Home Arte Le immagini della II Guerra Mondiale alla Casa di Vetro di Milano

Le immagini della II Guerra Mondiale alla Casa di Vetro di Milano

1269
Casa du Vetro mostra Milano
© U.S. National Archives and Records Administration | Donne al lavoro nell’industria bellica americana, 1940 – 1945, acciaieria di Gary Works, Gary, Indiana, USA. Autore sconosciuto o non fornito
   

In occasione del 75° della fine della Seconda Guerra Mondiale – avvenuta ufficialmente il 1° maggio in Italia, l’8 maggio in Europa e il 2 settembre nel Pacifico – il 15 febbraio 2020 a la Casa di Vetro di Milano apre al pubblico in anteprima nazionale l’esposizione La Guerra Totale. Il Secondo Conflitto Mondiale nelle più belle e iconiche fotografie degli Archivi di Stato americani.

In programma fino al 27 giugno, la mostra racconta la storia del più devastante conflitto che l’uomo abbia mai conosciuto attraverso le fotografie più suggestive, rappresentative e famose dei National Archives and Records Administration e della Library of Congress, che a loro volta conservano immagini provenienti dalle collezioni della US Navy, dell’US Marines Corp, dell’US Army e altri.

La Guerra Totale. Il Secondo Conflitto Mondiale nelle più belle e iconiche fotografie degli Archivi di Stato americani in mostra alla Casa di Vetro

Composta di circa 60 immagini, l’esposizione ripercorre tutti i principali eventi del Secondo Conflitto Mondiale sui fronti europei, nord africani e del Pacifico; raccontando il clima politico che ha portato alla tolleranza del nazifascismo da parte delle democrazie occidentali in funzione antisovietica. 

Un mostra che invita a una riflessione sul perché ricordare i tragici fatti della Seconda Guerra Mondiale e su quali questioni etiche il Conflitto abbia sollevato alle quali ancora oggi non è stata data una risposta definitiva e/o univoca, a partire, per esempio, dai limiti che una democrazia deve porsi partendo dalla constatazione che Hitler è asceso al potere attraverso libere elezioni (per quanto condizionate politicamente ad arte dagli stessi nazisti).

Curata da Alessandro Luigi Perna e prodotta da Eff&Ci – Facciamo Cose, la mostra fa parte del progetto History & Photography che ha per obiettivo raccontare la Storia con la Fotografia, e la Storia della Fotografia, valorizzando gli archivi storici fotografici nazionali e internazionali, sia pubblici che privati.

Leggi anche: Private Sitting, 15 donne famose ritratte da Gianluca Fontana