A Milano Ugo Nespolo, un artista fuori dal coro

Pubblicità
Pubblicità

Palazzo Reale ospita, dal 6 luglio al 15 settembre, una grande mostra antologica dedicata a Ugo Nespolo. un viaggio che, nelle splendide sale dell’Appartamento dei Principi, racconta il percorso di un artista che nelle sue multiformi evoluzioni ha segnato tappe rilevanti nella storia dell’arte italiana.  

Nespolo fuori dal coro, questo il titolo dell’esposizione che è curata da Maurizio Ferraris, promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale e Studio Nespolo e realizzata grazie a Fondazione Bracco, main sponsor del progetto, con il supporto organizzativo di Skira, editore del catalogo. 

Nespolo fuori dal coro. 200 opere che racc9ntano la vita artistica di Ugo Nespolo

Ricco di un costante senso d’insofferenza verso gli obblighi del conformismo creativo e critico, Nespolo ha dato vita a una figura d’artista unica e originale fatta di cultura e di ironia, mischiando con sapienza l’alto e il basso del suo fare artistico e portando avanti una costante e seria riflessione sull’arte.

Ugo Nespolo mostra Milano
Ugo Nespolo, WINDOW POEM, 1984

In mostra circa duecento opere, che abbracciano l’intero percorso artistico di Ugo Nespolo e che bene esemplificano la multiforme ricerca creativa di Nespolo e una attenzione particolare per i materiali: dal legno ai metalli, dalle ceramiche ai vetri. Dai primi lavori di Nespolo degli anni Sessanta che anticipano il movimento dell’Arte Povera, presentati da Pierre Restany alla Galleria Schwarz di Milano, alla grande passione per il cinema sperimentale. 

Gli anni Settanta e Ottanta vedono invece l’artista biellese ampliare ancora la scelta dei materiali e di conseguenza innovare le forme dei suoi lavori, grazie anche agli influssi della pop art americana, mescolata sapientemente alla tradizione delle prime avanguardie europee, come il Futurismo e il Dada. Non mancano nel personso della mostra le testimonianze delle incursioni che Nespolo ha effettuato nel mondo del design, della televisione e delle scenografie e dei costumi per il teatro

Leggi anche: Memoria e ricordo, Remo Bianco al Museo del 900

correlati

Riparazione quotidiana della pelle del viso con Bariéderm CICA DAILY by Uriage

Recentemente, con la pandemia globale, si è sviluppata una nuova forma di aggressione esterna causata dall’utilizzo della mascherina. La pelle infatti si ritrova in...

I backstage dei film di Alfred Hitchcock in mostra a Monza

Dopo la chiusura forzata, a causa delle restrizioni per il contenimento del contagio da Coronavirus, da lunedì 22 febbraio, riapre al pubblico la mostra...

Apre a Milano BELYAEV ART GALLERY con un’esposizione di Alexander Belyaev

Belyaev Art Gallery apre al pubblico in Via Montebello 30 a Milano inaugurando la propria attività espositiva con un progetto monografico dedicato all’artista russo...

Cardi Gallery: I Dormienti di Mimmo Paladino

Imperturbabili uomini eterni realizzati in terracotta accostando frammenti provenienti dalla stessa matrice ma combinati diversamente, ognuno con il colore unico dell'argilla utilizzata: I Dormienti...