Cetara: 10 cose da fare a da vedere

Foto di copertina: Gianfranco Vitolo, CC BY 2.0 , via Wikimedia Commons

Pubblicità
Pubblicità

La Costiera Amalfitana racchiude un sacco di piccole e grandi perle che vale la pensa visitare. Ci sono le più note e tutti come Positano, Amalfi e Capri e poi ci sono i piccoli borghi. Uno di questi è Cetara, un piccolo angolo di paradiso famoso però in tutto il mondo!

Cetara: storia e la colatura di alici

1. Cetara. Il borgo di Cetara è una location ideale per i pescatori. Questo piccolo borgo marinaro della Costiera ancora non è stato attaccato dal turismo di massa, anche se è parte del Patrimonio dell’Unesco. Le sue origini derivano dai cacciatori etruschi di tonno, i cetari, dai quali il paese prende il nome.

2. Dove si trova. Il piccolo borgo di Cetara si trova ai piedi del monte Falerzio, all’interno di una vallata arricchita da terrazzamenti.

3. Alici di Cetara. Seppur ancora non sia un borgo assalito dalle orde di turisti e molto spesso escluso anche dai tour della Costiera, Cetara è in realtà famosa in tutto il mondo. Vi dicono viene le alici di Cetara e la colatura di alici di Cetara? Ebbene sì, non è un caso che si chiamino così: questo prodotto importato in tutto il mondo nasce proprio qui! La colatura di alici, in particolar modo, è molto apprezzata e si ottiene dal processo di maturazione delle alici, uno dei pesci più pescati del Golfo, sotto sale.

- Pubblicità -

4. Cetara oggi. Le origini come borgo marinaro di Cetara in realtà sono vive ancora oggi. Le due principali fonti di ricchezza di questo angolo della Costiera Amalfitana infatti sono il turismo ma, soprattutto, la pesca e le alici! Le due cose, economia e turismo infatti, sono fortemente unite tra di loro proprio dalla pesca. Ad attirare i turisti infatti sono soprattutto le alici e la loro colatura tipica della zona anche perché, diciamolo, viene pubblicizzata più che altro per questo anche se, come vedremo, in realtà ci sono tante cose da fare a vedete nel borgo di Cetara!

Cetara: cosa vedere e cosa fare

5. Cosa vedere. Passeggiare oggi nei vicoli e nelle stradine di Cetara vuol dire perdersi ad ammirare le casette una accanto all’altra. Tra i monumenti da visitare vi sono:

  • La Torre Vicereale: ha un fascino davvero particolare. Costruita nel XVI a scopo difensivo di trova sulla spiaggia del borgo, facendosi così notare da tutti, anche quando si è in mare!
  • Chiesa e Convento di San Francesco: Risalenti al 1300 la basilica conserva ancora oggi affreschi antichi. Nel convento situato proprio accanto, invece, si trova un chiostro che oggi ospita un ristorante e la sede del comune di Cetara.
  • Chiesa di San Paolo Apostolo: realizzata per volere dei normanni come segno di superiorità della cristianità. Nel corso dei secoli la chiesa ha subito diversi cambiamenti e, oggi, l’unica cosa originale rimasta è il campanile a base romanica.

6. Cetara mare. Essendo un borgo di pescatori, ovviamente non poteva mancare il mare a Cetara! In estate infatti la movida, fatta di gente del posto e qualche turista, si sposta a Marina di Cetara, la piccola spiaggia situata proprio nel cuore del borgo. Questa però non è l’unica spiaggia di Cetara. Vanno infatti segnalate anche la Spiaggia del Porto e la Spiaggia di Lannio alla quale si può arrivare solamente a piedi.

7. Feste, sagre ed eventi. Come ogni borgo che si rispetti, anche Cetara ha le sue tradizioni e manifestazioni. Tra queste le due più note sono la Processione del Santo Patrono S. Pietro Apostolo e Alla riscoperta degli antichi sapori. La prima si svolge alla fine di agosto con la statua del santo che vaga per le vie del borgo portata sulle spalle dai pescatori; la seconda, invece, si svolge in pieno inverno, a Dicembre, e serve a presentare le nuove ricette dei ristoranti, ovviamente tutte a base di colatura di alici!

8. Cetara ristoranti. In un borgo dove si viene soprattutto per provare un’eccellenza nota in tutto il mondo, non potevamo certo non parlare anche di ristoranti! Qui ovviamente le portate sono prettamente del pescato del giorno del mare o di ricette gourmet, anche se riuscirete sicuramente a trovare qualsiasi cosa cerchiate.
Tra i ristoranti segnalati vi sono sicuramente Nota Blu, Ristorante Acquapazza e la Frittura del Golfo per agli amanti del fritto.

9. La Gastronomia. Colatura di alici l’abbiamo già detto? Sì forse sì ma a Cetara non vi è solo questo in tavola! Sono molto buoni anche il tonno, pescato al largo e i limoni…d’altronde siamo pur sempre in Costiera!

10. Hotel. Hotel e b&b a Cetara? Ce ne sono per tutti i tipi! adatti per ogni tipo di viaggiatore! Diciamo però che la Costiera è famosa per la sua bellezza si ma anche per la bella vita e il lusso. E quindi se siete qui per vivere un’esperienza a 360° e in cerca del lusso beh, allora l’Hotel Cetus è proprio quello che fa per voi con le sue camere eleganti e l’immancabile vista mare! In ogni caso qui potrete trovare ogni tipo di alloggio!

Pubblicità