Milano Fashion Week Women’s Collection 21/27 settembre 2021, le anticipazioni

Pubblicità
Pubblicità

In programma dal 21 al 27 settembre 2021, la Milano Fashion Week Women’s Collection, segna il ritorno agli eventi fisici con un calendario di 65 sfilate (di cui 2 doppie), 43 in presenza e 22 digitali; 98 presentazioni e presentazioni su appuntamento (77 in presenza e 21 digitali) e 41 eventi (37 in presenza e 4 digitali) per un totale di 204 appuntamenti in calendario (157 in presenza e 47 digitali). Tra le principali novità, il ritorno in calendario del marchio Roberto Cavalli sotto la direzione creativa di Fausto Puglisi e dei brand Moncler e Boss. Debutteranno invece per la prima volta con una sfilata MM6 Maison Margiela, Luisa Spagnoli, Hui, Vitelli, Joy Meribe e Maison Alvine Demanou.

Presenti per la prima volta nel calendario presentazioni i brand Colville, Cormio, Quira, Andreadamo, Defaince by Nicola Bacchilega, Roberto Di Stefano, Aniye By, Iuri, Traffico, Radica Studio, Airin Tribal e ATXV. Supportate dal Camera Moda Fashion Trust la sfilata di Vitelli e le presentazioni dei brand Andreadamo e Alessandro Vigilante.

Molte mostre ed eventi arricchiscono il calendario, tra cui la mostra per il 40° anniversario dalla nascita del brand Emporio Armani, l’evento per il 20° anniversario della collezione Nudo di Pomellato, la celebrazione dei 50 anni di carriera di Chiara Boni e l’anniversario per i 60 anni del brand Marcolin.

Come sottolineato, questa edizione della Milano Fashion Week, realizzata in collaborazione con Confartigianato Imprese e con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di ICE-Agenzia, marca il ritorno all’ organizzazione di eventi fisici che si svolgeranno nel rispetto di tutte le norme vigenti anti Covid-19.

- Pubblicità -

Il 22 settembre, durante una cena presso la Sala della Cariatidi di Palazzo Reale, il Sindaco di Milano e il Presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana, lanceranno il nuovo evento istituzionale di CNMI dedicato alla sostenibilità: “CNMI Sustainable Fashion Awards”. A conferma dell’impegno di CNMI nei confronti della sostenibilità nel fashion, uno dei capisaldi dell’Associazione, la cerimonia che avrà luogo nel 2022, sarà l’occasione per continuare a premiare quanti si sono distinti nell’applicazione di principi della sostenibilità nell’industria della moda.

Ad arricchire il calendario di sfilate ed eventi organizzati dai singoli brand, CNMI ha ideato una serie di progetti che sottolineano l’impegno poliedrico dell’associazione rispetto a differenti tematiche, finalizzato a rafforzare e far evolvere in maniera innovativa e dinamica il sistema della moda italiana.

Nell’ambito della propria roadmap di Diversity&Inclusion, CNMI presenta “Inclusive Backstage”, un progetto di formazione realizzato in collaborazione con Wella Professionals, partner ufficiale della Milano Fashion Week, e Show Division, leader globale nel supporto artistico del backstage ed esperto in training di altissimo livello rivolti ad hairstylist professionisti. Il 19 e il 20 settembre i trainer di Show Division offriranno ad alcuni selezionati hairstylist di Wella un training specifico per imparare a prendersi cura di tutti i tipi di capello con un focus su quelli afro.

Giunto alla sua terza edizione, il progetto “Black Lives Matter in Italian Fashion” frutto della collaborazione tra CNMI e BLACK LIVES MATTER IN ITALIAN FASHION-COLLECTIVE, offrirà a 5 nuovi talenti BIPOC (Black Indigenous People of Color) la possibilità di presentare le proprie collezioni all’interno di un fashion show digitale che aprirà la Milano Fashion Week.

Con l’obiettivo di supportare i giovani talenti, l’inclusione e la diversità nel mondo della moda, lo scorso luglio Camera Nazionale della Moda Italiana ha annunciato il progetto “Fashion Bridges – I Ponti della Moda” realizzato insieme all’Ambasciata d’Italia in Pretoria, Sud Africa, e Polimoda, con il supporto di ICE Agenzia, con il coinvolgimento della South African Fashion Week, la partecipazione del Centro di Firenze per la Moda Italiana e il Nelson Mandela Forum Firenze. Quattro ex studenti del Polimoda (Domenico Orefice, Ilaria Bellomo, Julian Cerro e Alessia Dovero) hanno lavorato in coppia con quattro giovani designer della South African Fashion Week (Jacques Bam, Fikile Zamagcino Sokhulu, Sipho Mbuto e Michael Peter Reid) e presenteranno al Fashion Hub le loro capsule collection come risultato del lavoro svolto durante il percorso di mentoring di questi mesi studiato per loro da Polimoda, con il supporto di CNMI. Milano sarà la prima tappa di una collaborazione che continuerà anche in Sud Africa a fine ottobre in occasione della South African Fashion Week in Johannesburg.

