Musei vaticani: orari, biglietti e quando visitarlo gratis

In copertina: Jean-Pol GRANDMONT, CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons

Pubblicità
- pubblicità -

I Musei Vaticani si trovano all’interno del territorio Vaticano nella citta di Roma e rappresentano la testimonianza dell’insolubile legame tra arte e chiesa. Questo legame, sviluppatosi nei secoli, ha portato alla realizzazione dei più bei capolavori artistici e architettonici del mondo. Lo Stato di Città del Vaticano è lo Stato più piccolo al mondo, ma nonostante le dimensioni ridotte, contiene il più vasto numero di opere d’arte.

Ricostruendo la storia del polo museale, è possibile affermare che i Musei Vaticani nascono con le opere private di Giulio II, che eletto Papa nel 1503, trasferì la sua collezione nel Cortile Ottagono. Nei secoli e nei papi a seguire, i Musei Vaticani, si sono arricchiti non solo di opere ma di veri e propri ambienti, sale e giardini. Questi luoghi ogni anno accolgono visitatori provenienti da tutte le parti del mondo, inoltre non fa propriamente parte del polo museale, ma è sicuramente una tappa collegata, la visita alla vicinissima Basilica si San Pietro.

Cosa vedere ai Musei Vaticani

- Pubblicità -
 

Il polo museale stupisce i visitatori già dall’ingresso, percorrendo la scala elicoidale del Bramante, inizia la visita alle ricchezze custodite dal museo. La lista delle sale e delle opere è davvero lunga, per questo è consigliabile ritagliarsi diverse ore di tempo (se non tutta la giornata) per visitare e apprezzare le ricchezze e il fascino del polo nel suo complesso. Nel Cortile Ottagono, tra le opere esposte troviamo: l’Apollo del Belvedere, la Venere Felice, il Nilo, il fiume Tevere, Arianna Addormentata e il gruppo del Laocoonte e i suoi figli.  Come già detto, i Musei Vaticani, contengono l’enorme collezione di opere d’arte accumulate nei secoli dai papi, tra cui la Cappella Sistina e gli appartamenti papali affrescati da Michelangelo e Raffaello.

- Pubblicità -

musei vaticani orari
Di Jean-Pol GRANDMONT – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=18756056

 

- Pubblicità -

Tra le varie sale, le più suggestive sono: La Gallerie delle Carte Geografiche e la Sala delle Carrozze. Oltre alle ricchezze dei Palazzi Vaticani che sono parte integrate del polo, la Pinacoteca Vaticana regala ai visitatori collezioni con dipinti di maestri e pittori famosi italiani come: Leonardo Da Vinci, Giotto, Raffaello, Caravaggio e molti altri celebri artisti. Apprezzatissima e ricchissima è anche la collezione d’arte religiosa moderna, in cui sono conservate opere di: De Chirico, Bacon, Kandinsky, Matisse, Dalì e Van Gogh.

All’interno dei Musei Vaticani sono inoltre presenti il Museo Gregoriano Egizio, il Museo Gregoriano Etrusco e il Museo Gregoriano Profano, fondati da papa Gregorio XVI alla fine dell’800, ospitano una vasta collezione di reperti dell’antico Egitto, delle antichità Etrusche e Romane.  Nel museo Egizio oltre a papiri, mummie e iscrizioni geroglifiche, è conservato il famoso Libro dei morti.  Nel museo Etrusco troviamo il bellissimo Sarcofago degli sposi e infine nella parte Romana sono esposti i ritrovamenti degli ultimi decenni a Roma e zone limitrofe (Cerveteri, Ostia ecc.).

 

 

Musei vaticani, tesori segreti

I tesori dei Musei Vaticani, sono aperti al pubblico, ma ci sono delle aree che soltanto poche persone al mondo possono visitare. L’Archivum Secretum Apostolicum Vaticanum è un archivio in cui sono custoditi documenti che ripercorrono dodici secoli di storia della Chiesa. Ad esempio, il decreto con cui papa Leone X scomunicò Martin Lutero nel 1521, e una petizione del 1530 con cui il clero inglese richiedeva a papa Clemente VII di annullare il matrimonio tra Enrico VIII e Caterina d’Aragona. C’è anche la dottrina ufficiale dell’Immacolata Concezione redatta dalla Chiesa nel 1854 che supporta il dogma secondo cui Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal suo concepimento. L’archivio è aperto solo ai ricercatori e agli storici.

Orari di apertura Musei Vaticani
© User:Colin / Wikimedia Commons

 

Orari di apertura dei Musei Vaticani

Visitare i Musei Vaticani è un’esperienza unica. Si può decidere di comprare il singolo biglietto d’ingresso oppure ci si può unire a una visita guidata, comprendente la visita ai Giardini o alla cupola di San Pietro. I Musei Vaticani sono aperti al pubblico, dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 18.00. L’ultimo ingresso è possibile alle 16.00. L’accesso è possibile mediante prenotazione on line del biglietto sul sito ufficiale dei Musei www.museivaticani.va.

La Basilica di San Pietro è aperta invece tutti i giorni dalle 7.00 alle 19.00 da aprile a settembre e dalle 7.00 alle 18.00 da ottobre a marzo. Gli orari per visitare la Cupola di San Pietro sono invece i seguenti:  tutti i giorni dalle 8.00 alle 18.00 da aprile a settembre, dalle 8.00 alle 16.45 da ottobre a marzo.

BIGLIETTI, musei vaticani gratis?

Il biglietto di ingresso per la visita ai Musei Vaticani ha un costo di 17 € per gli adulti e di 8€.per i bambini dai 6 ai 18 anni e gli studenti fra i 19 e i 26 anni. L’ultima domenica di ogni mese l’ingresso dei musei vaticani è gratuito, dalle 9.00 alle 12.30 e la chiusura è alle 14.00. 

musei vaticani gratis
Di Lalupa – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1556893

- Pubblicità -
Pubblicità