SUI GENESIS: Digital Shaping. Collettiva di cryptoarte a Milano

Pubblicità
- pubblicità -

Fino al 6 febbraio 2022, Reasoned Art, start-up società benefit italiana dedicata alla cryptoarte, presenta SUI GENESIS: Digital Shaping. Un progetto realizzato in collaborazione con Lava Club e ospitato negli spazi di Gluck50 a Milano.

- Pubblicità -
 

Una mostra di arte digitale sul concetto di umano, sull’identità e la creazione. Partendo dal gioco di parole suggerito dal titolo, SUI GENESIS: Digital Shaping i quattro artisti italiani – Hardmetacore, Joe Karava Paola Pinna e Waarp – riflettono sul senso, oggi, nel nostro tempo, del concetto di genesis in quanto nascita. Una rinascita che ha origine nel mondo reale e si conclude in quello digitale.

SUI GENESIS: Digital Shaping, mostra di arte digitale sul concetto di umano, sull’identità e la creazione

SUI GENESIS: Digital Shaping cryptoarte milano
Waarp, Get Lost, 2021

Nel suo scritto A Cyborg Manifesto (1985), Donna Haraway sostiene che le tecnologie della comunicazione e le biotecnologie sono gli strumenti principali per ricostruire i nostri corpi, insistendo sul fatto che un cyborg non può ricercare “un’identità unitaria e di conseguenza non può generare antagonistici dualismi senza fine”.

- Pubblicità -

Oggi, a quasi quarant’anni di distanza, quella riflessione si dimostra quasi premonitrice e più attuale che mai. SUI GENESIS: Digital Shaping propone una visione postumana attualizzata, privata di quelle ambiguità che sussistono tra il sé e il non-sé e di quel rapporto di dominio su chiunque sia inteso come altro e diverso. L’essere umano non è più al centro del sistema, e questo gli permette di decidere chi e cosa diventare. La società attuale si configura in maniera sempre più fluida, consentendoci di abbandonare il modello binario che ha caratterizzato i secoli precedenti: naturale/artificiale, uomo/donna, mente/corpo, soggetto/oggetto.

Le opere degli artisti in mostra si interrogano proprio sulla necessità di superare questa dicotomia in favore di una rinascita capace di affrontare una realtà in divenire, infinitamente più complessa, e ci restituiscono una visione generale sulle possibilità di sviluppo e definizione del sé attraverso la tecnologia e le sue applicazioni presenti e future.

Leggi anche: UPON A TIME. UNA COLLETTIVA TUTTA AL FEMMINILE A FIRENZE

- Pubblicità -
Pubblicità