I progetti “Black Lives Matter in Italian Fashion” e “Fashion Bridges – I Ponti della Moda” saranno ospitati all’interno del Fashion Hub di CNMI, l’headquarter dell’associazione durante la settimana della moda, aperto al pubblico dal 21 al 27 settembre dalle ore 9:30 alle 19:00 presso il Museo della Permanente in Via Filippo Turati 34.

Il Fashion Hub ospiterà anche altri due progetti. Il primo è la quarta edizione di “Designers for the Planet”, un’iniziativa che si colloca nel programma di CNMI mirato alla valorizzazione della sostenibilità all’interno della filiera della moda e che promuove il talento di tre brand emergenti (Tiziano Guardini, Gilberto Calzolari e Re-generations) impegnati nello sviluppo di collezioni eco-conscious. Inoltre, nelle suggestive location di Franciacorta, wine partner ufficiale di CNMI, è stato realizzato un video dedicato ai designer che verrà presentato durante la Fashion Week.

In linea con l’impegno costante nel supporto dei giovani designer internazionali, CNMI all’interno del suo Fashion Hub, ospiterà anche “Budapest Select”, il progetto alla sua sesta edizione realizzato in collaborazione con l’Hungarian Fashion & Design Agency. Quattro brand ungheresi (ALMA, Kata Szegedi, NINI e ZIA budapest), nell’ambito del programma di mentoring di CNMI e dell’Hungarian Fashion & Design Agency, che vede coinvolti esperti del settore, esporranno le loro creazioni al Fashion Hub. È inoltre previsto il 24 settembre alle ore 13:00, il Budapest Select SS22 Special Show, una sfilata collettiva, che vedrà la partecipazione di: ABODI, CUKOVY, Elysian e Kata Szegedi.

Al Fashion Hub sarà presente un corner dedicato ad una collaborazione speciale tra DHL, partner di CNMI e il brand Camera60studio con l’obiettivo di esaltare l’artigianalità italiana in chiave sostenibile. Camera60studio sperimenta l’eco flyer di DHL, packaging sostenibile creato con materiali di scarto industriale, realizzando una borsa da viaggio super accessoriata che sarà esposta durante i giorni della Fashion Week nel corner dedicato all’interno del Fashion Hub e sarà protagonista di un esclusivo concorso su Instagram “THE UPCYCLING BAG. Sustainability is not an accessory” per rendere il progetto un’esperienza collettiva.

Durante l’evento di apertura del Fashion Hub, che riflettendo lo spirito eco-conscious di CNMI è stato realizzato con materiali sostenibili e di riuso, – il 21 settembre alle 19, DHL, partner di CNMI, assegnerà il Young Designer DHL Award a tre brand, uno in esposizione presso il Fashion Hub di CNMI e gli altri due tra i marchi presenti in calendario.

Inoltre, in occasione della serata di inaugurazione del Fashion Hub, a supporto del settore retail, Camera Nazionale della Moda Italiana sosterrà alcune iniziative insieme a The Best Shops come il premio Camera Buyer rivolto ai giovani designer del Fashion Hub. Seguiranno nei giorni di fashion week incontri ad hoc con i buyer stessi come momento di scambio di esperienze sul buying e retail. Inoltre, banner digitali sugli e-commerce dei negozi associati a The Best Shops rimanderanno alla piattaforma della Milano Fashion Week.

Anche durante questa edizione di Milano Fashion Week Women’s Collection, una grande attenzione continua ad essere rivolta ai talenti emergenti.

Evento, giunto alla sua settima edizione, Milano Moda Graduate, manifestazione dedicata alle eccellenze delle scuole di moda italiane, ritorna con una sfilata in programma il 26 settembre alle 16:00. I nove finalisti dell’iniziativa presenteranno le loro collezioni davanti ad una giuria internazionale composta imprenditori, giornalisti, buyer che voteranno le collezioni e decreteranno il vincitore. Si rinnova anche questa stagione la partnership con YKK Italia – Main Partner di Milano Moda Graduate – la quale assegnerà un ulteriore premio ad uno degli 11 designer delle scuole italiane che presenteranno un look focalizzato sugli accessori da chiusura. Si ringrazia inoltre Wella Professionals per l’hairstyling. (Maggiori informazioni sul progetto nel comunicato allegato)

In occasione della Milano Fashion Week Women’s Collection si rinnova anche la partnership tra CNMI e Rinascente con il lancio del progetto “Milano Fashionable Project” focalizzato sulla promozione dei talenti emergenti del Made in Italy. A partire dal 22 fino al 26 settembre, i brand AMOTEA, DES PHEMMES, FEDERICO CINA, FROY e TRAFFICO avranno ciascuno a disposizione per un giorno lo spazio eventi collocato al quarto piano di Rinascente Duomo per presentare in anteprima con set-up customizzati le loro collezioni Primavera/Estate 2022, che saranno visionabili non sono dagli addetti ai lavori ma anche dai consumatori finali. Quest’ultimi avranno anche la possibilità di pre-ordinare i capi in esposizione.

