Home Life Tatuaggi sul collo uomo, femminili, grandi e piccoli: idee e info utili

Tatuaggi sul collo uomo, femminili, grandi e piccoli: idee e info utili

333
Photo by Chris Blonk on Unsplash
 

Negli ultimi anni i tatuaggi sul collo sono diventati un vero must per il amanti dei tattoo. Sia uomini che donne sono sempre più attirati da questa tipologia di tatuaggio che però riserva molte sorprese. Non solo, infatti, è una parte del corpo sempre in bella mostra ma è anche una delle zone più problematiche per un tatuaggio.

Scopriamo dunque insieme quali sono le attrattive dei gettonatissimi tatuaggi sul collo, quali sono gli stili e i design più amati e quali sono le avvertenze.

Tatuaggi da fare sul collo: avvertenze e info utili

Il collo è una zona parecchio estesa del corpo e caratterizzata da una forma assai particolare. Per questo motivo, prima di scegliere il soggetto del tatuaggio, sarebbe opportuno fare delle prove di posizionamento. In questo modo il disegno si adatterà meglio alla forma del collo e il risultato finale sarà più pulito.

Bisogna considerata, inoltre, che il collo è una zona sempre esposta e che un tatuaggio molto esteso sarebbe difficile da nascondere. Se siete quindi condizionati da un ambiente di lavoro, magari, molto formale, sarebbe meglio scegliere una zona del corpo meno evidente. A meno che non abbiate i capelli lunghi e non scegliate un tatuaggio piccolo da posizionare sulla nuca. Questo potrebbe aiutarvi per il camuffamento.

C’è ancora un altro fattore da considerare se volete scegliere i tatuaggi sul collo: il dolore. Questa zona del corpo è una delle più sensibili e un tattoo qui potrebbe farvi davvero male. A differenza di altre zone come ad esempio il gomito, l’avambraccio, la spalla, il collo è ricco di terminazioni nervose. Inoltre in questa zona la pelle è molto più sottile e lo strato adiposo è meno spesso; il grasso di solito aiuta ad attutire le vibrazioni causati dagli aghi della macchinetta del tatuatore.

Leggi anche: Tatuaggi biomeccanici cosa sono: disegni e significato

Ma se siete preoccupati per il dolore, sappiate che la maggior parte dei tatuatori oggi utilizza delle creme anestetizzanti prima dell’inizio della seduta. Queste creme, a base di lidocaina, aiutano ad addormentare la zona cosa che permette a voi di non provare dolore o al massimo solo un leggero fastidio, e al tatuatore di lavorare più tranquillamente.

C’è da dire però che il collo è anche una delle zone del nostro corpo che è in costante movimento, anche involontario. Basta, infatti, una respiro più affannoso, la semplice deglutizione oppure un attacco improvviso di tosse per trasformare in un incubo la seduta dal tatuatore.

L’eccessiva mobilità della zona del collo potrebbe causare anche problemi nella fase successiva al tatuaggio, cioè quella di guarigione. Dopo il tatuaggio, la pelle appare arrossata e lesionata e ha bisogno di tempo e cure per guarire. Il movimento del collo potrebbe rendere più problematica la cicatrizzazione del tattoo.

Tatuaggi sul collo uomo

Photo by Jake Davies on Unsplash

Non è un segreto che uomini e donne scelgano spesso soggetti diversi per i tattoo. Anche in questo caso esistono dei design particolarmente di moda per i tatuaggi sul collo maschili e i tatuaggi sul collo femminili.

Generalmente i design più gettonati per i tatuaggi sul collo uomo si rifanno quasi tutti alle culture tribali e orientali. Tra le culture tribali spiccano quella Maori, quella dei nativi americani e quelle Celtiche, tra quelle orientali, invece, quella Cinese e Giapponese.

I tatuaggi maori sono diventati, negli ultimi anni, i preferiti del mondo maschile. Non è solo l’estetica così pulita ma allo stesso tempo contorto ad attirare gli uomini, ma anche il significato simbolico di questi tatuaggi. I Maori sono un popolo polinesiano, oggi diffuso soprattutto in Nuova Zelanda, che ha fatto dei tatuaggi una vera e propria arte. Nella loro cultura infatti i tatuaggi sono utilizzati come rappresentazione grafica degli avvenimenti più importanti delle loro vite.

I tatuaggi maori seguono uno stile assai particolare caratterizzato dal monocromatismo e da forme geometriche intricate. Questa cultura ha a disposizione una lunga serie di simboli ognuno dei quali racchiude un significato ben preciso. Per realizzare dei tatuaggi sul collo maori, questi simboli vanno sapientemente mescolati per creare motivi interessanti e omogenei. Tuttavia, grazie proprio alle linee sinuose di questi simboli, i tatuaggi maori sono perfetti per la zona del collo perché seguono e si adattano perfettamente alle forme.

Leggi anche: Tatuaggi siberiani simboli e significato dei tattoo di Educazione Siberiana

Anche per i nativi americani, i tatuaggi sono un’arte molto antica e complessa. Gli indiani si ferivano di proposito sulla pelle con delle pietre appuntite e poi utilizzavano dei coloranti naturali sui tagli. La ferita si rimarginava lasciando una cicatrice e il colorante le dava una tonalità particolare. Questi tatuaggi primitivi servivano alle tribù per distinguersi le une dalle altre oppure erano considerati come dei talismani portafortuna.

Tra i simboli più comuni, ci sono lupi, orsi, aquile che rappresentano forza e saggezza. Le piume, invece, sono il simbolo della libertà e del superamento degli ostacoli e l’acchiappasogni è un talismano contro le energie negative e gli spiriti maligni. Anche le frecce, in associazione con altri elementi come puntini e linee rette, indicano protezione.

