La personale di Carlos Garaicoa alla Galleria Continua

Pubblicità
Pubblicità

Galleria Continua ospita a San Gimignano, fino al 6 gennaio 2022, Imágenes Infieles / Unfaithful Images nuova personale dell’artista cubano Carlos Garaicoa, concepita appositamente per gli spazi della galleria.

In mostra una serie di opere inedite: Vertical e Sogniamo sulla superficie graffiata di un vetro (2021). Ciudad Archivo / Archive City (2020) un nucleo di sculture in cui torna l’idea dell’architettura della città di notte; S/T (Bend Building), un’opera dove Carlos Garaicoa gioca con la carta trasformandola in scultura.

In platea l’artista presenta poi, per la prima volta in Italia, Partitura, un’installazione maturata negli ultimi dieci anni grazie alla collaborazione con 70 musicisti e tecnici. Concepita come opera corale, è il primo lavoro interattivo dell’artista cubano.

Carlos Garaicoa personale Galleria Continua
Carlos Garaicoa – Ciudad Archivo : Archive city 2020, cardboard, lacquered MDF, neon, metal, variable dimensions. Photo- Ela Bialkowska, OKNO Studio

Imágenes Infieles / Unfaithful Images, una riflessione sullo spazio urbano e architettonico nei lavori si Carlos Garaicoa

La riflessione sullo spazio urbano e architettonico è da sempre per Carlos Garaicoa una chiave d’accesso a paradigmi più complessi, dove la storia del presente e del recente passato si frammenta in segni, vestigia e relazioni. I dipinti e le sculture che danno forma a Vertical emergono da un esercizio di associazioni e incontri urbani, approfondiscono l’idea di architettura e il tradizionale object trouvé e sperimentano la tradizione musicale del tema con variazioni.

L’ispirazione artistica di Garaicoa iniziata dalla sua curiosità per l’Architettura, sbirciando negli spartiti architettonici da lui disarticolati, inseguendo la tensione delle tante storie umane che si sono succedute nel tempo, e dei loro significati immanenti, prende forma anche nella serie Ciudad Archivo / Archive City. Qui gli edifici tornano ad essere i soggetti essenziali del dialogo tra l’individuo e l’ambiente urbano, su ciascun edificio campeggia una scritta al neon: Frases falsas / False phrases; J’accuse; Corrupto Frio Invierno / Corrupt Cold Winter; Geo-Política / Geo-Politic.

Carlos Garaicoa personale Galleria Continua
Carlos Garaicoa – Partitura : Score 2017, sound, video-animation, music stands, tablets, paper, ink, variable dimensions. Photo- Ela Bialkowska, OKNO Studio

Anche un foglio di carta formato A3, tagliato e piegato, nelle mani di Garaicoa si trasforma in un frammento di città. Questo ciclo di disegni dal titolo S/T (Bend Building) evoca alcuni dei gesti scultorei della prima avanguardia russa e alcune proposte visive del Neoconcretismo brasiliano; cercando di appropriarsi di queste forme, crea uno spazio visivo che suggerisce sia mondi potenziali che utopisti.

Partitura infine, l’opera installata in platea, rappresenta un altro anello di questa catena di viaggi urbani. Carlos Garaicoa immagina un nuovo tipo di orchestra con la quale celebra il potenziale di unità creato dalla diversità e le possibilità che nascono dalla collaborazione tra culture e generi. 40 musicisti di strada, diversi per background culturale, livello di abilità e tradizione musicale, interpretano insieme la partitura composta da Estaban Puebla. La città prende a prestito il suono di strumenti a fiato, a corda, a percussione e la voce dei cantanti, per restituirci un archivio di sonorità urbane all’interno di uno spazio visivo inconsueto e inaspettato.

Leggi anche: PIETRO CONSAGRA. LA MATERIA POTEVA NON ESSERCI, DAL 12/9 AL 9/01/2022 A LUGANO

Pubblicità