Home Arte Milano, ad ottobre i capolavori della collezione Thannhauser dal Guggenheim

Milano, ad ottobre i capolavori della collezione Thannhauser dal Guggenheim

235
Collezione Thannhauser mostra Milano
Henri Rousseau, I giocatori di football, 1908 ( Les Joueurs de football ) Olio su tela, 100,3 x 80,3 cm. Solomon R. Guggenheim Museum, New York

È stata presentata il 9 luglio presso la Sala delle Otto Colonne di Palazzo Reale, la mostra Guggenheim. La collezione Thannhauser, da Van Gogh a Picasso in programma a Milano dal 17 ottobre 2019 al 9 febbraio 2020. Alla presentazione hanno preso parte il Sindaco Beppe Sala, il direttore di Palazzo Reale Domenico Pirania, Massimo Vitta Zelman, presidente di Skira, e Karole P.B.Vali, direttrice della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia.

Promossa e prodotta dal Comune di Milano Cultura, Palazzo Reale, MondoMostre Skira e organizzata in collaborazione con The Solomon R. Guggenheim Foundation, New York, la mostra è curata da Megan Fontanella, curatrice di arte moderna al Guggenheim.

Saranno esposti al pubblico, per la prima volta in Italia,  cinquanta capolavori dei grandi maestri impressionisti, post-impressionisti e delle avanguardie dei primi del Novecento, tra cui Paul Cézanne,Edgar Degas, Paul Gauguin, Édouard Manet, Claude Monet, Pierre-Auguste Renoir,Vincent van Gogh e un nucleo importante di 13 opere di Pablo Picasso, grande amico di Justin Thannhauser.

Guggenheim. La collezione Thannhauser, da Van Gogh a Picasso

Collezione Thannhauser mostra Milano
Vincent van Gogh, Montagne a Saint‐Rémy, Saint‐Rémy‐de‐Provence, Luglio 1889
(Montagnes à Saint‐Rémy)
Olio su tela, 71,8 x 90,8 cm. Solomon R. Guggenheim Museum, New York, Thannhauser Collection,
Donazione, Justin K. Thannhauser

“Dopo aver vissuto per cinquecento anni in Germania –aveva dichiarato Justin Thannhauser dopo aver perso i figli e la prima moglie –la mia famiglia è ora estinta. Per questo desidero donare la mia collezione […] l’opera di tutta la mia vita trova infine il suo significato”.

La mostra racconta, infatti, la straordinaria collezione che negli anni Justin K. Thannhauser ha costruito per poi donarla, nel 1963, alla Solomon R. Guggenheim Foundation, che da allora la espone in modo permanente in una sezione del grande museo di New York. Justin Thannhauser morirà poi nel 1976 in Svizzera a 84 anni e  la seconda moglie Hilde, nel 1984, donerà al Museo altre 10 opere, che entrano nella collezione Guggenheim alla sua morte nel 1991.

È la prima volta che i più importanti capolavori della collezione Thannhauser del Guggenheim arrivano in Europa: dopo la prima tappa al Guggenheim di Bilbao e la seconda all’Hotel de Caumont di Aix-en-Provence, Palazzo Reale a Milano rappresenta la tappa conclusiva della mostra, dopo la quale queste splendide opere ritorneranno a New York. Un’occasione unica e irripetibile per ammirare lavoridi eccezionale qualità di grandi maestri della pittura europea sinora mai esposti fuori dagli Stati Uniti.

Leggi anche: O amor se faz revolucionario, Anna Maria Maiolino al PAC di Milano