Zanzibar: quando andare, villaggi e tutto sulle vacanze

Photo by Andre Abreu on Unsplash

Pubblicità
Pubblicità

Situata nell’Oceano Indiano, Zanzibar è una delle località turistiche più rinomate, tra spiagge bianche, mare cristallino, e fondali fatti di coralli e pesci colorati, attrae ogni anno turisti da tutto il mondo. Zanzibar è un paradiso terrestre ancora relativamente incontaminato, un mondo a parte, e la meta perfetta per chi, per le proprie vacanze, cerca del vero e proprio relax. Interessati ad una vacanza a Zanzibar? Scopriamo insieme l’isola.

Meteo Zanzibar: quando andare

Quando andare a Zanzibar? Il clima è influenzato dalla sua prossimità all’Equatore. Il clima è tropicale, e nel mese di agosto le temperature oscillano tra il 20 e i 29 gradi, mentre a febbraio (il mese più caldo) oscillano tra i 23 e i 33. Dato che il clima di Zanzibar è costantemente caldo e soleggiato, il mare risulta caldo e ideale per i bagni durante tutto l’anno. Importante ricordarsi, però, della stagione delle piogge, particolarmente intensa: tra marzo e maggio le precipitazioni sono intense, con alluvioni ad aprile. Altri mesi piovosi sono novembre e dicembre. I mesi asciutti, invece, sono quelli ideali per le vacanze: febbraio, giugno, luglio, agosto, settembre e ottobre.

Leggi anche: Mali: Bamako, dove si trova, bandiera e indicazioni per viaggiare

Dove si trova Zanzibar e come arrivare

Zanzibar si trova in Tanzania, ma fa parte di un arcipelago a sé stante che riunisce due isole maggiori, Unguja e Pemba, oltre che tante piccole isole minori. Zanzibar si trova a 40 km circa dalle coste dell’Africa continentale, ed è collocata appena sotto l’equatore.

Zanzibar è collegata per mare con la vicina Dar es Salaam, dalla quale si può arrivare dall’Italia e da tante località europee. Inoltre, anche Zanzibar stessa ha uno scalo aereo, l’Aeroporto Internazionale Abeid Amani Karume, raggiungibile dall’Italia con voli indiretti.

Zanzibar: mappa e spiagge

zanzibar
Zanzibar mappa. Fonte immagine: Expert Africa

 

Leggi anche: Seychelles: le isole, quando andare, mappa e consigli di viaggio

Quali sono le spiagge da visitare a Zanzibar? Con l’aiuto di una mappa e di qualche consiglio, è facile scovare i tanti tesori che le isole hanno da offrire, cominciando da Unguja, l’isola principale:

  • Prison Island si trova di fronte a Stone Town, ed è una piccola lingua di sabbia. L’acqua è cristallina, l’ideale per praticare snorkeling, la sabbia è bianca e fine, e le palme completano il paesaggio tropicale. L’unico inconveniente, è la presenza della bassa marea: può capitare che si ritiri. Indossate scarpe da mare o infradito: il fondale diventa facilmente melmoso.
  • La spiaggia di Dongwe si trova sulla costa orientale. È una spiaggia tranquilla, circondata da verde, con poca confusione, sabbia bianca e fine e mare stupendo.
  • La spiaggia di Nungwi si trova a nord, ed è davvero stupenda, con sabbia bianca e fine e tantissime palme. Non particolarmente tranquilla, è famosa per i locali notturni e per l’ambiente giovane.
  • Kendwa è una spiaggia ambia e bianchissima, che non risente del fenomeno delle maree e permette di fare il bagno in qualunque momento. Perfetta per le immersioni, permette di incontrare un’affascinante vita sottomarina fatta di pesci, tartarughe e stelle marine.
  • Paje è una spiaggia lunghissima, bianchissima e tranquilla, perfetta anche per delle romantiche e rilassanti passeggiate serali.
  • Jambiani è lunga chilometri. Il mare è azzurro e la sabbia fatta di bianca fine è costeggiata da alberi da cocco. Su questa spiaggia vengono sotterrati i Maviko ya Kamumbi, cumuli realizzati con gusci si cocco che verranno usati per ricavare le fibre utilizzate per fare le corde.

 

Zanzibar villaggi

A Zanzibar, i villaggi e i resort sono tantissimi, perfetti per delle vacanze nel più assoluto relax. Ci sono tanti resort di lusso, e c’è da dire che si tratta di una meta piuttosto costosa, ma si possono trovare buone offerte per Zanzibar tutto l’anno. I villaggi si trovano spesso sulla spiaggia, a volte si affacciano su spiagge remote e intime, perfette per staccarsi da tutto e godersi la pace. I villaggi sono organizzatissimi, e attenti alla propria offerta: ci sono piscine, palestre, campi da calcetto, corsi di acquagym e animazione, escursioni e tour di ogni tipo.

Fonti: SiViaggia, PaesiOnLine, Alpitour

Vedi anche: Formentera: hotel, spiagge e tutto quello che c’è da sapere

correlati

Le Tre Vaselle, il Resort & Spa immerso in un’atmosfera d’altri tempi

Torgiano, la parte centrale dell’Umbria, in quello che viene definito il “Cuore verde d’Italia” a pochi passi da Perugia e Assisi. Qui, tra dolci...

Giusy Versace – Benefit Gala Dinner

New York si mette a tiro e l’Italia risponde. In occasione della 50esima edizione della Maratona di New York prevista il prossimo Novembre la fondazione IASF presieduta da Alessandro...

Thonet presenta la sedia imbottita 520 di Marco Dessí

Da oltre 200 anni le bellissime sedute senza tempo di Thonet simboleggiano il piacere di ritrovarsi, sedersi insieme e celebrare le gioie della vita. Il progetto 520 che...

Paul Cézanne: 10 cose da sapere su di lui e sulle sue opere

Paul Cézanne fu un pittore francese anche se le sue origini erano italiane. Pare infatti che il suo cognome originario fosse Cesana, e che...