Cantine Aperte 2016, dove si incontrano vino, arte e solidarietà

Pubblicità
- pubblicità -
 

Dopo l’antipasto di ieri, anche oggi 29 maggio vi aspettano le Cantine Aperte del Movimento Turismo del Vino, l’evento giunto ormai alla sua 24esima edizione che mette insieme il buon vino, il territorio, l’arte, il gusto e la solidarietà. Quest’anno infatti è da segnalare la collaborazione con l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, che ha promosso lo slogan “Un bicchiere per la ricerca”, pronto a invadere le sedi dell’AIRC e del MTV. È proprio il presidente del MTV Italia Carlo Pietrasanta a spiegare: “Le cantine sono aperte oggi come tutto l’anno. Vogliamo guardare avanti e promuovere l’enoturismo, responsabilizzare i soci ad innalzare il senso di appartenenza, creando un’identità condivisa dall’intero Movimento Turismo del Vino nella quale tutti possano riconoscersi. Oggi c’è più conoscenza, i consumatori sono più consapevoli, c’è più cultura del vino. Vogliamo aumentare la qualità dell’offerta, difendere il valore delle Cantine Aperte, fare cultura del vino a 360 gradi.”

- Pubblicità -

Il programma, come ricordato sopra, toccherà diversi territori in tutta Italia, ci saranno degustazioni, corsi per aspiranti sommelier, visite guidate alle cantine e alle vigne, e ancora pranzi e cene insieme ai vignaioli, mostre, cooking show e laboratori per bambini. La Lombardia parteciperà con 71 aziende, nel bresciano contribuirà anche Andrea Pirlo con la sua azienda Pratum Coller di Flero sulle colline della Doc Capriano del Colle. In Toscana le cantine aperte saranno invece ben 82, in Puglia 55, 57 in Umbria, 74 nelle Marche, 7 in Sardegna, 34 in Piemonte, 65 in Friuli Venezia Giulia, e ancora in Valle d’Aosta (20 cantine), Trentino Alto Adige (16 cantine), Liguria (2 cantine), Emilia Romagna (57 cantine), Lazio (14 cantine),Abruzzo (38 cantine), Molise (6 cantine), Basilicata (6 cantine), Campania (25 cantine), Calabria (8 cantine) e Sicilia (17 cantine).

- Pubblicità -
Pubblicità