Charlie Chaplin: le frasi celebri, sulla felicità, sulla vita, sull’amore

Copertina: AnonymousUnknown author, Public domain, via Wikimedia Commons

Pubblicità
- pubblicità -

Classe 1889, Charlie Chaplin fu un rispettato londinese che divenne molto famoso sul grande schermo. Attore, regista, sceneggiatore, comico, produttore e compositore realizzò oltre novanta film diventando uno dei più famosi nel mondo del cinema muto. Oggi se si pensa a Charlie Chaplin subito viene in mente il vagabondo, meglio noto come Charlot che girovagava con la bombetta, i baffi in stile Hitler e il sigaro. Nel corso della sua vita così piena furono tantissime le frasi che divennero, proprio come lui immortali. Eccone quindi qui alcune delle più belle frasi di Charlie Chaplin!

Frasi di Charlie Chaplin

  • Lo specchio è il mio migliore amico, perché quando piango non ride mai.
  • Preoccupati più della tua coscienza che della reputazione. Perché la tua coscienza è quello che tu sei, la tua reputazione è ciò che gli altri pensano di te. E quello che gli altri pensano di te è problema loro.
  • Mi piace camminare sotto la pioggia così nessuno mi vede piangere.
  • La poesia è una lettera d’amore indirizzata al mondo.
  • Non troverai mai un arcobaleno, se stai guardando in basso
  • È paradossale che nell’elaborazione di una comica la tragedia stimoli il senso del ridicolo; perché il ridicolo, immagino, è un atteggiamento di sfida: dobbiamo ridere in faccia alla tragedia, alla sfortuna e alla nostra impotenza contro le forze della natura, se non vogliamo impazzire.“ —  Charlie Chaplin
  • Dovunque tu sia, abbi fiducia. Guarda in alto! Le nuvole si diradano: comincia a splendere il Sole. Prima o poi usciremo dall’oscurità, verso la luce e vivremo in un mondo nuovo. Un mondo più buono in cui gli uomini si solleveranno al di sopra della loro avidità, del loro odio, della loro brutalità. Guarda in alto! L’animo umano troverà le sue ali, e finalmente comincerà a volare, a volare sull’arcobaleno verso la luce della speranza, verso il futuro. Il glorioso futuro che appartiene a te, a me, a tutti noi. Guarda in alto, lassù.
  • È paradossale che nell’elaborazione di una comica la tragedia stimoli il senso del ridicolo; perché il ridicolo, immagino, è un atteggiamento di sfida: dobbiamo ridere in faccia alla tragedia, alla sfortuna e alla nostra impotenza contro le forze della natura, se non vogliamo impazzire.
  • Ritengo che se non possiamo ridere di Hitler di tanto in tanto, allora vuol dire che la nostra condizione è peggiore di quella che crediamo. Ridere fa bene, ridere degli aspetti più sinistri della vita persino della morte. La risata è come un tonico, un sollievo, un rimedio per attenuare il dolore.
  • La mia fede è nell’ignoto, in tutto ciò che non capiamo dalla ragione. Credo che ciò che va oltre la nostra comprensione sia un fatto semplice in altre dimensioni.
  • Nella creazione della commedia, è paradossale che la tragedia stimoli lo spirito del ridicolo; perché il ridicolo, suppongo sia un atteggiamento di sfida: dobbiamo ridere di fronte alla nostra impotenza contro le forze della natura o impazzire.
  • Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa andare bene come sei. Quindi: vivi come credi. Fai cosa ti dice il cuore: ciò che vuoi. La vita è un’opera di teatro che non ha prove iniziali. Quindi: canta, ridi, balla, ama e vivi intensamente ogni momento della tua vita, prima che cali il sipario e l’opera finisca senza applausi.

Charlie Chaplin frasi celebri

- Pubblicità -

Chi non ha sentito almeno una volta una frase di Charlie Chaplin? Ebbene, alcune sono poco note ma altre, invece, l’hanno reso immortale. Ecco qui, delle tante, alcune delle più celebri frasi di Charlie Chaplin.

