Armani/Silos Heimat. A Sense of Belonging la rassegna a cura della Fondazione Peter Lindbergh

Pubblicità
Pubblicità

Martedì 22 dicembre 2020 avrà inizio la nuova rassegna di Armani/Silos Heimat. A Sense of Belonging, una selezione di sei film in lingua originale a cura della Fondazione Peter Lindbergh. La visione dei film sarà disponibile gratuitamente sulla piattaforma streaming di Cineteca Milano.

Armani/Silos Heimat. A Sense of Belonging, sei film per indagare il ruolo della donna nella poetica di Peter Lindbergh

La rassegna espande il percorso narrativo dell’omonima mostra dedicata a Peter Lindbergh attualmente allestita presso Armani/Silos, attraverso produzioni filmiche dello stesso Lindbergh, cinema d’ispirazione e autori che nel tempo hanno intessuto legami di collaborazione e di amicizia con il fotografo.

Fil rouge è la centralità della figura femminile, presentata attraverso uno sguardo incontaminato e autentico, scevro da idealizzazioni di maniera. Sono gli stessi caratteri che si trovano nell’opera di Lindbergh, la cui visione a sua volta è stata influenzata dal cinema tedesco e dall’ambiente industriale dov’è cresciuto.

Armani/Silos Film Series - Heimat. A Sense of Belonging Fondazione Peter Lindbergh

Si parte con Paris, Texas e Il cielo sopra Berlino, due film dell’amico Wim Wenders che di Peter Lindbergh ammirava non solo la capacità di ritrarre le donne ma anche il “bambino che ha sempre brillato attraverso i suoi occhi”. Un’affascinante sperimentazione tecnica si ritrova nel “foto-romanzo” di Chris Marker La Jetée, nel quale il susseguirsi di fotografie crea l’illusione del movimento, come alle origini del cinema. Segue in programma Ossessione, il capolavoro di Luchino Visconti che aprì le porte al neorealismo.

La rassegna si conclude con due donne: Jeanne Moreau e Pina Bausch, in due produzioni dirette da Peter Lindbergh. Jeanne Moreau è protagonista di Everywhere at Once di Peter Lindbergh e Holly Fisher: una meditazione sull’infanzia, la giovinezza e l’età matura attraverso fotografie, sequenze animate, clip dal film Mademoiselle (1966) di Tony Richardson accompagnate dalla voce dell’attrice mentre Pina Bausch, Der Fensterputzerruota intorno al celebre spettacolo di danza contemporanea creato dalla coreografa.

Il calendario delle proiezioni

Paris, Texas  martedì 22 dicembre dalle ore 10 per 24 ore
Il cielo sopra Berlino  martedì 29 dicembre dalle ore 10 per 24 ore
La Jetée  martedì 5 gennaio dalle ore 10 per 24 ore
Ossessione  martedì 12 gennaio dalle ore 10 per 24 ore
Everywhere at Once  martedì 19 gennaio dalle ore 10 per 24 ore
Pina Bausch, Der Fensterputzer  martedì 26 gennaio dalle ore 10 per 24 ore

Leggi anche: A COSA SERVE LA STORIA DELL’ARTE IL NUOVO LIBRO DI LUCA NANNIPIERI

correlati

Manila Grace presenta il suo mondo Shoes&Bags

Manila Grace ha seguito la sua ambassador, Elena Santarelli nei suoi impegni quotidiani raccogliendo un diario fotografico della sua giornata. Una camera d’albergo diventa il set-up dove...

DIDATTICA, un ciclo di video approfondimenti alla Galleria dell’Accademia di Firenze

La Galleria dell'Accademia di Firenze lancia un nuovo ciclo di appuntamenti online dedicato ai ragazzi e alle famiglie. Una serie di pillole video alla scoperta di...

Artemisia Gentileschi entra nella collezione del Getty

Il J. Paul Getty Museum di Los Angeles ha annunciato di aver acquisito nella propria collezione un opera, fino a poco tempo fa inedita, di  Artemisia...

Il Cenacolo Vinciano in alta definizione per Pasqua 2021

Anche quest'anno, durante le festività di Pasqua, il Refettorio del Convento di Santa Maria delle Grazie a Milano, che custodisce il Cenacolo Vinciano, resta...