Home Arte Private Sitting, 15 donne famose ritratte da Gianluca Fontana

Private Sitting, 15 donne famose ritratte da Gianluca Fontana

656
Gianluca Fontana private sitting Milano
Alessandra Mastronardi © 2019 Gianluca Fontana
   

Giovedì 13 febbraio alle ore 18:30, presso la Sala della Passione della Pinacoteca di Brera si terrà la presentazione del volume Private Sitting di Gianluca FontanaInterverranno, accanto al fotografo, gli autori dei testi Denis Curti e Antonio Mancinelli e alcune delle attrici e modelle ritratte.

Un progetto, Private Sitting, che Gianluca Fontana ha intrapreso per oltrepassare un limite, per tentare di superare il confine tra la persona e il personaggio e indagarne attraverso l’obbiettivo le emozioni: piccoli scarti, momenti di incertezza, di gioia liberatoria e di introspezione. Ogni scatto è la somma di precise rinunce: nessun truccatore o parrucchiere, niente abiti di scena, pochissime luci, fondali neutri e nessun altro sul set.

Gianluca Fontana, Private Sitting. L’immagine di 15 donne famose per superare il confine tra la persona e il personaggio e indagarne attraverso l’obbiettivo le emozioni

Gianluca Fontana è stato capace di creare uno spazio intimo e di restituire il senso della sfida che questo progetto contiene. I suoi soggetti hanno saputo cogliere l’opportunità di far parte di una galleria di ritratti che raccoglie e riassume le esperienze autoriali più rilevanti della fotografia contemporanea.

Un lavoro iniziato cinque anni fa e che nel tempo ha visto coinvolte quindici donne (Alessandra Mastronardi, Ambra Angiolini, Anita Caprioli, Carolina Crescentini, Cristiana Capotondi, Giulia Elettra Gorietti, Isabella Ferrari, Kasia Smutniak, Margareth Madè, Marta Gastini, Matilde Gioli, Miriam Dalmazio, Tea Falco, Valeria Bilello e Vittoria Puccini), che certamente conoscono i trucchi estetici di una fotografia sempre più mondana e che qui si sono lasciate ritrarre senza effetti speciali.

Fotografo e regista, Gianluca Fontana vive e lavora a Londra. Laureato in architettura, prima di dedicarsi alla fotografia ha sviluppato un senso di composizione e di equilibrio che rimane fondamentale nel suo lavoro. Il suo approccio sofisticato produce immagini di intimità e sensualità, dotate di immediatezza e senso di verità. Le sue foto sono state pubblicate su Vogue, Vanity Fair, Harper’s Bazaar, Elle. Ha lavorato per Cartier, Fendi, Givenchy, Prada, la Perla, l’Oreal, Max Mara, Moschino, il gruppo Net a porter-Yoox. 

Leggi anche: The Porcelain Room. Antiche porcellane cinesi a Fondazione Prada