Home Dieta e alimentazione Dieta vegetariana: i pro e contro di un’alimentazione senza carne

Dieta vegetariana: i pro e contro di un’alimentazione senza carne

1152
dieta vegetariana
 

Ogni anno, specialmente durante la stagione estiva, vediamo spuntare nuovi trend legati alla perdita di peso e più in generale all’alimentazione. Non volendo mai rinunciare ai piacere della tavola, le persone si riducono sempre all’ultimo minuto per cercare di perdere quegli antiestetici chili in eccesso scegliendo diete drastiche e a volte dannose. In questi anni abbiamo visto molti regimi alimentari controllati guadagnare consensi tra la gente; dalla famosa dieta detox per disintossicarsi alla più drastica dieta vegana, dieta crudista e dieta fruttista, tutti sembrano ansiosi di provare qualcosa di diverso e dimagrire mangiando in modo sano. A metà strada tra una semplice dieta e una vera e propria ideologia alimentare si colloca la dieta vegetariana che impone regole semplici e salutari. I vegetariani fanno la scelta etica di non mangiare nessun tipo di proteina animale, mettendo quindi al bando carne e pesce. Le persone che scelgono di intraprendere questo percorso, infatti, un po’ come i vegani, lo fanno non per ragioni puramente legate all’estetica ma abbracciano un’ideologia che condanna la crudeltà verso gli animali. Una dieta vegetariana equilibrata e che quindi non causi problemi di salute, non si limita solo ad eliminare alcuni alimenti dalla routine alimentare ma segue delle regole ben precise. Che vogliate quindi intraprendere questo percorso alimentare per ragioni ideologiche o semplicemente per provare una dieta più salutare, è bene che raccogliate prima qualche informazione in più.

Dieta vegetariana dimagrante: pro e contro

I tanti sostenitori della dieta vegetariana sono fermamente convinti che si possa vivere bene pur eliminando dall’alimentazione tutti i grassi saturi di origine animale. Il problema per molti infatti non è solo quello di dire addio alla carne ma quello di mantenere costante l’assunzione delle proteine necessarie per il fabbisogno energetico quotidiano. Per i vegetariani infatti è possibile trovare le stesse sostanze nutritive in altri alimenti, affermazione che molti medici e specialisti in alimentazione respingono. Eliminando completamente alcuni alimenti dalla dieta è possibile infatti registrare una carenza di:

  • ferro (contenuto maggiormente nella carne e nel pesce)
  • vitamina B12
  • vitamina D
  • proteine
  • calcio (solo se si opta per una dieta vegana che non ammette latte e derivati, dieta che è un’estremizzazione dell’alimentazione vegetariana)

Per ovviare a queste carenze proteiche e vitaminiche, alcuni vegetariani infatti ricorrono ad integratori alimentari andando però così di fatto contro le loro stesse affermazioni; nessuna dieta infatti può essere definita completa ed equilibrata se per mantenere stabile l’apporto proteico bisogna far ricorso a medicinali.

leggi anche: Dieta dash: cos’è, come funziona e quali sono i suoi benefici

Detto questo però, la dieta vegetariana ha anche molti pregi e può essere un’alleata preziosa per tutti coloro che sono in sovrappeso e vogliono limitare l’assunzione di grassi, zuccheri e calorie. Questo regime alimentare è infatti l’ideale per tutti quei soggetti che soffrono di malattie legate alla cattiva alimentazione come:

  • obesità
  • ipertensione
  • malattie cardiovascolari
  • diabete
  • ipertrigliceridemia
  • ipercolesterolemie LDL (anche detta ‘colesterolo cattivo’)

Utilizzare una dieta vegetariana per dimagrire è possibile ma bisogna stare attenti e se si soffre di una o più di queste patologie è consigliabile prima consultare un dietologo o uno specialista in alimentazione. Nonostante infatti in questa dieta non ci siano grassi animali, si potrebbe incorrere in qualche problema. Una regime alimentare, seppur vegetariano, non equilibrato, può essere dannoso soprattutto per chi soffre di diabete di tipo B; mangiare troppi carboidrati (zucchero complessi) e frutta (troppo zuccherata) potrebbe far salire l’apporto glicemico quotidiano e causare non pochi problemi.

