miart 2022, un’edizione nel segno della ripartenza

In copertina: miart2022, primo movimento. Photo Isabelle Wenzel, Creative direction Cabinet Milano

Pubblicità

Dal 1° al 3 aprile 2022 torna miart la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano organizzata da Fiera Milano. Ventiseiesima edizione, diretta per la seconda volta da Nicola Ricciardi, miart2022 è la prima fiera d’arte del 2022 in Italia e tra le prime in Europa. Un appuntamento che si conferma imprescindibile per il pubblico e i collezionisti italiani e internazionali.

Tra gli artisti, infatti, fanno capolino alcuni nomi dei protagonisti della 59. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia; come ad esempio Carla Accardi, Tomaso Binga, Miriam Cahn, Giulia Cenci, Gabriel Chaile, Louise Nevelson, Joanna Piotrowska, Grazia Varisco

miart 2022 fiera milano
miart2022, primo movimento. Photo Isabelle Wenzel, Creative direction Cabinet Milano

Primo Movimento, un’edizione di miart dedicata alla ripartenza e al dialogo tra il passato, il presente e il futuro

Il nome di questa nuova edizione, che ne dichiara anche il tema, è Primo Movimento. Una sorta di dichiarazione d’intenti che vuole essere anche il segnale dell’avvio simbolico di una nuova fase. Il principale obiettivo della ventiseiesima edizione è, infatti, quello di dare il via a una nuova fase: al primo movimento di una nuova possibile sinfonia.

Mutuato dalla musica classica, ma fonte di innumerevoli suggestioni, il primo movimento rappresenta il desiderio di un settore pronto ad allungare il passo e a fare un salto in avanti. Al tempo stesso però, è un concetto che fa riferimento alla storia dell’arte e al susseguirsi nel tempo di movimenti che si intrecciano e si influenzano l’uno con l’altro. Una strategia volta a promuovere il dialogo tra lavori iconici e nuovi talenti, per esaltare la tradizione con un occhio sempre rivolto al futuro.

L’idea di movimento ha giocato un ruolo centrale anche nello sviluppo della nuova identità grafica e dell’originale campagna fotografica di miart; affidata per la prima volta a Cabinet Milano, studio multidisciplinare fondato da Rossana Passalacqua e Francesco Valtolina. Per l’edizione 2022 Cabinet ha collaborato con la fotografa e coreografa tedesca Isabelle Wenzel. Isabelle ha quindi fotografato se stessa in una serie di azioni e posizioni aerobiche focalizzando l’attenzione sulle qualità scultoree del corpo.

miart 2022, tre sezioni per raccontare la storia e le nuove tendenze dell’arte contemporanea

miart 2022 fiera milano
miart2022, primo movimento. Photo Isabelle Wenzel, Creative direction Cabinet Milano

miart torna quindi ad ospitare le principali gallerie italiane e ed internazionali e che operano in 20 diversi paesi, scelta già consolidata nelle edizioni precedenti, alle quali si sommano alcuni nuovi straordinari ingressi.

A questo scopo per la prima volta le sezioni della fiera sono state ricondotte a tre: Established, la sezione principale che ospita in modo inedito gallerie che espongono opere della più stretta contemporaneità assieme a quelle dedicate all’arte del XX secolo. Decades, a cura di Alberto Salvadori, che esplora la storia del secolo scorso attraverso progetti monografici dagli anni ’10 del Novecento agli anni ’10 del Duemila. Ed infine Emergent, la sezione a cura di Attilia Fattori Franchini ,dedicata alle giovani gallerie e che eccezionalmente verrà posta all’ingresso del percorso espositivo, così da dare risalto alla ricerca delle più recenti generazioni di galleristi e artisti.

Info biglietti e orari al link

Leggi anche: SUNSHINE STATE, STEVE MCQUEEN AL PIRELLI HANRAGBICOCCA

- Pubblicità -
Pubblicità