A Roma tornano le passeggiate notturne alle Terme di Caracalla

Pubblicità
Pubblicità
Riparte a Roma Caracalla: sogno di una notte di fine estate, fino al 2 ottobre 2018,  ogni martedì e venerdì sera, visite guidate serali alle Terme di Caracalla, una delle passeggiate notturne più suggestive dell’antica Roma. Quest’anno impreziosite dalla mostra Mauro Staccioli, Sensibile Ambientale le monumentali opere dello scultore toscano, anch’esse illuminate da uno speciale disegno luci.

Caracalla: sogno di una notte di fine estate

30 partecipanti per gruppo possono ammirare le monumentali vestigia illuminate nella notte, e scendere nei sotterranei, dedalo di gallerie e cuore pulsante dell’intero edificio dove erano installati i servizi che alimentavano le Terme in superficie. Compreso nella visita il mitreo di Caracalla, il più grande tra quelli rimasti a Roma e perfettamente conservato, dove si percepisce tutto il fascino del culto di Mitra.

Le visite, della durata di 75 minuti, iniziano alle 19.30, con l’ultima partenza alle 21.00 e avvengono grazie a una spettacolare illuminazione del monumento. Nelle giornate lunghe di agosto e dell’inizio di settembre per i primi turni di visita si potranno ammirare le Terme costruite dagli imperatori Severi nella luce dorata del crepuscolo.

Le Terme di Caracalla: uno dei più grandiosi complessi termali di epoca imperiale

I ruderi delle Terme di Caracalla, che si ammirano per la notevole altezza, che supera i 37 metri, restituiscono ancora oggi un’idea della grandiosità del complesso termale. Le dimensioni dell’edificio e la monumentalità degli ambienti, conservati per due piani in alzato e per tre livelli in sotterraneo, permettono di immaginarne la fastosità che l’illuminazione notturna esalta.

Punto di partenza della visita è l’area centrale del monumento, nella prima parte le visite attraversano gli ambienti termali dedicati alla cura del corpo: le palestre, gli spogliatoi, il frigidarium, iltepidarium, il caldarium e la natatio, cioè la grande piscina a cielo aperto. Nella seconda parte è invece la volta dei sotterranei, la grande sala macchine delle Terme dove è allestito un Antiquarium con reperti provenienti da questo straordinario sito archeologico. Passando dalla rotonda dove è collocata la Mela reintegrata di Michelangelo Pistoletto, la visita si conclude al Mitreo, dove è visibile la misteriosa fossa sanguinis.

 

Leggi anche: Alla Casa del Cinema di Roma gli scatti di Marcello Geppetti

correlati

Io dico Io – I say I la mostra tutta al femminile alla Galleria Nazionale

Dal 1 marzo al 23 maggio la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma  ospita Io dico Io – I say I a cura di...

Art.Live! due appuntamenti con la mostra Le Signore dell’Arte a Milano

Sull'onda del grande successo ottenuto con la mostra Monet e gli Impressionisti a Bologna, Arthemisia raddoppia l'appuntamento Art.Live! spostandosi a Milano alla scoperta delle grandi artiste protagoniste della mostra Le Signore...

Fondazione Adolfo Pini per Milano MuseoCity 2021

In occasione della settimana di incontri ed eventi digitali promossa dal 2 al 7 marzo 2021 da Milano MuseoCity, la Fondazione Adolfo Pini è...

La prima personale in Italia di Neïl Beloufa al Pirelli HangarBicocca

Pirelli HangarBicocca ospita, fino al 18 luglio 2021, Digital Mourning, a cura di Roberta Tenconi, la prima grande personale dedicata a Neïl Beloufa in un’istituzione...