  • Ci vuole un minuto per notare una persona speciale, un’ora per apprezzarla, un giorno per volerle bene, tutta una vita per dimenticarla.
  • Il mio dolore potrebbe essere la ragione della risata di qualcuno. Ma la mia risata non deve mai essere la ragione del dolore di qualcuno.
  • Non è importante come entri nel palcoscenico della vita degli altri, l’importante è l’uscita di scena: quindi prendi fiato, sorridi comunque sia andato lo spettacolo e fai il tuo inchino migliore. Ma soprattutto, non concedere mai il bis a un pubblico che non lo merita.
  • C’è una cosa altrettanto inevitabile quanto la morte, ed è la vita.
  • Il tempo è un grande autore: trova sempre il perfetto finale.
  • In fondo, tutto è una farsa.

Charlie Chaplin frasi famose

  • I bambini e i cani sono i migliori attori di cinema.
  • La vita è meravigliosa, se non se ne ha paura. Tutto quel che ci vuole è coraggio, immaginazione e… un po’ di soldi
  • Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse perché non può essere comprato. I ricchi comprano rumore. L’animo umano si diletta nel silenzio della natura, che si rivela solo a chi lo cerca.
  • Il tempo è un grande autore: trova sempre il perfetto finale.
  • Rimango solo una cosa, un pagliaccio. Mi pone su un piano molto più alto di qualsiasi politico.
  • Ci sono le persone belle e le belle persone. Le prime di solito non servono a niente. Le seconde, invece, bisogna tenersele strette.
  • Nulla è permanente in questo mondo malvagio – nemmeno le nostre preoccupazioni.

Charlie Chaplin: frasi sulla felicità

Infine, non c’è storia, la frase più bella di sempre sulla felicità è proprio di Charlie Chaplin: “Un giorno senza sorriso è un giorno perso”. Poche parole ma che diventano davvero importanti se lette o pronunciate durante uno di quei giorni cupi dove tutto sembra girare al contrario. Charlie Chaplin però ha scritto tantissime frasi sulla felicità e quindi, eccone qui alcune!