Come ormai da tradizione, inoltre, CNMI torna a collaborare con Senato Hotel Milano che metterà a disposizione degli spazi nella propria esclusiva location nel cuore di Milano per le presentazioni di una selezione di designer emergenti (Karim Daoudi – Joy Meribe – Frida- Kiza; Rich Mnisi; Gentile Catone; Salvatore Vignola; Gonçalo Peixoto).

Sottolineando il ruolo chiave di CNMI come promotore e acceleratore del cambiamento sostenibile all’interno del sistema moda, il 21 settembre alle 15 l’associazione italiana e l’Ethical Fashion Initiative dell’International Trade Center, insieme con l’United Nations Alliance for Sustainable Fashion, daranno vita a un talk digitale. Intitolato “Milan Climate & Fashion Talks – A message from the Milan Fashion Week to the Milan climate pre- COP26”, l’evento virtuale, moderato da Claire Press, vedrà Carlo Capasa (Presidente CNMI), Simone Cipriani (Head – Ethical Fashion Initiative and Chairman of the UN Alliance for Sustainable Fashion) e alcuni rappresentanti delle agenzie delle Nazoni Unite dialogare sulle tematiche della sostenibilità in previsione dei COP26 summit, in programma in ottobre. CNMI annuncerà la creazione di un ESG Due Diligence Framework, strumento di valutazione della sostenibilità gratuito per tutte le aziende della moda ed elaborato da Ethical Fashion Initiative dell’International Trade Center insieme a CNMI.

“Questa edizione di Milano Fashion Week Women’s Collection segna un momento di rinascita che siamo felici di celebrare con la città di Milano che finalmente possono tornare ad essere in una versione fisica ed in presenza. Attraverso il fitto programma di iniziative che abbiamo ideato in collaborazione con tanti partner e con i nostri associati Camera Nazionale della Moda continua il suo percorso finalizzato al raggiungimento di obiettivi ambiziosi: contribuire ad accelerare il cambiamento sostenibile nella filiera della moda, accelerare l’evoluzione multiculturale del nostro paese in un’ottica di diversity and inclusion, e promuovere il talento dei migliori designer emergenti nel panorama nazionale ed internazionali,” commenta Carlo Capasa, Presidente di CNMI. “Ancora una volta, affrontiamo queste sfide con entusiasmo e coraggio, lieti di essere diventati dei punti di riferimento nel panorama globale. Siamo onorati che il British Fashion Council ci abbia chiesto di ospitare durante la Milano Fashion Week il digital talk sulla sostenibilità ‘Creating Collective Change: A Circular Fashion Ecosystem’ in programma il 22 settembre.”

“La ripresa degli eventi in presenza, già avviata a metà giugno grazie a progressi della campagna vaccinale, arriva in un contesto di ripartenza economica e testimonia il coraggio degli organizzatori, la tenacia delle imprese e il supporto del Sistema Paese” afferma Carlo Ferro, Presidente di ICE Agenzia “Milano Fashion Week Women’s Collection è un grande evento internazionale che l’ICE sostiene con un impegno sempre maggiore. Il settore della moda ha sentito in misura importante gli effetti della pandemia e sta rispondendo ai nuovi trend che caratterizzeranno i mercati del futuro, digitalizzazione, innovazione e sostenibilità, con grande flessibilità e resilienza per costruire la moda italiana di domani. Un grande in bocca al lupo a tutti!”

Tutti gli eventi in calendario potranno essere seguiti su milanofashionweek.cameramoda.it, la piattaforma lanciata in occasione delle fashion week digitali che è diventata un punto di riferimento non solo per gli addetti ai lavori ma per tutti gli appassionati della moda.

