FESTIVALETTERATURA Mantova: il programma di domani 9 settembre 2021

Pubblicità
Pubblicità

Dopo un inizio emozionante della venticinquesima edizione di FESTIVALETTERATURA Mantova con il saluto della Presidente del Comitato Festivaletteratura Laura Baccaglioni, il cui grazie più grande è andato a Mantova, città che ha creduto in questa iniziativa e per la quale ormai tutto è “prima” o “dopo” il Festival, oggi la manifestazione ha offerto al suo pubblico oltre 40 appuntamenti. Domani giovedì 9 settembre, il suo calendario prosegue con un altrettanto ricco palinsesto letterario.

Tra gli oltre 60 eventi della giornata ricordiamo Vite da pianura con Marco Belpoliti (26 – ore 14.30 Aula Magna) protagonista anche di Pensare per immagini: intorno a Luigi Girri (514 – ore 21.00 Tenda Sordello, e in streaming su 2021.festivaletteratura.it), Giusta giustizia (28 – ore 14.30 Piazza Castello) con il magistrato Giuseppe Pignatone ex Procuratore della Repubblica e l’economista Carlo Cottarelli, protagonista anche di Meritocrazia: utopia o distopia? insieme al filosofo politico Michel Sandel; Polifonia con Bernardine Evaristo e Michela Murgia dedicato a temi fondamentali come l’identità, femminismo e questione di genere (35 – ore 16.45 Piazza Castello e in streaming su 2021.festivaletteratura.it), Visioni di un mondo patito con Giulia Caminito e il fumettista Davide Reviati che affrontano il tema della fatica di crescere (43 – ore 18.30 Palazzo della Ragione), e La scrittura che libera con l’attivista e scrittrice statunitense Alice Walker, Premio Pulitzer 1983, e per la prima volta ospite al festival (44 – ore 19.00 Piazza Castello e in streaming su 2021.festivaletteratura.it). Bernard Schlink, tra i maggiori autori tedeschi contemporanei, è protagonista di Voglio scrivere con la stessa gioia (47 – ore 21.00 Palazzo San Sebastiano) in cui dialoga con Marilia Piccone di quanto la letteratura possa essere riflessione sulla nostra storia recente. La questione del cambiamento climatico è al centro dell’incontro con la diplomatica costaricana e attivista ambientale Christiana Figueres protagonista di Il decennio della scelta insieme al ricercatore e scrittore Giorgio Vacchiano (51 – ore 21.15 Piazza Castello e in streaming su 2021.festivaletteratura.it).

Tra i format speciali del festival continua il viaggio del Furgone Poetico con I ladri di fuoco con Roberta Durante (ore 17.30 da piazza Bazzani), torna piazza balcone con una serata di vivace confronto intergenerazionale Dire, Fare, Cambiare con Fabio Geda e Federico Taddia (ore 21.30 Piazza Unione Europea, ingresso libero) mentre le collane ci offrono un percorso dantesco con Andrea Canova in Il divino poeta corretto, esposto e commentato (37 – ore 17.00 Biblioteca Teresiana) e un viaggio nel giallo con Marco Malvaldi in Cinque tappe nel giallo (42 – ore 18.30 Biblioteca Baratta).

Le lavagne ci offrono numerosi spunti di riflessione con le lezioni Geoingegneria Crash Course del collettivo eXtemporanea (511 – ore 18.30 Rotonda di San Lorenzo), Come sostituire il petrolio? con Nicola Armaroli (513 – ore 20.00 Rotonda di San Lorenzo) e Il sapone con Giuseppe Mazza (515 – ore 21.30 Rotonda di San Lorenzo). Per Storie illustrate Il silenzio del mare con Carlo Lucarelli e i disegni di Emanuele Rosso raccontano una storia di resistenza morale contro la barbarie del nazismo (52 – ore 22.00 Palazzo della Ragione), mentre

- Pubblicità -

Odonomantova con Paola Somenzi, Danilo Craveia e l’Archivio di Festivaletteratura ci offrono un percorso in città alla scoperta della storia dei nomi delle sue strade (39 – ore 17.00 Piazza Martiri di Belfiore).

Evento unico e speciale di giovedì 9 settembre alle ore 18.00 sarà Azione Corale Dantesca con Laura Redaelli e Teatro delle Albe che porterà in strada cinquanta ragazzi che gridano i versi della Divina Commedia. Parole di settecento anni fa capaci di canalizzare i desideri e le paure dei ragazzi di oggi, un progetto realizzato con il metodo della non scuola del Teatro delle Albe (da Piazza Virgiliana a Piazza L.B. Alberti).