Esempio dieta vegetariana settimanale

dieta vegetariana

leggi anche: Come dimagrire: tutti i segreti per perdere peso più in fretta

Come abbiamo già accennato nei paragrafi precedenti, la dieta vegetariana vieta l’assunzione di qualsiasi tipo di carne o pesce (compresi molluschi e crostacei) ma ammette invece le uova, il latte e i suoi derivati, vietati invece dalla dieta vegana. Grazie al sito My Personal Trainer, qui di seguito troverete un esempio di dieta vegetariana che vi permetterà di farvi un’idea di come sarà d’ora in poi la vostra routine alimentare. Come qualunque dieta, anche quella vegetariana va personalizzata da un medico dietologo o nutrizionista: evitate quindi le diete fai da te.

Lunedì

  • colazione: latte scremato 300 ml, avena 150gr
  • spuntino: kiwi 100gr, yogurt scremato 125gr
  • pranzo: pasta al pomodoro (80gr di pasta di semola, 100gr di passata di pomodoro e 10gr di parmigiano), 70gr di lattuga, 12gr di olio extravergine d’oliva, 60gr di pane
  • merenda: kiwi 100gr, yogurt scremato 125gr
  • cena: ceci stufati 300gr, 2 uova sode, 150gr di finocchi, 20gr di pane, 12gr di olio extravergine d’oliva

Martedì

  • colazione: 300ml di latte scremato, 40gr di corn flakes
  • spuntino: 100gr di mela, 100gr di yogurt scremato
  • pranzo: risotto ai funghi (80gr di riso, 100gr di funghi champignon, 10gr di parmigiano), 70gr di radicchio rosso, 60gr di pane, 12gr di olio extravergine di oliva
  • merenda: 100gr di mela, 125gr di yogurt scremato
  • cena: 300gr di fagioli in scatola, 30gr di pecorino romano, 200gr di carciofi, 90gr di pane, 10gr di olio extravergine di oliva

Mercoledì

  • colazione: 300ml di latte scremato, 40gr di avena
  • spuntino: 100gr di clementine, 125gr di yogurt scremato
  • pranzo: 400gr di pasta di semola, 10gr di parmigiano, 70gr di rucola, 20gr di olio extravergine di oliva, 60gr di pane
  • merenda: 100gr di clementine, 125gr di yogurt scremato
  • cena: frittata di albumi (150gr di albumi), lenticchie stufate 300gr, 150gr di carote, 20gr di olio extravergine di oliva, 30gr di pane

Giovedì

  • colazione: 300ml di latte scremato, 40gr di corn flakes
  • spuntino: 100gr di pera, 125gr di yogurt scremato
  • pranzo: polenta con formaggio cremoso (80gr di farina di mais, 50gr di formaggio cremoso), 60gr di pane, 10gr di olio extravergine di oliva
  • merenda: 100gr di pera, 125gr di yogurt scremato
  • cena: piselli con cipolla brasata (300gr di piselli in scatola, 200gr di cipolle), 80gr di ricotta fresca, 150gr di finochhi, 30gr di pane, 20gr di olio extravergine di oliva

Venerdì

  • colazione: 300ml di latte scremato, 40gr di avena
  • spuntino: kiwi 100gr, yogurt scremato 125gr
  • pranzo: pasta ai peperoni (80gr di pasta di semola, 100gr di peperoni crudi, 10gr di parmigiano), 70gr di lattuga, 20gr di olio extravergine di oliva
  • merenda: kiwi 100gr, yogurt scremato 125gr
  • cena: lupini bolliti 300gr, 2 uova sode, invidia 150gr, 30gr di pane, 20gr di olio extravergine di oliva

Sabato

  • colazione: colazione: 300ml di latte scremato, 40gr di corn flakes
  • spuntino: 100gr di mela, 105gr di yogurt scremato
  • pranzo: risotto agli spinaci (80gr di riso, 100gr spinaci surgelati, 10gr di parmigiano), 70gr di radicchio rosso, 60gr di pane, 20gr di olio extravergine di oliva
  • merenda: 100gr di mela, 105gr di yogurt scremato
  • cena: tempeh e pecorino (200gr di tempeh, 30gr di pecorino) 200gr di carciofi, 30gr di pane, 10gr di olio extravergine di oliva

Domenica

  • colazione: 300ml di latte scremato, 40gr di avena
  • spuntino: 100gr di clementine, 125gr di yogurt scremato
  • pranzo: pasta al formaggio (400gr di pasta di semola, 10gr di parmigiano), 70gr di rucola, 20gr di olio extravergine di oliva, 60gr di pane
  • merenda: 100gr di clementine, 125gr di yogurt scremato
  • cena: pizza marinara (circa 300gr), 200gr di carote, 15gr di olio extravergine di oliva

 

Fonte: My Personal Trainer