Cosa vedere in Abruzzo: 10 cose da segnare!

Foto di copertina: Marcy digi Marcella Di Girolamo, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons

Pubblicità
Pubblicità

Poche sono le regioni italiane che possono vantare un paesaggio montuoso e rurale, come se si fosse fermato a un’altra epoca. Una di queste è però l’Abruzzo. Qui la natura fa da padrona e si passa dal mare alla montagna senza ovviamente escludere anche la cultura e l’are. Ecco quindi 10 cose da vedere in Abruzzo!

Cosa vedere in Abruzzo

  1. Pescara. Pescara è senza dubbio la città più grande e più importante dell’Abruzzo. Ottimo punto di collegamento data la sua posizione sul mare, vanta bellissime spiagge per potersi rilassare. Il fulcro principale della vita infatti si trova proprio sul lungo mare anche se non vanno dimenticati i siti culturali che offre la città. Tra questi ricordiamo in particolare il Museo delle Genti d’Abruzzo per scoprire la storia e le origini del luogo e il Museo Casa Natale di Gabriele d’Annunzio. Il noto scrittore e poeta italiano infatti, nonostante sia solitamente associato al Lago di Garda in particolare per il bellissimo Vittoriale degli Italiani situato proprio a Gardone Riviera, nacque proprio a Pescara nel 1863.
  2. Parco Nazionale. Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise fu istituito nel 1923, il che lo rende di diritto uno dei parchi nazionali più antichi d’Italia. Questo enorme spazio verde è quindi una meta imperdibile se ci si trova da queste parti. Tantissime le cose interessanti da vedere, tra le quali il borgo e il Lago di Barrea, i punti faunistici del lupo e della lince, la riserva naturale della camosciara che, neanche a dirlo, deve il suo nome proprio alla popolazione dei camosci che vi risiede. Infine non dimenticate che l’amore smuove il mondo ed è ovunque, persino nel Parco Nazionale! Non ci credete? Armatevi di cartina e dirigetevi al Lago di Scanno per proseguire poi sulla cima del colle dove sorge l’eremo di Sant’Egidio. Abbassate lo sguardo verso l’acqua ed eccolo lì! Vedrete che anche il lago è ricco d’amore nella sua particolarissima forma di cuore!
  3. Chieti. Chieti deve la sua fama soprattutto alla sua posizione a metà tra gli appennini e il mare Adriatico e, proprio per questo c’è la Chieti Alta e la Chieti Scalo. Come spesso accade nei borghi divisi in due anche in questo caso la parte più antica della città è quella alta mentre quella più recente è lo Scalo.
  4. Vasto. Una delle caratteristiche dell’Abruzzo è la Costa dei Trabocchi e Vasto ne è il punto conclusivo. Questo piccolo centro storico è davvero molto particolare tanto da essere noto anche come l’Atene degli Abruzzi. Se vi trovate in zona quindi una tappa qui è davvero obbligata. Tra le cose da vedere assolutamente vi è il Palazzo D’Avalos, sede dei musei civici e con un bellissimo giardino alla napoletana, il Castello Caldoresco e la chiesa di Santa Maria Maggiore: qui si trova la Sacra Spina, un pezzo della corona che cinse Gesù.
  5. Costa dei Trabocchi. Ve l’abbiamo citata poco fa: l’Abruzzo è noto per la Costa dei Trabocchi. Questa particolare tratta che va da Ortona fino a Vasto è infatti caratterizzata da un antico angolo di passato, oggi tornato molto di moda. I trabocchi sono dei pontili in legno che dalla terraferma portano fino al mare e che vengono utilizzate per pescare, come possiamo notare dai tantissimi fili utili per calare e tirare su le reti. Secondo la storia pare che siano stati inventati da gente di terra che però, non sapendo andar per mare, creò questi angoli a metà tra il mare e la terra. Oggi molti di questi trabocchi sono diventati gustosi e caratteristici ristoranti anche se purtroppo, non sono aperti tutto l’anno.

Cosa vedere in Abruzzo con i bambini

6. Mare. La costa dell’Abruzzo è una meta perfetta anche per le famiglie in cerca di un po’ di relax in riva al mare. Dei circa 133 chilometri di litorale tantissime sono le spiagge adatte anche ai più piccoli perché poco profonde e sabbiose. Tra le cose da vedere in Abruzzo con i bambini segnaliamo sicuramente Giulianova e Martinsicuro, entrambe Bandiera Blu.

7. Pescasseroli. Questo piccolo paese è il principale centro del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Qui la scelta è davvero ampia dati i diversi percorsi escursionistici proposti: anche i meno attivi saranno in grado di godersi una bellissima passeggiata nella natura! Se vi trovate da queste parti con i bambini, il nostro consiglio, è quello di fare un giro anche al Centro Visita di Pescasseroli per conoscere la flora e la fauna del parco con pastelli, plastici e mostre, oppure portateli al Museo del Lupo Appenninico!

Cosa vedere in Abruzzo Borghi

8. Sulmona. L’Abruzzo è una delle regioni più ricche di piccoli borghi medievali circondati da distese di verde. Uno di quelli più noti è certamente quello di Sulmona. A renderla così famosa sono in particolare i suoi fantastici confetti! Ma tutto il borgo è una dolce perla da visitare. Qui potrete anche ripercorrere le origini del poeta latino Ovidio al quale è intitolata una delle vie principali. Tra le cose da vedere vi sono il Polo Civico Diocesano di Santa Chiara, il Palazzo dell’Annunziata e il museo civico.

- Pubblicità -

9. Santo Stefano di Sessanio. All’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga si trova il magico e pittoresco borgo di Santo Stefano di Sessanio. Qui la storia fa da padrona ed ebbe iniziò nel XVI secolo quando fu eletto come Roccaforte medicea. Oggi visitarlo vuol dire conoscere anche la storia più recente, quella del terremoto del 2009. Alcuni angoli del borgo infatti sono ancora segnati da quella tragica catastrofe naturale, ma ne vale la pena perdersi tra i vicoli e ammirare i suoi panorami.

10. Guardiagrele. A poca distanza da Chieti si trova il piccolo borgo di Guardiagrele, caro a D’Annunzio che lo definì anche “terrazza d’Abruzzo”. Da qui infatti la vista è davvero mozzafiato!

Pubblicità