  • Un giorno senza sorriso è un giorno perso.
  • La vera felicità è qualcosa di molto vicino alla tristezza.
  • Alla fine, tutto è uno scherzo.
  • La felicità non è fatta per i mortali. Chi può dirlo? Nessuno l’ha vista.
  • Per ridere veramente, devi essere in grado di sopportare il tuo dolore e giocarci.
  • Quando ho cominciato ad amarmi davvero e ad amare,
    mi sono reso conto che il dolore e la sofferenza emotiva
    servivano a ricordarmi che stavo vivendo in contrasto con i miei valori.
    Oggi so che questa si chiama autenticità.
    Quando ho cominciato ad amarmi davvero e ad amare,
    ho capito quanto fosse offensivo voler imporre a qualcun altro i miei desideri,
    pur sapendo che i tempi non erano maturi e la persona non era pronta,
    anche se quella persona ero io.
    Oggi so che questo si chiama rispetto.
    Quando ho cominciato ad amarmi davvero e ad amare,
    ho smesso di desiderare una vita diversa
    e ho compreso che le sfide che stavo affrontando erano un invito a migliorarmi.
    Oggi so che questa si chiama maturità.
    Quando ho cominciato ad amarmi davvero e ad amare,
    ho capito che in ogni circostanza ero al posto giusto e al momento giusto
    e che tutto ciò che mi accadeva aveva un preciso significato.
    Da allora ho imparato ad essere sereno.
    Oggi so che questa si chiama fiducia in sé stessi.
    Quando ho cominciato ad amarmi davvero e ad amare,
    non ho più rinunciato al mio tempo libero
    e ho smesso di fantasticare troppo su grandiosi progetti futuri.
    Oggi faccio solo ciò che mi procura gioia e felicità,
    ciò che mi appassiona e mi rende allegro, e lo faccio a modo mio, rispettando i miei tempi.
    Oggi so che questa si chiama semplicità.
    Quando ho cominciato ad amarmi davvero e ad amare,
    mi sono liberato di tutto ciò che metteva a rischio la mia salute: cibi, persone, oggetti, situazioni
    e qualsiasi cosa che mi trascinasse verso il basso allontanandomi da me stesso.
    All’inizio lo chiamavo “sano egoismo”, ma
    oggi so che questo si chiama amor proprio.
    Quando ho cominciato ad amarmi davvero e ad amare,
    ho smesso di voler avere sempre ragione.
    E cosi facendo ho commesso meno errori.
    Oggi so che questa si chiama umiltà.
    Quando ho cominciato ad amarmi davvero e ad amare,
    mi sono rifiutato di continuare a vivere nel passato
    o di preoccuparmi del futuro.
    Oggi ho imparato a vivere nel momento presente, l’unico istante che davvero conta.
    Oggi so che questo si chiama benessere.
    Quando ho cominciato ad amarmi davvero e ad amare,
    mi sono reso conto che il mio Pensiero può
    rendermi miserabile e malato.
    Ma quando ho imparato a farlo dialogare con il mio cuore,
    l’intelletto è diventato il mio migliore alleato.
    Oggi so che questa si chiama saggezza.
    Non dobbiamo temere i contrasti, i conflitti e
    i problemi che abbiamo con noi stessi e con gli altri
    perché perfino le stelle, a volte, si scontrano fra loro dando origine a nuovi mondi.
    Oggi so che questa si chiama vita.
    (Quando ho cominciato ad amarmi davvero, poesia del 1940)
  • Ho tenuto qualcuno tra le mie braccia per proteggerlo; mi sono fatto amici per l’eternità. Ho riso quando non era necessario, ho amato e sono stato riamato, ma sono stato anche respinto.
    Sono stato amato e non ho saputo ricambiare. Ho gridato e saltato per tante gioie, tante.
    Ho vissuto d’amore e fatto promesse di eternità, ma mi sono bruciato il cuore tante volte!
    Ho pianto ascoltando la musica o guardando le foto. Ho telefonato solo per ascoltare una voce.
    Io sono di nuovo innamorato di un sorriso.
    Ho di nuovo creduto di morire di nostalgia e… ho avuto paura di perdere qualcuno molto speciale (che ho finito per perdere)…
    Ma sono sopravvissuto! E vivo ancora! E la vita, non mi stanca…
    E anche tu non dovrai stancartene. Vivi!
    (versi tratti dalla poesia Vivi)
  • Sorridi, che senso ha piangere? Scoprirai che vale ancora la pena di vivere se solo sorridi.
  • La felicità è il riflesso di un sorriso.

Charlie Chaplin frasi sull’amore

  • “- Terry: Ti amo.
    – Calvero: Sprecare l’amore per un vecchio?
    – Terry: L’amore non è mai sprecato.” – Da Luci della città
  • “- L’amore? Eppure esiste.
    – Che ne sapete?
    – Ho amato anch’io.
    – Siete stata, cioè, fisicamente attratta da un uomo.
    – Era qualcosa di più.
    – Già, per le donne è sempre qualcosa di più.” Da MONSIEUR VERDOUX
  • Ci vuole un minuto per notare una persona speciale, un’ora per apprezzarla, un giorno per volerle bene, tutta una vita per dimenticarla.

Charlie Chaplin frasi sulla vita

  • La vita è meravigliosa, se non se ne ha paura. Tutto quel che ci vuole
    è coraggio, immaginazione… e un po’ di soldi.
  • È veramente bello battersi con persuasione, abbracciare la vita e vivere con passione. Perdere con classe e vincere osando, perché il mondo appartiene a chi osa! La vita è troppo bella per essere insignificante.
    (Charlie Chaplin)
  • La giovinezza sarebbe un periodo più bello se solo arrivasse un po’ più tardi nella vita.
  • C’è una cosa altrettanto inevitabile quanto la morte, ed è la vita.
  • Ci vuole un minuto per notare una persona speciale, un’ora per apprezzarla, un giorno per volerle bene, tutta una vita per dimenticarla.
  • Non è importante come entri nel palcoscenico della vita degli altri, l’importante è l’uscita di scena: quindi prendi fiato, sorridi comunque sia andato lo spettacolo e fai il tuo inchino migliore. Ma soprattutto, non concedere mai il bis a un pubblico che non lo merita.
- Pubblicità -
Pubblicità