Home Benessere Test di gravidanza come funziona, quando farlo e info utili

Test di gravidanza come funziona, quando farlo e info utili

602
Photo by Suhyeon Choi on Unsplash
 

Quando si parla di gravidanza e concepimento le informazioni non sono mai abbastanza. Se siete state così fortunate da trovare un partner degno di questo nome e siete sessualmente attive, presto dovrete fare i conti con i tanto temuti test di gravidanza.

Ma cos’è un test di gravidanza?

Si tratta di uno strumento diagnostico domestico, facile da usare e in grado di accertare o meno l’avvenuto concepimento. Acquistabili per pochi euro nelle farmacie o negli ipermercati, questi test usa e getta sono il modo più facile e veloce che ha ogni donna di controllare se è effettivamente incinta.

Il test in questione altro non è che uno stick di plastica con al suo interno una striscia reattiva alla gonadotropina corionica umana (beta-HCG), un ormone secreto dall’organismo femminile in gravidanza. La beta-HCG può essere rilevata sia nelle urine che nel sangue, a partire da una settimana circa dalla presunta fecondazione.

Esistono quindi due tipologie di test di gravidanza, uno che testa le urine e un altro che testa il sangue. Il primo è il test a uso domestico efficace al 90% mentre il secondo è quello effettuato in un laboratorio d’analisi professionale. Basterà un semplice prelievo di sangue e successivamente, in caso di esito positivo, una visita dal ginecologo di fiducia.

Test di gravidanza quando farlo

Questa è probabilmente la domanda più frequente fatta dalle donne che stanno tentando di concepire. Le tempistiche di utilizzo del test di gravidanza a uso domestico variano a seconda della regolarità del ciclo mestruale.

Se il ciclo è regolare il test può essere effettuato anche già dal primo giorno di ritardo mentre, in caso di ciclo irregolare è bene aspettare almeno cinque giorni dopo la data prevista delle mestruazioni. In ogni caso non è consigliabile essere troppo frettolosi nell’effettuare il test.

In caso di sospetta gravidanza dopo un recente rapporto sessuale non protetto, è possibile eseguire il test dai 5 ai 7 giorni prima del giorno previsto dell’inizio delle mestruazioni. E’ consigliabile comunque ripetere il test qualche giorno dopo per avere un risultato certo.

leggi anche: Sintomi gravidanza: dai primi giorni al primo mese

Il test di gravidanza fai da te può essere effettuato in qualunque momento della giornata ma è preferibile di gran lunga utilizzare la prima urina del mattino. Nonostante i nuovi test abbiano una maggiore sensibilità alla beta-HCG, la concentrazione di quest’ormone, nella prima urina della giornata sarà nettamente superiore. Questo faciliterà il risultato rendendolo molto più accurato.

La maggior parte dei test può essere effettuata in qualsiasi momento della giornata: gli attuali dispositivi hanno una sensibilità molto elevata e sono in grado di rilevare concentrazioni anche basse di HCG. Tuttavia, è consigliabile utilizzare la prima urina del mattino, in quanto c’è una maggior concentrazione di ormoni e il risultato è più sicuro. Inoltre, è consigliabile evitare di assumere troppi liquidi prima di eseguire il test di gravidanza.

Test di gravidanza come si usa

Esistono un’infinità di test di gravidanza acquistabili in farmacia e ognuno di essi ha delle istruzioni ben precise che bisogna seguire, soprattutto relative ai simboli per i risultati positivo e negativo.

Abbiamo già detto che i test sono formati da uno stick di plastica all’interno del quale c’è una striscia assorbente che reagisce all’ormone beta-HCG. Per effettuare il test vi basterà immergere la parte della striscia assorbente per pochi secondi nell’urina; potete mantenere lo stick sotto al flusso diretto o raccogliere un campione e immergerlo per qualche secondo.

I tempi di risposta dei test di gravidanza variano da marca a marca ma generalmente non si aspetta più di 4 minuti. A quel punto, scaduto il tempo d’attesa, in base al brand scelto, sul bastoncino apparirà un segno ‘+’ o ‘-‘, oppure una linea colorata, una faccina sorridente.

Seguite alla lettera le istruzioni all’interno della scatola del test poiché, in caso contrario, potresti ottenere dei risultati non attendibili. E’ possibile infatti che il test dia un falso negativo, ovvero dia segnale negativo anche se la gravidanza è già iniziata. Questo può accadere per alcuni motivi:

  • avete effettuato il test troppo presto e la concentrazione di beta-HCG non è tale da permettere al test di individuarla
  • il test è difettoso, scaduto o conservato in maniera non corretta
  • l’urina campione è troppo diluita perché magari avete effettuato il test dopo aver bevuto una gran quantità d’acqua o dopo l’assunzione di farmaci diuretici
  • il contenitore dov’era il campione di urina per il test non era sterile o contaminato con agenti estranei come il sapone.
  • C’è una gravidanza extra-uterina in corso
  • state assumendo farmaci per la fertilità a base di menotropina e carbamazepina

Può capitare, anche se più raramente, che un test di gravidanza dia un falso positivo, ovvero il test ha un risultato positivo anche se non siete incinte. Questo può avvenire se:

  • il test è difettoso, scaduto o conservato in maniera non corretta
  • il contenitore dov’era il campione di urina per il test non era sterile o contaminato con agenti estranei come il sapone.
  • c’è un’infezione del tratto urinario in corso
  • ci sono tracce di sangue nelle urine

Qualunque sia il risultato ottenuto, è sempre meglio ripetere almeno due volte il test a casa e, se avete ancora dei dubbi, effettuare un prelievo di sangue. Solo quest’ultimo potrà fugare ogni vostro dubbio.

Test di gravidanza costo

Il prezzo di un comune test di gravidanza acquistato in farmacia o negli ipermercati varia dai 5 ai 20 euro. Ce ne sono di diverse marche e tipologie ma il loro funzionamento è più o meno lo stesso. Il test di gravidanza migliore, quello preferito dalle donne è sicuramente il Clearblue. Oltre infatti ad essere molto facile da utilizzato e accurato nel risultato, è anche il più venduto e spesso lo si trova in offerta.