_ALL_ARANCIA_MICHELA_BOTTASSO 2

Un’importante novità è il rinnovo del ristorante gourmet “Biagio Pignatta cucina e vino” che è stato ristrutturato in coerenza con il restauro conservativo, realizzato sul concept dell’Architetto di Interni Daniela Di Lauro, che già aveva visto protagonista l’Hotel. Anche il menù è stato rinnovato dall’executive Chef Michela Bottassopiemontese di nascita e toscano d’adozione. Il Ristorante che, con il suo orto di 5mila metri quadrati ha abbracciato la filosofia a chilometro zero, propone due menù degustazione: “Selezione dello chef”, un percorso fra esperienze personali, storia medicea ed eccellenze del territorio e “Sapori toscani” per ripercorrere alcuni piatti della tradizione regionale. Ogni piatto è frutto di una ricerca meticolosa che coniuga rispetto della stagionalità, qualità della materia prima, valorizzazione delle eccellenze e della tradizione locale e spinta all’innovazione.

La Tenuta di Artimino è anche una vera “wine destination”, grazie agli ottanta ettari di vigneto che danno vita ad una pregiata produzione di meravigliosi vini come il Carmignanoe il Chianti. Per cogliere fino in fondo la natura nel momento più bello del suo risveglio, la Tenuta offre la possibilità di vivere delle Wine Experience gustando i suoi vini insieme a un sommelier, magari durante un suggestivo pic nic fra i vigneti.

Per ricaricarsi dopo queste giornate all’aria aperta, ideale è un momento di relax presso la Erato Wellness Spa un luogo di pace interiore, lontano dal caos della quotidianità. Incastonata all’interno del Borgo Medioevale di Artimino, la Spa si snoda in 600 metri di puro benessere per rigenerare corpo e mente; qui non poteva mancare la wine therapy, vero fiore all’occhiello della struttura, con speciali trattamenti che fanno tesoro delle preziose proprietà “detox” del vino per combattere i segni del tempo. 

La Tenuta di Artimino è pronta a dare il benvenuto alla bella stagione in un universo dove il tempo sembra essersi fermato, una parentesi di relax tra vitigni, oliveti e campagne coltivate. 

www.artimino.com

correlati

Dalla natura, il nuovo hand care di Acca Kappa che nutre e protegge

Le mani, mai come oggi, meritano attenzione. L’abbiamo imparato, lavarsi frequentemente le mani almeno per 20-40 secondi è una nuova buona abitudine che ci...

Schlosshotel di Zermatt, nuova identità

Lo Schlosshotel di Zermatt è un mondo di grande fascino e prestigio, risultato di tanti mondi diversi che convivono e insieme creano un comfort...

Cristallo Resort & Spa di Cortina d’Ampezzo festeggia i 120 anni di storia

Cristallo, a Luxury Collection Resort & Spa, Cortina d’Ampezzo, è entrato a far parte dell’immaginario collettivo come l’eccellenza dell’ospitalità montana in Italia ed è...

Constance Halaveli, l’essenza delle Maldive

Si scrive rinascita, si legge Constance Halaveli. L’energia delle Maldive è racchiusa in una piccola, quanto preziosa, isola resort a forma di dhoni, adagiata a nord...