Mentre cresce l’attesa per il ritorno in onda di The Walking Dead 6, oggi la bellissima Lauren Cohan, durante una partecipazione a Inside the Actors Studio, ha raccontato quale episodio della serie l’ha messa tanto in difficoltà da farle pensare di lasciare lo show, spiegando poi per quale ragione ha deciso di rimanere.

“La parte in cui Maggie deve fare un cesareo a Laurie per salvare il bambino e così facendo permette alla piccola Judith di nascere. Vivevamo tutti nello stesso edificio, così sono andata al piano di sotto da Steve (Yeun, Glenn nella serie, ndr) e gli ho detto ‘Devo lasciare lo show, non credo di poterlo fare’. Questo materiale mi ha presa così tanto e qui ho capito perché dovevo farlo, perché l’esito di questa cosa, che mi ha colpito profondamente, penso abbia colpito anche chi ci ha guardato che ha visto qualcosa di davvero autentico.”

“Le cose brutte capitano e non c’è ragione di non essere realistici a riguardo. Abbastanza ironicamente, per quanto sia difficile, man mano che vai più a fondo a queste situazioni difficili, devi sono lasciare andare ogni resistenza e tutto poi diventa più facile.”

“Mi sento sempre come un serpente a sonagli che cambia la pelle, perché è come lasciare indietro una parte di te e diventare qualche altra cosa che davvero non volevi essere.”

Nel cast di The Walking Dead tornano fra poco più di una settimana Andrew Lincoln, Steven Yeun, Norman Reedus, Melissa McBride, Chandler Riggs, Lauren Cohan, Danai Gurira, Sonequa Martin-Green, Alanna Masterson, Michael Cudlitz, Josh McDermitt, Christian Serratos, Andrew J. West, Seth Gilliam.

The Walking Dead è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2010. Ideata dal regista Frank Darabont, la serie è basata sull’omonima serie a fumetti scritta da Robert Kirkman, anche produttore esecutivo dello show, illustrata da Tony Moore e Charlie Adlard e pubblicata dalla Image Comics. Rispetto al fumetto, di cui comunque vengono seguite le linee guida a livello di trama, la serie presenta parecchie novità nella storia, come ad esempio l’introduzione di alcuni personaggi inediti.