HYPERVENEZIA in mostra a Palazzo Grassi

In occasione del finissage della mostra HYPERVENEZIA a Palazzo Grassi ingresso gratuito per i residenti della Città Metropolitana di Venezia

Pubblicità
- pubblicità -

Domenica 9 gennaio 2022, in occasione dell’ultima giornata di apertura al pubblico della mostra HYPERVENEZIA, i residenti della città metropolitana di Venezia potranno accedere gratuitamente a Palazzo Grassi e scoprire per l’ultima volta l’evento espositivo dedicato alla città di Venezia in occasione dei 1600 anni dalla sua fondazione.

- Pubblicità -
 

HYPERVENEZIA, a cura di Matthieu Humery, ha portato per la prima volta in mostra l’ambizioso “Venice Urban Photo Project”, ideato e realizzato da Mario Peliti. Un’esperienza visiva radicale: la Venezia conosciuta in tutto il mondo scompare, lasciando emergere una città parallela, vuota e atemporale.

La mostra propone un allestimento immersivo al primo piano espositivo di Palazzo Grassi, che si sviluppa attorno a tre istallazioni: un percorso lineare di circa 400 fotografie che ripercorrono un ideale itinerario per i sestieri di Venezia, una mappa site-specific della città composta da un mosaico di circa 900 immagini geolocalizzate che offrono una panoramica del tessuto cittadino e un’installazione video di oltre 3.000 fotografie che scorrono accompagnate da una composizione musicale inedita, realizzata per la mostra dal Nicolas Godin, membro del duo di musica elettronica “Air”.

- Pubblicità -

Palazzo Grassi riaprirà al pubblico domenica 27 marzo 2022 in occasione di “open-end”, la grande mostra personale dedicata a Marlene Dumas (1953, Cape Town, Sudafrica), che si inserisce nel programma di monografiche su grandi artisti contemporanei, che dal 2012 a oggi si alternano a esposizioni tematiche della Pinault Collection.

Curato da Marlene Dumas e Caroline Bourgeois, il progetto espositivo presenta oltre 100 opere, tracciando un percorso incentrato sulla sua produzione pittorica, con una selezione di dipinti e disegni che vanno dal 1984 a oggi e lavori inediti realizzati negli ultimi anni, provenienti dalla Collezione Pinault, da musei internazionali e collezioni private.

HYPERVENEZIA
Installation view, HYPERVENEZIA, at Palazzo Grassi, 2021. Ph. Marco Cappelletti © Palazzo Grassi
HYPERVENEZIA
(from left to right) Driant Zeneli, No wise Fish would escape without flying, 2091, Courtesy dell’artista e di Seven Gravity Collection, Ludovica Carbotta, Monowe (Tribunale), Il progetto è stato realizzato con il contributo di Acción Cultural Española (AC/E). Installation view, Gestus I atto: Rifare il corpo, at Teatrino di Palazzo Grassi, 2021. Ph. Matteo De Fina © Palazzo Grassi

Prosegue intanto a Punta della Dogana la mostra “Bruce Nauman: Contrapposto Studies”, prorogata fino a domenica 27 novembre 2022. Il progetto espositivo si basa sulla figura retorica della statuaria classica del “contrapposto” e riunisce un insieme significativo di opere, tra cui una serie di installazioni video recenti, alcune delle quali esposte per la prima volta in Europa in questo contesto.

Sabato 15 gennaio 2022 si conclude anche Gestus II atto “il montaggio delle azioni”, al Teatrino di Palazzo Grassi con la performance dell’artista Driant Zeneli, dal titolo “In an attempt to get up”.

Per tutto il periodo di festività natalizie Palazzo Grassi, Punta della Dogana e la mostra Gestus al Teatrino di Palazzo Grassi resteranno aperti al pubblico secondo i consueti orari, tranne che nella giornata di domenica 25 dicembre 2021.

Sul sito di Palazzo Grassi www.palazzograssi.it è disponibile la programmazione espositiva completa di Palazzo Grassi e Punta della Dogana, sempre aggiornata alla voce “mostre”, il calendario completo della stagione culturale è invece consultabile alla pagina “calendario”.

- Pubblicità -
Pubblicità