Home Arte Una grande mostra sulla Galleria Multipli all’ICA Milano

Una grande mostra sulla Galleria Multipli all’ICA Milano

493
ICA Milano mostra
© Pier Paolo Calzolari | Pier Paolo Calzolari, Senza titolo, 1972-75, letto, lavagna, lampada, rosa, 160 x 180 x 190 cm. Edizioni Multipli - Torino, 15 ex.
 

ICA Milano, Istituto Contemporaneo per le Arti, ospita dal 13 dicembre al 2 febbraio, in concomitanza con la personale di Simone Forti, un nuovo episodio di Gallery Focus, percorso documentario in capitoli della storia delle gallerie italiane che più di altre, dagli anni Cinquanta a oggi, hanno contribuito a definire l’identità dell’arte contemporanea nel nostro Paese.

ICA Milano. Arte Povera e “Multipli”, Torino 1970 – 1975 

La seconda edizione di questo viaggio meta-istituzionale è il racconto – condotto attraverso i documenti (fotografie, libri, riviste, inviti, locandine, schede illustrative, scritti) ma anche alla luce di un’ampia selezione di opere – dell’esperienza di Multipli, galleria aperta a Torino nel 1970 da Giorgio Persano.

Con questo nome la galleria ha dato vita tra il 1970 e il 1975 a un importante lavoro sull’idea di ‘multiplo’, visto come motore per una nuova ricerca espressiva. Per svilupparla, la galleria ha lavorato unicamente con gli artisti dell’Arte Povera e con alcuni artisti italiani dell’area del Concettuale, distinguendosi per il suo approccio sperimentale.

La mostra Arte Povera e “Multipli”, Torino 1970 – 1975 – curata da Elena Re, critica d’arte e curatrice indipendente, cui va riconosciuto il merito di aver contribuito alla valorizzazione internazionale dell’opera di Luigi Ghirri – ha lo scopo di far emergere l’unicità dell’operato di Multipli durante questo quinquennio. Il progetto espositivo, presentato a Berlino alla galleria Sprüth Magers nel 2014, è ora in mostra a ICA Milano con una veste curatoriale aggiornata.

Leggi anche: Emilio Vedova, una grande retrospettiva a Milano