Frasi sui cani: le più belle e divertenti di sempre

Pubblicità
- pubblicità -

Niente e nessuno potrà mai donarti amore incondizionato così come sanno fare gli animali da compagnia. Il cane, insieme al gatto, è uno degli animali domestici più amati proprio per questa caratteristica. Dolce, affettuoso e immensamente fedele, saprà tenervi compagnia e regalarvi tanti sorrisi. Sulla loro bellezza e amore sono stati scritti tantissimi romanzi e fatti diversi adattamenti cinematografici.

Ecco quindi la nostra selezione di alcune delle frasi sui cani più belle e che meglio rappresentano le loro meravigliose caratteristiche, ma anche qualche aforisma divertente e le citazioni di uno dei libri e film più belli: Io e Marley.

Frasi sui cani

- Pubblicità -
 

  • Uno crede di portare fuori il cane a fare pipì mezzogiorno e sera. Grave errore: sono i cani che ci invitano due volte al giorno alla meditazione. (Daniel Pennac)
  • La riconoscenza è una malattia del cane non trasmissibile all’uomo. (Antoine Bernheim)
  • Il solo posto al mondo in cui si può incontrare un uomo degno di questo nome è lo sguardo di un cane. (Romain Gary)
  • La religione di un uomo non vale molto se non ne traggono beneficio anche il suo cane e il suo gatto. (Abraham Lincoln)
  • Lasciate entrare il cane coperto di fango, si può lavare il cane e si può lavare il fango.. Ma quelli che non amano né il cane né il fango.. quelli no, non si possono lavare. (Jacques Prevert)
  • Chi non ha avuto un cane non sa cosa significhi essere amato. (Arthur Schopenhauer)
  • Il mio piccolo cane – un battito di cuore ai miei piedi. (Edith Wharton)
  • I cani ci dicono: “Abbi cura di te. Mettimi una mano sul capo e io ti ricorderò come farlo”. (Fabrizio Caramagna)
  • Qui sono sepolti i resti di uno che possedeva Bellezza senza Vanità, Forza senza Insolenza, Coraggio senza Ferocia, e tutte le Virtù dell’uomo senza i suoi Vizi.. (Lord Byron, per il suo amato terranova Boatswain)
  • I cani sono migliori degli esseri umani perché sanno ma non dicono. (Emily Dickinson)
  • I cani non hanno che un difetto: credono agli uomini. (Elian J. Finbert)
  • I cani amano gli amici e mordono i nemici, a differenza degli uomini, che sono incapaci di amore puro e devono sempre mescolare amore e odio nelle loro relazioni con l’oggetto. (Sigmund Freud)
  • Il sentimento per i cani è lo stesso che nutriamo per i bambini. (Sigmund Freud)
  • I cani sono più saggi degli uomini. Non prestano molta attenzione alle cose. Non sprecano i loro giorni accumulando proprietà. Non guastano i loro sonni preoccupandosi di come conservare gli oggetti che hanno e di come ottenere gli oggetti che non hanno. (Eugene O’ Neill)
  • I cani sono il nostro tramite con il paradiso… sedersi con un cane su di una collina in uno splendido pomeriggio è come tornare all’Eden, dove non fare nulla non era noioso – era la pace. (Milan Kundera)
  • Se non hai un cane – almeno uno – non c’è necessariamente qualcosa di sbagliato in te, ma ci può essere qualcosa di sbagliato nella tua vita.
    (Vincent Van Gogh)
  • Un cane sa ascoltare, e sa persino leggere. Non i libri, quelli sono capaci tutti tranne lui. Il cane sa leggere il cuore dell’uomo. (Fabrizio Caramagna)
  • Come numerosi altri esseri umani molto amati, anche loro ritenevano di possedere i propri cani, senza rendersi conto che erano i cani a possedere loro. (Dodie Smith)
  • L’amore tra il cane e l’uomo è idilliaco. Non conosce conflitti, né scene raccapriccianti; non conosce sviluppi. (Milan Kundera)
  • Il cane ha un solo scopo nella vita: donare il suo cuore. (Joe Randolph Ackerley)
  • I cani non mi hanno mai morso. Solo gli esseri umani. (Marilyn Monroe)
  • Fissa il tuo cane negli occhi e prova ancora ad affermare che gli animali non hanno un’anima. (Victor Hugo)

Frasi divertenti sui cani

- Pubblicità -


Animali belli ma anche molto buffi e divertenti. Tantissime volte è capitato infatti di scoppiare a ridere dopo una sua mossa maldestra, un salto mal riuscito e davanti comportamenti per noi incomprensibili.

