The Cleaner: 50 anni di Marina Abramović a Firenze

Pubblicità
Pubblicità

Dal 21 settembre al 20 gennaio Palazzo Strozzi ospita a Firenze The Cleaneruna grande mostra dedicata a Marina Abramović. Si tratta di una delle personalità più celebri e controverse dell’arte contemporanea, che con le sue opere ha rivoluzionato l’idea di performance mettendo alla prova il proprio corpo, i suoi limiti e le sue potenzialità di espressione.

Una straordinaria retrospettiva che riunisce, per la prima volta  in Italia, oltre 100 opere offrendo una panoramica sui lavori più famosi della sua carriera. Dagli esordi negli anni Settanta ai grandi appuntamenti degli anni Duemila, la mostra ripercorre l’intera vita artistica di Marina Abramović attraverso video, fotografie, dipinti, oggetti, installazioni e la riesecuzione dal vivo di sue celebri performance attraverso un gruppo di performer specificatamente formati e selezionati in occasione della mostra.

Marina Abramović. The Cleaner: video, fotografie, dipinti, oggetti, installazioni e riesecuzione dal vivo di sue celebri performance

L’esposizione nasce dalla collaborazione diretta con l’artista nella volontà di proseguire, dopo gli appuntamenti con Ai Weiwei e Bill Viola, la serie di mostre che hanno portato a esporre a Palazzo Strozzi i maggiori rappresentanti dell’arte contemporanea. Il palazzo, nuovamente utilizzato come luogo espositivo unitario, permette a Marina Abramović di confrontarsi per la prima volta con un’architettura rinascimentale e di sottolineare ancora una volta lo stretto rapporto che ha avuto e continua ad avere con l’Italia.

Sabato 22 settembre alle ore 15.30
 l’artista sarà protagonista dello speciale appuntamento Marina Abramović Speaks organizzato dalla Fondazione Palazzo Strozzi presso il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. In conversazione con Arturo Galansino, curatore della mostra e direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi, l’artista affronterà alcuni temi del suo percorso esistenziale e creativo, ripercorrendo le tappe della sua carriera dagli esordi in Serbia alle ultime grandi performance in tutto il mondo.

Leggi anche: Margherita Sarfatti e il 900. Una mostra tra Milano e Rovereto

correlati

Fondazione Adolfo Pini per Milano MuseoCity 2021

In occasione della settimana di incontri ed eventi digitali promossa dal 2 al 7 marzo 2021 da Milano MuseoCity, la Fondazione Adolfo Pini è...

La prima personale in Italia di Neïl Beloufa al Pirelli HangarBicocca

Pirelli HangarBicocca ospita, fino al 18 luglio 2021, Digital Mourning, a cura di Roberta Tenconi, la prima grande personale dedicata a Neïl Beloufa in un’istituzione...

I backstage dei film di Alfred Hitchcock in mostra a Monza

Dopo la chiusura forzata, a causa delle restrizioni per il contenimento del contagio da Coronavirus, da lunedì 22 febbraio, riapre al pubblico la mostra...

Apre a Milano BELYAEV ART GALLERY con un’esposizione di Alexander Belyaev

Belyaev Art Gallery apre al pubblico in Via Montebello 30 a Milano inaugurando la propria attività espositiva con un progetto monografico dedicato all’artista russo...