Jan Vermeer: tutto quello che c’è da sapere su di lui e sulle sue opere

Copertina Johannes Vermeer, Public domain, via Wikimedia Commons

Pubblicità
- pubblicità -

Johannes van der Meer, solitamente abbreviato in Jan Vermeer è stato un pittore olandese del seicento. Della sua vita si sa molto poco a causa della perdita di diversi documenti ufficiali, tanto che, persino le sue opere, sono difficili da collocare in ordine nel tempo.

Jan Vermeer

- Pubblicità -

I temi. Tra i soggetti preferiti di Vermeer, ci sono soprattutto donne, rappresentate, in particolare, nel loro ambiente domestico. E’ così che i temi che affronta nelle sue opere sono la famiglia, la cura dei figli e della casa e il lavoro.

Jan Vermeer figli. Jan Vermeer, seppur di origini protestanti, si sposò con Catherina Bolnes e, da lei, ebbe ben 14 figli di cui tre però morirono prematuramente.

Lo stile. Proprio come per le sue opere, anche i suoi disegni sono andati persi nel tempo tanto che, ancora oggi, non si sa molto sui suoi metodi preparatori. Da un punto di vista stilistico però, l’artista riusciva a ottenere colori trasparenti applicando il colore con piccoli punti ravvicinati. Le sue opere vengono spesso definite come nature morte con esseri umani in quanto cerca di ottenere una resa più vivida possibile giocando con effetti e colore.

Jan Vermeer fotografo

- Pubblicità -

Spesso si sostiene che Jan Vermeer fu un fotografo ma, in realtà, si serviva solamente di alcuni strumenti del mestiere di allora per realizzare le sue opere d’arte. Uno di questi era la camera oscura, strumento largamente usato da diversi pittori, specie fiamminghi della sua epoca. Lo scopo era quello di definire l’esatta fisionomia dei personaggi rappresentati e la loro collocazione nell’opera. L’utilizzo di questa tecnica spiegherebbe anche i pochi disegni ritrovati e, soprattutto, gli effetti di luce e sfocato tipici della tecnica fotografica.

Jan Vermeer La ragazza in blu

L’opera. L’opera la ragazza in blu raffigura una giovane donna vestita di blu e giallo, proprio come la ragazza col turbante, seduta a una tavola imbandita con un cesto di frutta e intenta ad ammirare fuori dalla finestra.

Il libro. La ragazza in blu è il titolo di un libro scritto da Susan Vreeland ed edito da Neri Pozza.

La storia. Come sappiamo poco si sa sulla produzione di Vermeer, o almeno di certo. Proprio da qui parte l’idea del libro che porta il titolo. La ragazza in blu è di Jan Vermeer? E così che la scrittrice ripercorre il viaggio del quadro, in realtà opera di Jonathan Janson, e di tutti coloro che ne sono venuti in possesso per cercare che non solo la giovane donna rappresentata è Magdalena, una della figlie di Vermeer, ma che a realizzarlo è stato proprio lui.

Jan Vermeer L’astronomo

jan vermeer
Johannes Vermeer, Public domain, via Wikimedia Commons

L’opera. L’astronomo, il cui titolo originale era the astronomer, fu dipinto da Jan Vermeer nel 1668. Proprio come nel suo simile, il Geografo, vi è raffigurata una figura maschile il che, come sappiamo, era una novità per Jan Vermeer. Nell’opera, oltre all’uomo, vi sono raffigurati tutti gli strumenti del mestiere, rappresentati con estrema precisione. La scena ritratta richiama i ritratti tipici degli intellettuali.

Il committente. Nulla si sa di certo su un possibile committente dell’opera. Quel che è certo però è che questa, tra la rappresentazione maschile e la scelta di rappresentarlo non semplice ma intento nel suo mestiere, è una delle opere più particolari dell’artista. Forse, proprio per questo, si pensa che questo dipinto gli fu stato commissionato. Tra le ipotesi vi è Anthonij van Leeuwenhoeck un celebre scienziato molto amico del pittore.

Jan Vermeer opere

Jan Vermeer opere d’arte. Infine, come sempre, ecco qui un breve elenco delle tantissime opere di Jan Vermeer.

