Home Life Copenhagen: hotel, cosa vedere, e tutto per le vacanze

Copenhagen: hotel, cosa vedere, e tutto per le vacanze

copenhagen

Copenhagen è una città tanto bella quanto piccola e raccolta: il suo fascino non sta nella grandezza, ma nella sua atmosfera nordica, dove il fascino pittoresco dell’antico si unisce al design scandinavo d’avanguardia. Piccola ma ambiziosa, tra i suoi canali c’è molto da fare, tra cibo, arte, storia, design e vita notturna.

Meteo Copenhagen: quando andare

Siete spaventati all’idea del viaggiare al freddo e al gelo nei remoti paesi scandinavi? Non vi preoccupate: se viaggiate d’estate, più che il freddo troverete un bellissimo clima primaverile, che vi permetterà di liberarvi per un po’ dell’afa italiana. Le temperature estive di Copenhagen, infatti, sono piacevoli: la massima tra luglio e agosto è di circa 22 gradi, e la minima notturna è di 13/15 gradi. A Copenhagen, d’estate le giornate sono molto lunghe il che garantisce parecchie ore di sole. Inoltre, se di’inverno è raro che non ci siano nuvole, da maggio ad agosto, il sole brilla per la metà del tempo. Il momento migliore per andare a Copenhagen è quindi l’estate: portatevi vestiti primaverili, con qualcosa per coprirvi come giacca e felpa, e ricordate l’ombrello.

Hotel a Copenhagen

Gli hotel di Copenhagen sono tanti e ben inseriti nella città, da quelli di lusso a quelli più modesti con prezzi più bassi e un livello comunque abbastanza alto. In generale, le stanze sono arredate con cura dei dettagli, e sono sempre presenti servizi di base come bagno privato, televisione e wi-fi. Bisogna tenere in mente che, però, Copenhagen è una città piuttosto cara: c’è tantissima scelta per quanto riguarda gli hotel di alto livello per chi ha soldi da spendere. Per chi ha un budget più limitato ma vuole assolutamente un hotel, la scelta non può che ricadere sui 2 o 3 stelle, magari nel centro storico, che comunque forniscono servizi adeguati.

Copenhagen: cosa vedere

Copenhagen è una città piccola ma densa di cose da vedere, e si presta benissimo ad una piccola fuga culturale per il weekend. Quali sono le cose principali da vedere a Copenhagen?

  • La Sirenetta: è il simbolo indiscusso della città ed uno dei tanti tributi della città ad Andersen, che scrisse la favola in questione proprio a Copenhagen nel 1837. È una bella statua bronzea dello scultore Edvard Eriksen, e se ne sta seduta su una roccia a guardare malinconicamente l’orizzonte.
  • Palazzo Reale di Amalienborg: è un palazzo reale in stile rococò che racchiude una piazza ottagonale, ed è la residenza invernale della regina. Nonostante il castello sia effettivamente utilizzato, c’è comunque la possiblità di visitare alcune delle sontuose stanze del palazzo.
  • Il Castello di Kronborg: si trova non nel centro di Copenhagen ma a dieci minuti di treno, ed è uno dei castelli rinascimentali più importanti del nord Europa, ed è conosciuto soprattutto per l’Amleto di Shakespeare. Un castello sontuoso e interessante, dove nemmeno i bambini si annoieranno grazie ad un piccolo opuscono con giochi e quiz pensato per loro.
  • Museo Nazionale di Copenhagen (Nationalmuseet): è un museo sulla storia del regno danese, ed è un vero e proprio viaggio nel tempo che parte dalla preistoria e arriva all’arte contemporanea.
  • Ny Carlsberg Glypotek: è una galleria fondata alla fine dell’800 che offre collezioni di arte antica del Vicino Oriente e del Mediterraneo. Nello splendido Giardino d’Inverno, sormontato da una cupola in vetro, troverete sarcofagi romani e opere danesi contemporanee. Per chi ama gli artisti francesi, c’è un’ala apposita che espone Jacques-Luois David, Monet, Pissarro, Dega, Cézanne, Tolouse Lautrec, ma anche Van Gogh e le sculture di Rodin.
  • Museo del Design: un museo per chi è interessato a qualcosa di più recente e pop, e contiene una sezione dedicata all’abbigliamento.
  • Christinsborg Slot: è la sede del Parlamento danese, ed è la sede della torre più alta della città.

Tivoli Copenhagen

I Giardini di Tivoli a Copenhagen sono una delle attrazioni maggiori della città. Sono stati aperti nel lontano 1843, e conservano un fascino tutto particolare. Ma non solo: è il parco divertimenti più antico del mondo, ed uno dei cuori della città, anche per la gente del posto per la quale è un punto d’incontro. D’estate ci sono fuochi d’artificio, fiori e musica e, per i più avventurosi, le montagne russe Deamon.

Christiania Copenhagen

Christiania è un gioiello di storia e di resistenza. Si trova nel bel centro di Copenhage, sull’isola di Amager, il quartiere di Christianshaven dove viveva l’ultima comunità Hippie d’Europa. Era nata agli inizi degli anni ’70, ed è resistita per quarant’anni, finché il suo sogno non è stato distrutto dalla decisione della Corte Suprema del Paese e dal governo di centrodestra che da tempo voleva “normalizzare” questa cittadella autogestita. Il 27 aprile 2011, i due ingressi alla città libera di Christiania sono stati chiusi, così come tutte le attività. Christiania era diventata presto una piccola città con le proprie botteghe artigianali, l’asilo, il cinema, il teatro, la radio e una fabbrica di biciclette. Era famosa per aver messo al bando le automobili e le fotografie, per l’assenza delle forze dell’ordine e per la libera circolazione di droghe leggere. Oggi, la “città hippy” è ancora lì, con nuovi mercatini e locali, probabilmente pronta a diventare un nuovo quartiere “fighetto”.

Copenhagen Card: fondamentale

Come spostarsi a Copenhagen? Come organizzare il viaggio e le visite alla città? I danesi ci hanno già pensato per voi, e la città offre la possibilità di comprare la Copenhagen Card, che vi permette di spostarvi e visitare in totale libertà. La Copenhagen Card, infatti, è una carta che dà accesso gratuito a tutti i mezzi di trasporto pubblico, oltre che a più di 70 musei e attrazioni. Si va da un minimo di 24 ore ad un massimo di 120, e c’è anche una tessera dedicata ai bambini, dal prezzo ridotto. La Copenhagen Card si può acquistare online, e si può scegliere se riceverla per posta o ricevere un voucher via mail, che vi permetterà di ritirare la vostra tessera al Terminal 3 dell’aeroporto o nei vari centri turismo della città.

Fonti: Climi e Viaggi, Copenhagen.net, Informagiovani, 10 Cose 

Vedi anche: Lisbona: cosa vedere, hotel, meteo e voli