Home Benessere Occhio di pernice: cure e rimedi naturali per eliminarlo

Occhio di pernice: cure e rimedi naturali per eliminarlo

12888
occhio di pernice
 

L’estate è ormai alle porte e purtroppo, uomini e donne, non hanno solo la prova costume di cui preoccuparsi. Durante la bella stagione, infatti, ci si scopre di più ed è fondamentale essere sempre in ordine.

Depilazione, manicure e pedicure devono essere perfette. Se volete quindi indossare i saldali correte subito ai ripari ed eliminate calli, duroni, infezioni micotiche e anche il fastidioso occhio di pernice

Che cos’è l’occhio di pernice?

occhio di pernice

Si tratta di un ispessimento della pelle in alcuni punti che crea aree particolarmente dure, patologia di solito confusa con il semplice callo.

Ma mentre quest’ultimo interessa zone più estese del piedi – come i laterali, il tallone e pianta del piede -, l’occhio di pernice, che i dermatologi chiamano tiloma, è decisamente più piccolo e si presenta in zone molto più specifiche. Solitamente infatti lo troviamo sulla parte superiore delle dita, sulla pianta del piede e tra le dita del piede, che è anche la zona più dolorosa. 

I semplici calli possono essere rimossi più o meno facilmente anche a casa con una normale pietra pomice mentre l’occhio di pernice, in alcuni casi, richiede l’intervento di uno specialista.

Il tiloma infatti, a differenza del callo, sembra quasi avere la forma di un cratere vulcanico. La zona circostante è più dura mentre il punto più centrale sembra avere una consistenza più molle e a volte eliminarlo è molto più difficile e doloroso.

Occhio di pernice: sintomi e cause

E’ ovvio che, trattandosi di una patologia legata ai piedi, i sintomi siano il dolore acuto in corrispondenza dell’area interessata – o semplice fastidio, in base a quanto sia esteso l’occhio di pernice – e difficoltà nella deambulazione. Le cause del tiloma sono lo sfregamento continuo e pressione eccessiva esercitata su di una particolare area del piede.

Le maggiori responsabili della comparsa dell’occhio di pernice sono le scarpe col tacco. Queste calzature, tanto amate dalle donne, costringono il piede a stare in una posizione innaturale, ‘strizzando’ le dita tra loro ed esercitando una pressione elevata sulla pianta e il tallone.

È più probabile infatti, per le donne che utilizzano sempre questa tipologia di calzature, che si presentino dei tilomi proprio tra le dita dei piedi. Ma anche coloro che portano scarpe troppo larghe o slacciate potrebbero sviluppare degli occhi di pernice. Se una scarpa non è ben allacciata, il piedi continua a scivolare ed a sfregare ripetutamente in alcuni punti.

Occhio di pernice cura e rimozione

Occhio di pernice cura e rimozione

Ci sono diversi metodi per trattare ed eliminare un occhio di pernice e che variano da caso a caso. E’ consigliabile innanzitutto individuare la causa di questo eccessivo sfregamento o pressione ed eliminarlo.

Cercate quindi di verificare quali scarpe vi creano particolare disagio e sbarazzatevene o, se proprio ci tenete, cercate di indossarle il meno possibile.

Per alleviare il fastidio potete inoltre ricorrere all’applicazione di alcune creme o gel in vendita in farmacia o dell’acido salicilico. Se invece la situazione vi sembra più grave del previsto, vi consigliamo di prendere un appuntamento con un podologo che vi aiuterà a rimuovere il problema alla radice.

Il medico utilizzerà una sorta di piccolo scalpello affilato per eliminare la pelle ispessita ma, non temete, perché la procedura non è affatto dolorosa. I professionisti sconsigliano la rimozione fai-da-te dei tilomi perché il rischio che vi possiate far male o che possano sopraggiungere infezioni è molto alto.

Occhio di pernice rimedi naturali

Se avete invece paura dei medici e l’idea di comprare costose cremine in farmacia non vi alletta, non disperate, perché esistono rimedi casalinghi per eliminare e prevenire la comparsa dell’occhio di pernice.

Come vi abbiamo già spiegato, il tiloma non è altro che un ispessimento dell’epidermide causato da un forte attrito e la sua comparsa è anche causata da un’eccessiva secchezza cutanea. Esistono in natura alcune sostanza che ci possono aiutare a combatterlo, rimedi antichi, facili da utilizzare e soprattutto economici.