Borghi Valle d’Aosta: i paesi più belli da vedere assolutamente

Pubblicità
- pubblicità -

La Valle d’Aosta è senza dubbio la regione più piccola d’Italia ma non per questo è meno bella di altre, anzi! Qui le montagne, dal Monte Bianco al Monte Rosa fino al Gran Paradiso, incorniciano i piccoli e grandi paesini e, d’inverno, quando sono tutte innevate, lo spettacolo è davvero magico. Ecco qui tutto quello che c’è da sapere sui borghi della Valle d’Aosta!

Borghi Valle d’Aosta

Montagne, castelli e paesaggi da favola, specie per chi ama gli sport invernali e le grandi passeggiate nella natura, beh la Valle d’Aosta è certamente la più bella di tutte! Basta percorrere l’autostrada per imbattersi in tantissimi castelli, uno più bello dell’altro! Ma ovviamente, come sempre, non dimentichiamoci dei grandi e piccoli borghi della Valle d’Aosta che sono tutte delle piccole perle.

Borghi Valle d’Aosta da vedere

- Pubblicità -
 

Ma quali sono i borghi della Valle d’Aosta da vedere assolutamente almeno una volta? Ecco la nostra selezione.

  • Issogne. In questo piccolo angolo del Nord Italia, è impossibile non rimanere affascinati dal Castello di Issogne. Situato sulla riva destra della Dora Baltea ricorda una vecchia residenza rinascimentale. Oltre alla struttura esterna che certamente attira l’occhio del passante sulla via principale, i suoi interni sono arricchiti da affreschi alpini. Insomma decisamente tutto il contrario dal castello di Verrés situato sulla sponda opposta.
  • Fénis. Tra i tantissimi castelli però, quello di Fénis è certamente il più amato e visitato. Antica residenza della famiglia Challant nel 1242, oggi è di proprietà dell’Amministrazione Regionale. Recentemente restaurato, ha una struttura a pentagono centrale con alcune torri circolari e quadrate. Al suo interno, oltre a bellissimi affreschi, si possono ammirare la cappella, le cucine, una mostra d’armi e, ovviamente, il cammino di ronda!
  • Morgex e La Salle. Qui le cose da vedere sono due. Una, neanche a dirlo, è un castello, il castello di Chatelard che pare quasi sorvegliare la strada sul Passo del piccolo San Bernardo. L’altra è invece uno dei vigneti più alti d’Europa. Qui infatti si coltivano le uve a circa 900 1200 metri. Il sapore? Beh ovviamente di montagna, leggero e con un retrogusto di fieno appena tagliato!
  • Pré-Saint-Didier. Tra una sciata e una visita ai borghi, non può certo mancare una tappa di relax totale! Stiamo parlando delle terme di Pré-Saint-Didier! Qui l’acqua ha origine dalle viscere delle montagne e riesce a donare relax grazie a saune, idromassaggi e vasche al coperto!
  • Courmayeur. Decisamente più grande rispetto agli altri piccoli borghi che abbiamo citato, Courmayeur è una meta di turismo sciistico ma anche di lusso. Ultimo paese italiano prima della Francia, alla quale è collegata con una funivia nella montagna, a Courmayeur si trova uno degli impianti sciistici più famosi del Belpaese. Dopo aver fatto una bella passeggiata nel centro storico e aver gustato un’ottima cioccolata al Caffè della Posta beh, non resta altro che dirigersi sulla cima del Monte Bianco! Grazie allo skyway Monte Bianco si può raggiungere la cima e ammirare da vicino, anzi vicinissimo i ghiacciai;
  • Bard. Seppur piccolissimo – conta poco più di 100 abitanti e si è guadagnato il titolo di più piccolo della Valle d’Aosta – Bard è un piccolo gioiello. Il centro della sua vita è ovviamente il bellissimo castello visibile sin dall’autostrada. Risalente al XI secolo fu fortezza, prigione e polveriera dell’esercito italiano. Oggi è di proprietà della Regione che lo ha reso un museo che ospita tantissime mostre molto interessanti;
  • Arnad. Forse gli amanti della gastronomia riconosceranno questo luogo per via del suo ottimo prodotto locale al quale pochi sanno resistere: il lardo di Arnad. Questo piccolo borgo però vanta anche tante bellezze architettoniche come la chiesa di San Martino di Tours e il Pont d’Échallod.

Migliori borghi Valle d’Aosta

- Pubblicità -

Come sempre concludiamo raccontandovi dei migliori borghi della Valle d’Aosta o meglio di quelli selezionati e inseriti tra i borghi più belli d’Italia! Vista la piccola dimensione della regione però, in questo caso se ne trova uno solo e si tratta del piccolo borgo di Etroubles!

Proprio qui si svolgono alcune delle sagre dei borghi della Valle d’Aosta più particolari:

  • Il Carnevale della Comba Freide nel giorno di giovedì grasso quando tutti si travestono e indossano una maschera di legno o plastica e abiti costosi richiamando i soldati napoleonici;
  • La Veillà, durante il mese di agosto, lungo la via principale ecco rinascere i mestieri di un tempo tra vini e prodotti locali;
  • La Bataille des Reines, durante il mese di luglio ogni due anni avviene uno scontro tra le bovine per contendersi il titolo di regina.
- Pubblicità -
Pubblicità