  • Diana e le ninfe (attr. incerta), 1654-56 circa, olio su tela, 98,5×105 cm, Mauritshuis, L’Aia
  • Santa Prassede (attr. incerta), 1655 circa, olio su tela, 101,6×82,6 cm, collezione privata, già Barbara Piasecka Johnson Collection, Princeton
  • Cristo in casa di Marta e Maria (attr. incerta), 1656, olio su tela, 160×142 cm, National Gallery of Scotland, Edimburgo
  • Mezzana (attr. incerta), 1656, olio su tela, 143×130 cm, Staatliche Gemäldegalerie, Dresda
  • Giovane donna assopita, 1656 circa, olio su tela, 87,6×76 cm, Metropolitan Museum of Art, New York
  • Donna che legge una lettera davanti alla finestra, 1657 circa, olio su tela, 83×64,5 cm, Staatliche Gemäldegalerie, Dresda
  • Soldato con ragazza sorridente, 1657-1658, olio su tela, 50,5×46 cm, Frick Collection, New York
  • Stradina di Delft, 1657-1658 circa, olio su tela, 53,5×43,5 cm, Rijksmuseum, Amsterdam
  • La lattaia, 1658-1660 circa, olio su tela, 45,4×40,6 cm, Rijksmuseum, Amsterdam
  • Bicchiere di vino, 1659-1660, olio su tela, 66,3×76,5 cm, Gemäldegalerie, Berlino
  • Due gentiluomini e una fanciulla con bicchiere di vino, 1659-1660, olio su tela, 77,5×66,7 cm, Herzog Anton Ulrich Museum, Brunswick
  • Concerto interrotto, 1660 circa, olio su tela, 39,3×44,4 cm, Frick Collection, New York
  • Veduta di Delft, 1660–1661 cm, olio su tela, 96,5×115,7 cm, Mauritshuis, L’Aia
  • Lezione di musica, 1662 circa, olio su tela, 74×64,5 cm, Buckingham Palace, Londra
  • Donna in azzurro che legge una lettera, 1663 circa, olio su tela, 46,6×39,1 cm, Rijksmuseum, Amsterdam
  • Pesatrice di perle, 1664 circa, olio su tela, 40,3×35,6 cm, National Gallery of Art, Washington
  • Donna con collana di perle, 1664 circa, olio su tela, 51,2×45,1 cm, Gemäldegalerie, Berlino
  • Donna che scrive una lettera, 1665 circa, olio su tela, 45×39,9 cm, National Gallery of Art, Washington
  • Ragazza col turbante ovvero Ragazza con l’orecchino di perla, 1665 circa, olio su tela, 44,5×39 cm, Mauritshuis, L’Aia
  • Fanciulla con cappello rosso (attr. incerta), 1665, olio su tavola, 22,8×18 cm, National Gallery of Art, Washington
  • Fanciulla con flauto (attr. incerta), 1665-1670, olio su tavola, 20×17,8 cm, National Gallery of Art, Washington
  • Concerto a tre, 1665-1666 circa, olio su tela, 69,2×62,8 cm, Isabella Stewart Gardner Museum, Boston
  • Ragazza con velo, 1666–1667 cm, olio su tela, 44,5×40 cm, Metropolitan Museum of Art, New York
  • Fantesca che porge una lettera alla signora, 1667 circa, olio su tela, 90,2×78,7 cm, Frick Collection, New York
  • L’astronomo, 1668, olio su tela, 50×45 cm, Museo del Louvre, Parigi
  • Il geografo, 1668-1669, olio su tela, 52×45,5 cm, Städelsches Kunstinstitut, Francoforte sul Meno
  • La merlettaia, 1669-1670, olio su tela, 23,9×20,5 cm, Museo del Louvre, Parigi
  • Lettera d’amore, 1669-1670, olio su tela, 44×38 cm, Rijksmuseum, Amsterdam
  • Donna che scrive una lettera alla presenza della domestica, 1671 circa, olio su tela, 72,2×59,7 cm, National Gallery of Ireland, Dublino
  • Allegoria della fede, 1671-1674, olio su tela, 114,3×88,9 cm, Metropolitan Museum of Art, New York
  • Suonatrice di chitarra, 1672 circa, olio su tela, 53×46,3 cm, Kenwood House, Londra
  • Donna in piedi alla spinetta, 1672-1673, olio su tela, 51,8×45,2 cm, , National Gallery, Londra
  • Donna seduta alla spinetta, 1674-1675, olio su tela, 51,5×45,6 cm, National Gallery, Londra
- Pubblicità -
Pubblicità