10 hotel che hanno ispirato romanzi famosi

Pubblicità
Pubblicità

I più celebri romanzi classici della letteratura anglosassone sono ambientati in lussiosi hotel in giro per il mondo. Alcuni esistono davvero, altri sono ispirati ad alberghi reali. Il Telegraph ha raccolto 10 hotel realmente esistenti che compaiono in romanzi famosi o che sono stati frequentati da alcuni importanti scrittori.

L’Hotel Plaza di New York, ad esempio, è uno dei posti preferiti dello scrittore Francis Scott Fitzgerald che ci ha ambientato una delle scene di Il grande Gatsby. Agatha Christie si ispirò all’Hotel Brown’s di Londra per il thriller del 1965 Miss Marple al Bertram Hotel. Nel Bemelmans Bar, presso L’Hotel Carlyle di New York, è ambientato invece il film A Very Murray Christmas con Bill Murray, prodotto da Netflix per il Natale 2015. L’Hotel Raffles di Singapore era il preferito dello scrittore inglese William Somerset Maugham, autore di Il velo dipinto.

In una suite dell’Hotel Balmoral di Edimburgo la scrittrice J.K. Rowling ha finito di scrivere l’ultimo romanzo della serie di Harry Potter, Harry Potter e i doni della morte. All’Hotel Headland di Newquay, in Cornovaglia, è stata ambientata la versione cinematografica con Angelica Huston della riunione delle streghe nel libro per bambini di Roald Dahl Le streghe. L’Hotel des Bains era uno storico hotel del Lido di Venezia: Thomas Mann ci ambientò il suo romanzo del 1912 La morte a Venezia. L’Hotel Stanley in Colorado, negli Stati Uniti, è l’albergo che ha ispirato l’Overlook Hotel di Shining di Stephen King. Ancora, l’Hotel Shelbourne di Dublino, in Irlanda, è citato nell’opera maggiore di James Joyce, Ulisse, mentre l’Hobbit Motel di Waitomo, in Nuova Zelanda, è ispirato alla saga del Signore degli Anelli di J. R. R. Tolkien.

 

- Pubblicità -
- Pubblicità -
Pubblicità