Gli appuntamenti della Milano Fashion Week verranno inoltre amplificati in tutto il mondo, coprendo così in contemporanea tutte le time-zones, grazie ai partner internazionali: Kommersant Publishing house per la Russia; Tencent Video, per la Cina continentale (escluse Hong Kong, Macao e Taiwan) e The Asahi Shimbun, per il Giappone. Mentre, l’OOH streaming partner italiano, Urban Vision, li diffonderà a Milano, attraverso un maxischermo posizionato in Piazza San Babila, un punto strategico della città. Sarà inoltre possibile visualizzare su YouTube i contenuti della Fashion Week in playback grazie al video channel partner Fashion Channel. La piattaforma ospiterà anche una sezione dedicata agli show-room virtuali: multi brand o monomarca

Sempre nell’ottica del sostegno ai giovani talenti, CNMI ha iniziato un percorso in tal senso anche per la selezione dei fotografi per la campagna di comunicazione. Per questa edizione di Milano Fashion Week Women’s Collection, Camera Nazionale della Moda Italiana in collaborazione con il Comune di Milano e Yes Milano ha realizzato la campagna, che dal 13 al 27 settembre sarà veicolata in tutta la città attraverso affissioni e schermi. Lo scatto, che vede protagoniste sei modelle in outfit dei brand Marco Rambaldi, Alessandro Vigilante, DROMe e Annakiki, è stato realizzato dalla fotografa Carolina Amoretti, presso Palazzo Mondadori. Si ringrazia Gruppo Mondadori per l’esclusiva location e si ringrazia inoltre L’Oréal Paris per il make up e Wella Professionals per l’hairstyling. Quest’ultima, inoltre ha curato l’hairlook di una delle modelle, protagoniste dello scatto di campagna, utilizzando il trattamento Silver Glow.

Si riconferma anche per questa edizione la Fashion Week Insider’s Guide, realizzata in formato digitale, dove scoprire le novità della settimana della moda, gli appuntamenti imperdibili a Milano e approfondire le prossime attività di Camera Nazionale della Moda Italiana. La copertina è stata realizzata dall’illustratore Giordano Poloni.

Camera Nazionale della Moda Italiana annuncia l’apertura del profilo TikTok @cameramoda, già attivo con contenuti teaser. In occasione della Milano Fashion Week CNMI collaborerà con creator italiani ed internazionali, che attraverso il nuovo linguaggio della piattaforma TikTok racconteranno la manifestazione, ed in particolare i progetti dell’Associazione. I contenuti di CNMI si inseriranno nella cornice di #DietroLeQuinte, l’hashtag con cui TikTok accende i riflettori su tutto quello che succede “behind the scenes” e invita la sua community a raccontarlo con la creatività e autenticità caratteristiche della piattaforma. Dal mondo dell’intrattenimento a quello dell’informazione, passando per hospitality, moda e ristorazione, un racconto inedito di cosa succede dietro le quinte e delle figure professionali che contribuiscono a creare la magia.

CNMI collaborerà per Instagram con influencer selezionati da Pulse Advertising, provenienti da UK, USA e Francia, con l’obiettivo di stimolare la riflessione su temi di attualità, come gender diversity, integrazione, pari opportunità. Gli influencer, al termine della Fashion Week, saranno protagonisti di una Instagram Live su @cameramoda. Il confronto verterà su diversi temi della Fashion Week con un occhio alla diversity e alla gender fluidity. I follower saranno chiamati a partecipare già nei giorni precedenti attraverso i box domande in cui gli influencer raccoglieranno quesiti e argomenti da affrontare nella tavola rotonda insieme a Carlo Capasa.

Anche il tema della sostenibilità troverà ampio spazio grazie alla collaborazione con una influencer esperta di moda sostenibile che attraverso IG Stories commenterà gli eventi della Fashion Week legati a questi temi ed infine pubblicherà un Reel in cui racconterà la sua visione ed interpretazione della moda del futuro, attraverso il concept “The Fashion of the Future”. Il nome dell’influencer coinvolta verrà svelato a ridosso dell’evento.

Perilsecondoannoconsecutivo,CNMIcollaborainoltreconChinastonenell’organizzazione dell’evento “When Ningbo · Fenghua Meets Milano Fashion Week——CNMI * IFIU 2021 International Fashion Summit” in programma a fine novembre a Ningbo e che vedrà la partecipazione di 9 brand, rappresentanti del Made in Italy. La sfilata di apertura, sarà tenuta da Laura Biagiotti, uno dei brand che ha fatto la storia del Made in Italy, ospite speciale che mostrerà una selezione di creazioni significative scelte appositamente per l’evento. Laura Biagiotti è stato il primo brand italiano a tenere una sfilata in Cina nel 1988. Antonio Marras chiuderà l’evento con una sfilata nella giornata conclusiva, dedicata all’artigianato e alla tradizione italiana. Durante l’evento si terranno altre due sfilate: quella di Drome, marchio dedicato alla lavorazione della pelle, che rappresenta un’industria strategica e una componente fondamentale del settore manifatturiero italiano, e quella di Marco Rambaldi, nuovo talento della Milano Fashion Week. Inoltre, cinque brand emergenti, Laura Strambi, Michele Chiocciolini, Gilberto Calzolari, Daniele Amato e Gentile Catone presenteranno le loro collezioni in una static exhibition.

Pubblicità