Home People Donatella Versace: dieci cose da sapere sulla stilista

Donatella Versace: dieci cose da sapere sulla stilista

donatella versace

Donatella Versace è una delle stiliste più famose del pianeta, conosciuta per aver preso sulle proprie spalle l’immensa eredità del fratello Gianni dopo la sua morte, diventando una delle poche a gestire un’azienda familiare. Ha un look inconfondibile, e i suoi capelli biondo platino sono diventati il simbolo di un’icona della moda. Ultimamente, Donatella Versace è stata in grado di rilanciare la maison, e la sua collezione primavera-estate del 2018 ha catturato l’attenzione per la sua volontà di aprirsi a nuove idee e ai movimenti dei giovani: la collezione Verso puntava a look genderless, particolarmente apprezzati alla London Fashion Week.

Ecco dieci curiosità su Donatella Versace:

Donatella Versace

1. Chi è Donatella Versace. È nata a Reggio Calabria il 2 maggio 1955, il padre era un finanziere e lei è la più giovane di quattro figli: gli altri sono Santo, Gianni e Tina, la sorella maggior morta a dodici anni per un’infezione da tetano. La passione per la moda è una questione di famiglia: la madre faceva la sarta. Nonostante queto, Donatella sia è prima laureata in Lingue e Letterature Straniere a Firenze, per concentrarsi sulle proprie passioni solo dopo la laurea.

2. Lo stile di Donatella Versace. Donatella si tinse i capelli per la prima volta a 11 anni, spinta ad ossigenarsi del fratello maggiore Gianni. Da sempre, i suoi capelli sono il simbolo del suo stile. 

Donatella Versace: Sanremo e Virginia Raffaele

3. Donatella Versace e Viriginia Raffaele a Sanremo. La parodia della stilista a Sanremo ad opera di Virginia Raffaele è diventata virale nel giro di poco. E, ovviamente, è arrivata anche a Donatella, che le ha risposto con ironia su Facebook, dicendo “Virginia, vieni a farmi da controfigura? Sono sempre piena di appuntamenti, potresti aiutarmi!”

4. Donatella Versace in TV, tra parodie e cameo. Non solo in Italia e Sanremo: Donatella Versace è comparsa più di una colta sul grande e piccolo schermo, sia personalmente che in parodie. Famosissimo è il suo cameo in Zoolander, mentre in molti altri film sul mondo della moda, come Il diavolo veste Prada, è regolarmente citata. I fan di Ugly Betty, inoltre, avranno notato qualche somiglianza tra Fabia, interpretata da Gina Gershon, e Donatella: il personaggio è infatti una parodia della stilista. Di recente, inoltre, è uscito American Crime Story – L’assassinio di Gianni Versace, nel quale Donatella Versace è interpretata da Penelope Cruz.

Donatella Versace: figlia

5. Donatella Versace: la figlia. Donatella Versace si è sposata con il modello americano Paul Beck, con il quale ha avuto due figli, Alelgra e Daniel. La figlia di Donatella Versace, Allegra, alla morte dello zio Gianni dicevette il 50% dell’impero della moda della famiglia. Purtroppo, la ragazza ha cominciato a soffrire di anoressia nervosa dopo la maggiore età, malattia che fu confermata dalla madre nel 2007. Superate le difficoltà, nel 2011, Allegra ha cominciato a lavorare come direttrice della Gianni Versace S.p.A.

Donatella Versace da giovane

donatella versace

6. Donatella Versace segue Gianni. Donatella ha cominciato lavorando con il fratello: era la metà degli anni ’70 quando si è trasferita con il fratello maggiore Gianni per seguire il design della maglieria a Firenze. Il suo piano era quello di lavorare per lui nel dipartimento di pubbliche relazioni, ma per Gianni era molto di più: era la sua “musa e critica”, stando a quello che Donatella Versace ha raccontato a Vogue in un’intervista. È stato attraverso le imprese del fratello che lei si è avvicinata al mondo della moda.

7. Donatella Versace e gli anni ’80. Un decennio dopo l’inizio del connubio tra i due, Gianni lanciò un profumo dedicato a lei, Blonde. Nello stesso periodo, Donatella ottenne la propria etichetta, Versus, che rimane una delle linee di Versace più famose e grazie alla quale la silista riesce a dedicare particolare attenzione al mondo dei talenti. Durante gli anni ’80 e ’90, poi, Donatella ha lanciato la propria linea dedicata ai più giovani, Young Versace.

8. Donatella Versace e il lavoro sulla maison. Dopo la morte del fratello Gianni, Donatella ha lavorato duramente per portare avanti la maison di famiglia, stagione dopo stagione, sviluppando uno stile per donne determinate e indipendenti. Ma non solo: la stilista ha espanso il brand, creando la linea di design per interni Versace Home e con il progetto Palazzo Versace, un albergo a sei stelle a Main Beach, nel Queensland, Australia.

Donatella Versace: Instagram

9. Cosa fa Donatella Versace oggi? Mentre il fratello Santo possiede il 30% delle azioni della maison Versace, e la figlia ne possiede il 50%, a Donatella ne è spettato il 20%. Ma, ha detta di tutti, è davvero l’unica e vera erede dell’impero: è infatti riuscita a risollevare il marchio dopo la morte del fratello, e supervisione personalmente la produzione di una dozzina di collezioni ogni anno. 

https://www.instagram.com/p/Bk0zUvangKi/?hl=en&taken-by=donatella_versace

10. Donatella Versace e Instagram. Donatella Versace è diventata, più di recente, anche una regina di Instagram. Il suo account ha ora più di 3 milioni di follower, ed è stato descritto da W Magazine come “deliziosamente ostentato”. Infatti, il profilo è un lungo susseguirsi di fotografie dell’incredibile stile di vita della stilista: tutto il necessario per alimentare il culto della sua persona. Ci sono look, celebrità, eventi, e i due famosissimi cani Audrey e Django.

Vedi anche: Penelope Cruz è Donatella Versace in American Crime Story

Fonti: Di Lei, W Magazine, Vogue, Voglia di Vincere