Home Beauty Luce pulsata: quello che non sai di questa tecnica di epilazione

Luce pulsata: quello che non sai di questa tecnica di epilazione

luce pulsata

La luce pulsata è diventata una delle tecniche di epilazione più usate del momento. Rispetto ai classici metodi di depilazione, come ceretti, rasoi e compagnia, questo sistema agisce direttamente sul bulbo pilifero.

Questa tecnica non è da confondere con il laser: entrambi utilizzano il calore e colpiscono la melanina contenuta dal pelo, ma il laser agisce con una lunghezza d’onda unidirezionale.

Ecco tutto quello che non sapevi sull’utilizzo della luce pulsata.

Epilatore a luce pulsata

luce pulsata

Negli ultimi anni l’epilatore a luce pulsata ha letteralmente spopolato anche nel nostro paese. Considerato uno dei sistemi di depilazione definitiva, è necessario capire come esso agisca.

La luce pulsata, a differenza degli altri sistemi di depilazione ed epilazione come ceretta, silkepil e rasoio, agisce direttamente sul bulbo pilifero. Infatti, il fascio di luce che viene trasmesso dal flash è talmente intenso che la melanina subisce un aumento della temperatura.

Ciò significa che questo calore brucia il pelo e più i peli sono scuri e grossi più questa tecnica è efficace (a causa della massiccia presenza di melanina). Ciò che promette questo tipo di epilazione è di non preoccuparsi più della ricrescita dei peli.

Gli epilatori vanno ad agire sulla pelle ed è bene affidarsi a prodotti di alta qualità: questi apparecchi sono presenti in commercio e non sono proprio economici. In ogni caso, se si vuole sottostare ad un epilazione home made, è meglio fare un investimento sicuro per la propria pelle. Un investimento sicuramente più ammortizzabile rispetto ai costi delle diverse sedute che si andrebbero a fare in un cento estetico.

Luce pulsata: viso

luce pulsata

Una delle zone più gettonate solitamente è il viso, il biglietto da visita di una persona. In questo caso, essendo una zona molto delicata, è bene affidarsi a dei professionisti del settore: ciò, per evitare delle sgradevoli sorprese che potrebbero sorgere in seguito e avendo la certezza di avere dei risultati garantiti.

La tecnologia stimola anche la produzione di collagene che va a compattare i tessuti: tuttavia, il viso può avere una composizione diversa da persona a persona. Vale a dire pori grandi, le rughe, i segni derivanti dall’acne o le lentiggini, ma anche macchie e cisti.

Proprio per questi motivi è bene sottostare a qualche seduta da un professionista. Sarebbe anche meglio se prima di mettere in pratica la tecnica della luce pulsata, si andasse a fare una visita dermatologica.

Luce pulsata: Imetec

Bellissima Imetec è nata una decina di anni fa: è una linea di prodotti dedicati alle donne, con la libertà di prendersi cura di loro stesse a casa propria. Di epilatori in commercio ve ne sono diversi e la diversità consiste tra le varie tipologie: a pistola, a topolino o con base e applicatore e diversa potenza dell’apparecchio.

Imetec propone sostanzialmente tre prodotti differenti: Bellissima Flash & Go, Bellissima Zero e Bellissima SensEpil Lux. Il primo modello è a forma di pistola e riesce a trattare diverse parti del corpo, grazie anche ad un area di trattamento di 4cm2. I prodotti di questa linea si differenziano a seconda del numero di impulsi generati e dalla presenza o meno della modalità di scorrimento a flash continuo.

Il secondo modello, Bellissima Zero, è a topolino. Più maneggevole, gli impulsi sono buoni, è usabile anche per il viso ed è dotato di scorrimento veloce. L’ultimo modello, quello SensEpil Lux, ha un’area di trattamento di 6cm2. Si può utilizzare anche sul viso, pur non disponendo di accessori adeguati.

Luce pulsata: controindicazioni

luce pulsata

Che l’epilazione avvenga a casa o in un centro estetico, è importante che vengano seguite alcune regole. Innanzitutto, la pelle deve essere “al naturale”, nel senso che non deve essere abbronzata o aver subìto scottature.

Il secondo passo è quello pilifero: bisogna lasciare crescere i peli nella zona individuata per circa 4 settimane. Questi vanno rasati circa 2/3 giorni prima del trattamento. Il consiglio generale, soprattutto durante i primi trattamenti, è quello di non esporsi mai al sole dopo aver praticato l’epilazione. Ecco perchè è meglio iniziare il trattamento durante i mesi invernali.

Questo tipo di epilazione può essere effettuato per tutte le tipologie di pelli e peli, ma bisogna prestare attenzione ad alcuni accorgimenti, come evitare di farlo quando la pelle è fortemente stressata. Ma anche se si assumono farmaci che foto-sensibilizzano la pelle (come la pillola oppure l’assunzione di antibiotici) o se si soffre di malattie come il diabete, epilessia e sofferenze cardiache.

Attenzione anche se sulla zona di pelle da trattare vi sono ferite, cicatrici, tatuaggi, nei o casi di dermatite ed eczemi. Infine, è sconsigliato l’uso della luce pulsata in gravidanza.

Luce pulsata: funziona a casa?

luce pulsata

Di prodotti acquistabili ed utilizzabili a casa ve ne sono diversi. Chiaramente la potenza è ridotta rispetto ad uno stesso apparecchio utilizzato in centri appositi. Inequivocabilmente, praticare questi trattamenti home made possiede diversi vantaggi.

Come, ad esempio, il fatto non dover prenotare nessun appuntamento e di risparmiare sul costo delle diverse sedute che bisognerebbe fare. Inoltre, non necessita di particolari competenze ed essendo meno potente è assolutamente indolore. Al contrario, la lampada, dopo un certo numero di flash, deve essere sostituita.

Nei centri specializzati, i macchinari sono più potenti: utilizzati da un tecnico competente, si va a praticare un trattamento più specifico e mirato, senza dolore. Trattamenti del genere, seri, professionali e dalla riuscita certa, hanno un costo che si divide a seconde delle sedute da compiere, che dipendono dalla tipologia di pelo. Nel caso maschile, bisognerà sottostare a un numero di sedute maggiore in quanto il pelo resiste di più.

Fonti: advister, epilatorialucepulsata, epilatore