Quella dei celti, invece, è una storia ricca di miti e leggende legate principalmente alla spiritualità e alla natura. Si parla di forza del cosmo, di spirito guerriero e forza della natura: tutto è avvolto nel mistero. Lo stile dei tatuaggi celtici quindi riprende questi elementi combinandoli tra loro in disegni elaborati composti da linee geometriche assai articolate. Nonostante la particolarità di questi tatuaggi, possiamo individuare alcuni dei simboli più utilizzati dai celti.

I più famosi sono i nodi celtici che rappresentano il legame tra terra e cielo. Sono anche il simbolo della vita e della rinascita. Ancora, animali come il lupo e l’aquila, simboleggiano virtù maschili come ferocia, coraggio e protezione. La trinqueta, detta anche trinità celtica, è un simbolo dalla forte carica spirituale. Simile al simbolo delle sorelle Halliwell nella serie Streghe, è un antico intreccio a tre punte interconnesse che rappresentano corpo, mente e spirito. Queste tre entità sono in perfetto equilibrio. Molto importante è anche la croce celtica che nel mondo celtico rappresenta il passaggio dall’inferno al paradiso, quindi l’ascensione verso la luce.

Leggi anche: Tatuaggi musica rock, techno, piccoli, per uomo e donna

Nelle culture orientali come quella giapponese e cinese, i tatuaggi avevano anticamente quasi un valore dispregiativo. I Giapponesi, ad esempio, utilizzano tipologie diverse di tatuaggi per definire lo status sociale delle persone. Gli horimoro sono la rappresentazione grafica della cultura e del folklore giapponese mentre gli irezumi sono utilizzati come marchio d’infamia sui criminali che si macchiano di reati orribili.

Ci sono molti simboli di entrambe le culture che sono particolarmente amati dagli uomini e utilizzati per i tatuaggi sul collo. In Giappone, i simboli più comuni sono quello della tigre, la carpa koi, il samurai e la grande onda.

In Cina, anticamente i tatuaggi venivano utilizzati per identificare i membri di un’organizzazione criminale. Inoltre i tattoo erano destinati anche ai ceti più bassi della società che comprendevano galeotti, schiavi e anche prostitute. In alcuni casi specifici, i tatuaggi potevano assumere valore positivo. Si narra infatti che gli antichi guerrieri delle dinastie cinesi, erano soliti tatuarsi di simboli di protezione prima di affrontare una battaglia. Questa tuttavia è l’unica eccezione alla regola.

Soltanto all’inizio del XX secolo in Cina i tatuaggi hanno assunto valore estetico e spirituale. Oggi i simboli i più famosi e utilizzati per i tatuaggi sono senza dubbio il dragone – simbolo anche della cultura popolare cinese -, la tigre e il simbolo dello yin e lo yang.

Tatuaggi sul collo femminili

Photo by Matheus Ferrero on Unsplash

Abbiamo parlato dei tattoo al maschile, adesso tocca parlare anche dei tatuaggi sul collo femminili. Non sono infatti sono gli uomini i maggiori fautori di questa tipologia di tattoo. Anche le donne, soprattutto le più estrose e grintose, scelgono spesso di tatuare la zona del collo.

Nonostante la scelta del soggetto e del design sia estremamente personale, ci sono alcuni simboli che il mondo femminile preferisce tra tanti altri. Uno degli stili più rischiesti dalle donne è quello che si rifà alla cultura indiana e all’antichissima arte del mehndi.

I tatuaggi, in India, sono legati principalmente al mondo femminile e soprattutto alla sfera matrimoniale. Il mehndi è infatti una tipologia di tatuaggio semipermanente, realizzato con l’hennè per adornare le mani e i piedi delle giovani spose. Questa tipologia di tattoo è costituita da linee mordibe e intrecciate che danno vita a splendidi ricami d’inchiostro, simili a quelli di pizzi e merletti. La morbidezza di questi design si adatta benissimo all’anatomia del collo perchè segue perfettamente le naturali curve del corpo.

Tra questi intricatissimi ricami è possibile distinguere alcun simboli come germogli, rampicanti, petali e fiori, cigni, pavoni, libellule e farfalle. Tutti questi simboli rappresentano qualità positive come gioia, felicità, fertilità, abbondanza e devozione, di buon augurio per le spose.

Leggi anche: Tatuaggi sotto il seno: idee, consigli e info utili

Ma se il tema matrimoniale proprio non vi soddisfa, potete sempre farvi ispirare dai meravigliosi sakura giapponesi. Nel paese del sol levante, infatti, i fiori di ciliegio (detti sakura) sono uno dei simboli più amati dalle donne. Oltre a rendere meravigliose le primavere giapponesi, i sakura sono il simbolo della caducità della vita umana.

Questi splendidi fiori rosa sono perfetti per i tatuaggi sul collo. Spesso vengono infatti rappresentati in grandi alberi dai rami intricati, perfetti per adattarsi alle curve e ai movimenti del collo. Un tatuaggio sakura unisce, quindi, bellezza, spiritualità e praticità.

Restando il tema floreale, anche il fiore di loto cinese è molto apprezzato per i tatuaggi sul collo. Questo fiore può avere duplice significato; esso indica la purezza ma è simbolo anche del superamento di una delusione amorosa. Si tratta di un fiore dalla natura spirituale e trascendentale e il suo aspetto può variare nella forma e nel colore in base alle culture orientali.

Di solito questo fiore, a differenza dei sakura giapponesi, viene utilizzato per i tatuaggi piccoli femminili sul collo. Mentre i sakura vengono rappresentati su di un albero pieno di rami intrecciati, i fiori di loto sono spesso utilizzati per i tattoo sulla nuca. Questa porzione di collo ha le dimensioni giuste per accogliere questo tatuaggio.