Isole Ionie: 10 cose da sapere per organizzare il viaggio

Copertina: foto di Arianna De Felice

Pubblicità
Pubblicità

Le isole Ionie della Grecia sono le isole più vicine all’Italia e forse per questo un po’ più simili a noi. Se infatti nel nostro immaginario c’è l’icona greca della casa bianca e staccionata blu, si potrebbe rimanere un po’ delusi. Nonostante questo però sono tutte isole molto belle che offrono angoli di paradiso e un mare davvero cristallino!

Isole Ionie della Grecia

Se avete deciso di intraprendere un viaggio in Grecia ma non conoscete ancora bene le isole Ionie beh, ecco qui un breve riassunto utile per preparare il vostro viaggio con alcune delle informazioni più utili!

  1. Quali sono. Come per quasi tutta la Grecia, le isole Ionie sono costitute da alcune isole maggiori e da tanti altri piccoli isolotti. Ecco qui di seguito la lista completa:
    • Corfù
    • Paxi
    • Leucade
    • Cefalonia
    • Itaca
    • Zante
    • Cerigo
    • Antipasso
    • Meganisi
    • Kalamos
    • Kastos
    • Arkoudi
    • Atokos
    • Strofadi
    • Cerigotto
    • Cervi
    • Sapienza
    • Sfacteria
    • Venetico
    • Schiza
    • Proti
    • Isole Diapontie

2. Mappa. E’ vero ve le abbiamo già elencate, ma per riuscire a orientarvi meglio e capire di più sulle loro dimensioni e vicinanza alla costa, ecco qui una mappa delle isole Ionie!

isole ionie
Di Electionworld – Opera propria, Original vector data taken from the 2006 CIA World Factbook map of Europe. All modifications were made by me, and are free for anyone to use for any purpose., Pubblico dominio,

3. Isole Ionie. Le isole Ionie sono un po’ un discorso a parte col resto della Grecia. Sono infatti molto particolari in quanto per il loro clima più fresco sono ricche di uliveti e cipressi. Non a caso uno dei prodotti tipici in molte delle zona è appunto l’oliva e anche i souvenir sono ricchi di proposte realizzate proprio col legno di ulivo. Nonostante siano tutte molto vicine tra loro, ogni isola vanta storia, cultura e paesaggi diversi, tutti da scoprire! Insomma non si può dire di conoscere le Isole Ionie se non le avete visitate tutte!

4. Un po’ di storia. Che Grecia sarebbe senza una po’ di miti e storia? Ebbene allora cominciamo dall’origine del nome o almeno secondo la leggenda. Pare che il nome Ionio derivi dalla ninfa io, una delle tante di cui si era invaghito Zeus e che si trovava da queste parti proprio per sfuggire dall’ira di Era. Nella storia delle isole invece non si può non citare la guerra del Peloponneso che venne scatenata da Corfù per liberarsi dalla città-stato Corinto. Per lungo tempo passarono “di mano mano”, da Roma a Venezia, dalla Russia fino agli inglesi. Dalla Seconda Guerra Mondiale in poi, invece, le isole cominciarono a vivere un esodo di massa fino agli anni ’60 quando cominciò a esplodere il turismo.

5. La maggiore delle isole ionie. Tra le isole Ionie, la più grande è quella di Cefalonia. Il paesaggio di quest’isola è caratterizzato da montagne, baie, prati, vigneti, insomma un vero paradiso per gli amanti di una vacanza a stretto contatto con la natura. Qui potrete scegliere tra la visita a paesi storici, rimasti addirittura intatti al terribile terremoto del 1953 come Fiskardo e Assos oppure perdervi nella pace e tranquillità della Penisola di Palikì gustando anche ottimi vini locali!

Isole ionie cosa vedere

Corfù Grecia
Foto di Tania Nov da Pexels

6. Corfù. Questa è sicuramente l’isola più turistica dello Ionio. Forse la motivazione di tanto interesse è che è un’isola dai mille volti: dalla movida al relax, dalle spiagge affollate a quelle semivuote anche in pieno agosto, dalla cultura e i palazzi della città alla vita dei piccoli paesini di montagna senza ovviamente scordare le bellissime spiagge! L’isola dispone di un aeroporto e per questo è possibile raggiungerla con tantissimi voli diretti.

7. Zante. L’isola di Zante o Zacinto, è nota soprattutto per il suo paesaggio da cartolina con le sue scogliere altissime che si buttano a capofitto nelle acque blu intenso del mare. Zante è famosa sia per essere terra di poeti sia per un bellissimo esemplare a rischio estinzione. Se il primo motivo è che qui è nato il poeta Ugo Foscolo, il secondo è che proprio in questa zona vi sono gli ultimi esemplari di tartaruga caretta caretta. Infine, qui si trova anche una delle più belle spiagge del mondo e che vi racconteremo dopo.

8. Cefalonia. Infine, ve l’abbiamo già citata ma non ci stancheremo mai di sottolinearne la sua bellezza: l’isola di Cefalonia. Oltre alle sue spiagge meravigliose e alla natura incontaminata, offre anche bellissimi villaggi, monasteri e anche castelli! Essendo molto grande come isola le sue spiagge non sono mai troppo affollate seppur sia, dopo Corfù, l’isola ionia più turistica. L’isola dispone di un aeroporto e per questo è possibile raggiungerla con tantissimi voli diretti.

Isole ionie spiagge

  1. Spiaggia del Relitto. Avete presente quelle foto che vedete non appena cercate isole della Grecia su Google? S esatto quella di quel piccolo quasi invisibile lembo di sabbia bianca circondato da altissimo scogliere. Ecco quella è la Spiaggia del Relitto e si trova sull’isola di Zante o Zacinto. Il nome deriva ovviamente da una nave che qui affondò negli anni ’70. Ma se fare il bagno in quel blu acceso è un paradiso, aspettate di arrampicarvi fino al punto più alto della scogliera per rimanere davvero senza parole!

    Corfù
    Corfù, foto di Arianna De Felice
  2. Paleokastritsa. Questa è sicuramente una delle spiagge più belle della Grecia ionica. Situata a circa 36km dalla città si estende per oltre 3 km tra calette e scogliere mentre, sullo sfondo, si possono ammirare cipressi e ulivi. La scelta di dove andare e cosa fare è davvero ampia se si opta per questa meta di mare: una visita in una delle grotte naturali o noleggiare una barchetta e raggiungere una delle circa 12 spiagge, una più bella dell’altra?

correlati

Pubblicità