Home Spettacolo Giudizio Universale: Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel

Giudizio Universale: Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel

Giudizio Universale. Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel

Per Natale sono disponibili le CHRISTMAS GIFT CARD di “Giudizio Universale. Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel”, lo spettacolo che debutterà all’Auditorium Conciliazione di Roma il 15 marzo 2018.

Lo show di Marco Balich, prodotto da Artainment Worldwide Shows con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani, con la la musica di Sting e la voce di Pierfrancesco Favino, ha già prevenduto oltre 25.000 biglietti e già esaurito diverse date di marzo.

Per chi vuole regalare lo spettacolo del 2018, sono disponibili diversi carnet (da 2 a 4 ingressi, da 50 a 95 €, anche nella versione Family) in vendita online su giudiziouniversale.com e al box office dell’Auditorium Conciliazione di Roma.

Ideato da Marco Balich e realizzato con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani, lo show è il primo esempio di un format innovativo che unisce il racconto filologico della genesi di un capolavoro con gli strumenti tecnologici più sofisticati dell’intrattenimento dal vivo.

Concepito per la lunga tenitura, “Giudizio Universale”, nella doppia versione italiana e inglese, mira a diventare l’evento imperdibile del 2018, un must-see per i milioni di visitatori italiani e internazionali che ogni anno scelgono Roma come meta del loro viaggio nel Paese della bellezza, un appuntamento per tutti gli amanti dell’arte, ma anche per le scuole, che hanno già acquistato 15.000 biglietti.

La regia di questo spettacolo totalmente innovativo – capace di unire arte, performance teatrale, musica e le tecnologie più avanzate – è di Marco Balich direttore artistico e produttore di Cerimonie Olimpiche, da Torino 2006 a Rio 2016. 

Giudizio Universale, le musiche

Per questo progetto Balich si è avvalso della collaborazione di artisti di alto livello come Sting, musicista di fama mondiale, che ha composto il tema musicale originale.

La voce di Michelangelo, in entrambe le versioni, sarà di Pierfrancesco Favino, il cui talento è da tempo riconosciuto oltre i confini italiani anche grazie a grandi produzioni internazionali.   

La co-regia di “Giudizio Universale” è di Lulu Helbek, già direttore creativo di importanti produzioni Balich Worldwide Shows come “Mother of the Nation”, realizzato ad Abu Dhabi nel 2016, la supervisione teatrale è stata affidata a Gabriele Vacis, figura di riferimento nel panorama artistico europeo.

Al tema originale composto da Sting si aggiungono le musiche di John Metcalfe, celebrità della scena pop-rock contemporanea e arrangiatore e produttore di artisti come U2, Morrissey, Blur e Coldplay.

Le scenografie dello spettacolo non si limitano a riprodurre la Cappella Sistina ma portano davanti agli occhi del pubblico scene differenti ispirate dalle prospettive originali del Cinquecento, e sono create da Stufish Entertainmnet Architects, già responsabile delle scenografie di Rolling Stones, U2 e Madonna.

Del team creativo internazionale che contribuisce alla realizzazione dello show fanno parte anche: Luke Halls, video designer per Rhianna, Elton John e la Royal Opera House di Londra; Bruno Poet, light designer di innumerevoli opere teatrali in tutto il mondo, da Oslo a Broadway; e Fotis Nikolaou, storico danzatore di Dimitris Papaioannou e coreografo delle Cerimonie delle Olimpiadi di Atene.

Cappella Sistina 

Protagonista assoluta è la Cappella Sistina. Uno dei luoghi più incredibili della storia dell’arte mondiale è al centro di uno spettacolo che nasce dalla contaminazione di tante e diverse forme artistiche: da un lato l’azione fisica della performance teatrale incontra la magia immateriale degli effetti speciali, dall’altro la tecnologia più avanzata si mette al servizio di un racconto per parole e immagini mai visto prima. L’immersività di proiezioni a 270° porta lo spettatore al centro stesso dell’evento.

“Giudizio Universale. Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel” è la prima produzione di Artainment. La società, parte di Worldwide Shows Corporation (wscorp.com), è nata per dare vita ad un nuovo genere di intrattenimento: performance dal vivo in cui i codici emozionali dello spettacolo e i linguaggi visivi contemporanei incontrano l’arte.

Lo spettacolo si propone come nuovo capitolo dell’offerta culturale italiana, con un progetto di lungo respiro che parte da Roma. Così come avviene nelle più importanti metropoli, la capitale avrà uno spettacolo che parla al mondo con una cifra stilistica tipicamente italiana.

“Giudizio Universale. Michelangelo and the Secret of the Sistine Chapel” sarà in scena dal 15 marzo 2018, presso l’Auditorium Conciliazione di Roma, in Via della Conciliazione, 4. Il pubblico potrà scegliere di assistere allo show in lingua italiana o inglese.