Alle ore 21.00 invece il pianista Fabiano Casanova sarà protagonista di Sonate Nordiche, un concerto con musiche di Sibelius, Grieg e Stenhammar capaci di incarnare quel rapporto assoluto tra uomo e natura tipico del Nord Europa (48 – ore 21.00 Teatro Bibiena).

Come sempre non mancano i laboratori per bambini alla Casa del Mantegna come Vivere tra i Neanderthal con Dino Ticli (22 – ore 10.00), La fanfara dei cucù laboratorio sonoro con Francesco Fagnani e Massimiliano Barbini (23 – ore 10.15), Far volare le storie con Christian Hill e Silvia Mengali dedicato ai mille possibili modi di costruire una storia (24 – ore 10.30), Dulcinea e la penna magica con il popolarissimo scrittore tedesco Ole Könneke (30 – ore 15.00). E ancora Troppo bella? laboratorio di estetica stregonesca con l’illustratore colombiano Canizales (33 – ore 16.00), Alla scoperta della Alpi con Irene Borgna (40 – ore 17.30) e La commedia a ritratti con Roberto Abbiati che disegna i più strani divertenti e terrificanti personaggi danteschi (49 – ore 21.00).

Per i ragazzi ricordiamo invece il laboratorio di ricerca ambientale a tappe, Non dire microplastica se non ce l’hai…nel filtro, del collettivo eXtemporanea con Stuart Robottom, Alessandra e Sandro Sutti (21 – ore 10.00 La zanzara), mentre Assia Petricelli, Sergio Riccardi, Emanuele Rosso con Alice Torreggiani prendono parte alla presentazione dei vincitori di My life in strips il concorso europeo parte del progetto Read On. Una grande lezione collettiva di fumetto (510 – ore 17.00 Museo Diocesano).

Anche oggi dalle 10.00 alle 18.30 Radio Festivaletteratura da voce al suo ricchissimo palinsesto: proseguono gli appuntamenti con Panorama Internazionale, Tournée Italiana, Radio Helsinki, Scarti Radioattivi, Le parole del cibo, Le decadi, Autrici di Civiltà, Dante Jukebox, Meglio di un romanzo e Due punti mentre si presentano con la loro prima puntata: Approdi in cui quattro luoghi diversi del mondo – il primo è l’Algeria – diventano teatro di riflessioni sociali e geopolitiche; Frontiere che racconta i territori di confine, chi li abita chi li attraversa, chi li subisce; Il primo romanzo che si interroga e interroga su quale possa essere il primo romanzo della storia.

Continuano inoltre gli appuntamenti fissi del festival: L’illusione della realtà, il laboratorio di fotografia di Gianluca Vassallo dedicato alla costruzione di un’autobiografia in 12 immagini (1 – Palazzo Te); Ultime strisce dal festival, un’agenzia di stampa a fumetti per fumettisti alle prime armi guidata da Assia Petruccelli e Sergio Riccardi (2 – Museo Diocesano); la Pesca poetica a cura di Matteo Loglio, un divertimento tecnologico letterario che grazie a una intelligenza artificiale tradurrà in versi gli umori del lago cittadino (10.00 – 24.00 Tenda dei libri); Calamite per la scuola a cura di Monica Guerra e Lola Ottolini (10.00 – 20.00 Via Goito) una specie di concorso di idee cui tutti sono chiamati a contribuire con un suggerimento.

Ricordiamo che sul minisito temporaneo 2021.festivaletteratura.it, insieme a tutti gli incontri trasmessi in streaming, trovano posto anche Una città in libri: Helsinki con tutta la bibliografia, la musica e percorsi di lettura dedicati alla città baltica protagonista di questa edizione. Scienceground 8/5 – Scarti uno spazio virtuale in cui tutte le attività scientifiche del collettivo eXtemporanea – laboratori, programmi radio, lavagne, libere letture – saranno costantemente riportate e monitorate. Odonomantova dedicato alla storia dell’odonomastica cittadina e La città scritta divertissement odonomastico in cui si propone la ricostruzione di una rete viaria letteraria attraverso le segnalazioni del pubblico del festival.

correlati

Pubblicità