  • A volte è difficile capire chi comanda in famiglia: se il marito, la moglie, la suocera o la donna di servizio. Ma il cane, lui, non si sbaglia mai. (Marcel Pagnol)
  • Quanto più conosco gli uomini, tanto più amo i cani. (Madame de Sévigné)
  • Se pensate che i cani non sappiano contare, provate a mettere tre biscotti in tasca e poi datene a Fido solo due. (Phil Pastoret)
  • Il cane lo sa, ma non sa che lo sa. (Pierre Teilhard de Chardin)
  • I cani hanno bisogno di annusare il terreno: è il loro modo di tenersi aggiornati sui fatti d’attualità. Il terreno è un gigantesco giornale per cani, contenente tutti i tipi di notizie canine dell’ultima ora, che, se sono particolarmente urgenti, proseguono nel terreno successivo. (Dave Barry)
  • Il cane ama appassionatamente gli odori fetidi. Se il cane è fedele all’uomo, è perché l’uomo puzza.
    (Francois Cavanna)
  • Gratta un cane sulla pancia e troverai un lavoro fisso. (Franklin P. Jones)
  • Se guardi un cane e non provi subito affetto, devi essere un gatto. (Anonimo)
  • Un gatto, dopo essere stato rimproverato, si fa gli affari suoi. Un cane scivola in un angolo e fa finta di fare un serio esame di coscienza. (Robert Brault)
  • Il cane è un eterno Peter Pan, non invecchia mai, perciò è sempre disponibile ad amare ed essere amato. (Aaron Katcher)

Leggi anche: Citazioni sull’amicizia

Frasi sui cani Io e Marley

- Pubblicità -


Di libri e di relativi adeguamenti cinematografici sugli animali ne sono stati fatti tantissimi. Ma forse sui cani uno che più di altri ci ha toccato il cuore è Io e Marley. Ecco dunque alcune delle frasi sui cani più belle del libro e del film!

  • Un cane non se ne fa niente di macchine costose, case grandi o vestiti fermati… Un bastone marcio per lui è sufficiente. A un cane non importa se sei ricco o povero, brillante o imbranato, intelligente o stupido… Se gli dai il tuo cuore, lui ti darà il suo. Di quante persone si può dire lo stesso? Quante persone possono farti sentire unico, puro, speciale? Quante persone possono farti sentire… Straordinario?
  • Era un maestro e un modello di comportamento. Era possibile per un cane, qualsiasi cane, ma soprattutto un pazzo cane incontrollabile come il nostro, indicare agli umani le cose che contavano realmente nella vita? Direi di si. Lealtà. Coraggio. Devozione. Semplicità. Gioi E le cose che non contavano.
  • Quando (la casa) fu finalmente sistemata, ci sembrò ovviamente sensato portare a casa un compagno a quattro zampe con unghie ruspanti, grandi denti e limitate capacità espressive per iniziare a demolirla di nuovo.
  • Mentre scrivevo questo articolo di addio a Marley, mi rendevo conto che era tutto lì di fronte a noi, se solo avessimo aperto gli occhi. A volte occorre un cane con un alito cattivo, pessime maniere e intenzioni pure per aiutarci a vedere.
  • È proprio come un bambino, ma più peloso.
  • Niente può eguagliare l’esperienza di allevare il tuo primo cane, la gioia di camminare fianco a fianco all’aria aperta col tuo migliore amico.
  • Ti ricordi che ti dicevamo sempre che eri un cane terribile. Che eri il cane peggiore del mondo. Non devi crederci, non crederci neanche per un attimo, perché non avremmo potuto trovare un cane migliore. Sei stato proprio un grande cane, perché ci hai amato ogni giorno, qualunque cosa accadesse, e questo è fantastico, sai. Non so esattamente cosa ci sia dopo, ma voglio che tu ti ricordi che sei un grande cane Marley, sei un grande cane.
  • Marley, questa è casa nostra!… E ora, è la tua!
  • Per stasera eravamo solo noi due, Marley e io (…) non potei fare a meno di pensare alla nostra prima notte insieme di tanti anni fa quando l’avevo portato a casa dall’allevamento, un cucciolino che piagnucolava in cerca della mamma. Ricordavo come avevo trasportato la sua scatola in camera mia e il modo in cui ci eravamo addormentati insieme, il mio braccio che penzolava dalla sponda del letto per confortarlo.
  • In qualche modo, avere Marley con noi e vedere come gli estranei lo guardavano cauti ci conferiva un incomparabile senso di pace. Era un grosso, affettuoso sciocco cane che avrebbe aggredito gli intrusi leccandoli. Ma i malintenzionati là fuori non avevano bisogno di saperlo. Per loro era grosso, era forte ed era anche un po’ pazzo. E a noi stava bene così.
- Pubblicità -
Pubblicità