Home Arte Galleria Campari: i nuovi appuntamenti del 2019

Galleria Campari: i nuovi appuntamenti del 2019

304
Galleria Campari

Per il 2019 Galleria Campari offre un ricco programma di appuntamenti, affermando il proprio impegno nel mettere a punto un’esperienza immersiva nel mondo Campari attraverso visite guidate alla collezione permanente, mostre temporanee, aperture straordinarie, partecipazioni a iniziative di portata nazionale e collaborazioni con importanti enti.
 
Si comincia con la proroga sino a sabato 13 luglio di Storie di Moda. Campari e lo Stile, la mostra a cura di Renata Molho dedicata all’esplorazione di una delle anime che compongono l’universo Campari: la profonda relazione tra il marchio e il mondo della moda, intesa come espressione di arte e costume.

Ad arricchire il progetto espositivo, tra maggio e luglio Galleria Campari propone una serie di iniziative collaterali che daranno al pubblico l’opportunità di approfondire il tema della moda attraverso serate diproiezioni di film in collaborazione con il MIC – Museo Interattivo del Cinema e conversazioni con rappresentanti del settore grazie alla partnership con Fondazione Corriere della Sera.

Nel mese di maggio è inoltre previsto un open day dedicato agli studenti universitari e agli appassionati del settore, che offrirà la possibilità di reinterpretare in maniera personale e creativa i contenuti della mostra.

 

Per tutto l’anno Galleria Campari conferma le aperture ogni secondo sabato del mese. Proseguono inoltre le aperture serali un martedì al mese con il progetto Art&Mixology in compagnia di uno storico dell’arte e un bartender di Campari Academy. Il percorso è un viaggio alla scoperta della storia dell’aperitivo, della nascita dei cocktail più iconici, dell’evoluzione tecnica degli attrezzi del mestiere. A conclusione di ogni tour viene organizzata un’esperienza di degustazione a cura di Campari Academy.
 
Sabato 18 maggio la Galleria Campari, dalle ore 19.00 alle ore 24.00, aderisce alla Notte Europea dei Musei, uno dei maggiori appuntamenti culturali dell’anno. Giunta alla sua 15° edizione, l’iniziativa promuove le eccellenze del patrimonio culturale mediante aperture serali straordinarie, offrendo l’opportunità al pubblico di accedere a questi siti con una prospettiva del tutto inedita.
 
Da segnare in agenda la seconda edizione milanese di Open House, appuntamento internazionale dedicato agli amanti dell’architettura. Nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 maggio 2019, Galleria Campari sarà eccezionalmente aperta al pubblico che potrà visitare gli spazi della galleria in compagnia degli esperti del brand.
 
La consolidata collaborazione tra Campari Group e Artissima, Fiera Internazionale di Arte Contemporanea di Torino, prosegue nell’autunno 2019 con due imperdibili appuntamenti.
Dal 10 ottobre 2019 al 14 febbraio 2020, presso gli spazi di Galleria Campari, si terrà la mostra personale di Rodrigo Hérnandez. Il progetto espositivo, curato da Ilaria Bonacossa, presenta il lavoro del vincitore della seconda edizione del Campari Art Prize.  
 
Da venerdì 1 a domenica 3 novembre Campari torna ad Artissima con la terza edizione del premio dedicato ad un giovane artista tra quelli presentati nelle diverse sezioni della fiera e che sarà selezionato da una giuria internazionale per la forza comunicativa e la capacità narrativa del suo lavoro artistico. Il Campari Art Prize conferma la storica apertura del brand a nuovi e inediti linguaggi e la fusione tra uno spirito imprenditoriale d’avanguardia e la ricerca artistica più sperimentale.
 
Sempre nel mese di novembre, Galleria Campari conferma la sua partecipazione alla XVIII Settimana della Cultura d’Impresa, iniziativa di Confindustria e Museimpresa, che prevede un articolato calendario di eventi su tutto il territorio nazionale per vivere in prima persona la storia del nostro Paese attraverso il patrimonio culturale custodito dai Musei e Archivi delle imprese.
 
Galleria Campari rimarca così il legame tra il brand e il mondo dell’arte confermando ancora una volta quello spirito di avanguardia che da oltre 150 anni fa del brand uno dei simboli del bon vivre italiano.