Terracina: tutto quello che c’è da sapere sul borgo del Lazio

In copertina: Foto di Carole Raddato from FRANKFURT, Germany, CC BY-SA 2.0 via Wikimedia Commons

Pubblicità
Pubblicità

Ormai si sa, l’Italia è piena di bellissime mete da vedere. Dalle grandi città fino ai piccolissimi paesini qui è tutto una scoperta unica! Ogni regione poi ha le sue caratteristiche: al nord ci sono più che altro borghi di montagna o affacciati sui bellissimi laghi mentre il centro e, soprattutto il sud e le isole sono piene di borghi di mare affacciati sui tantissimi mari. Uno di questi si trova nel Lazio ed è il borgo di Terracina. Ecco allora alcuni consigli e motivi per i quali, se vi trovate in queste zone, fareste meglio a inserirlo tra le vostre tappe!

Comune di Terracina

Terracina si trova sulla costa del Lazio verso il confine con la Campania. Questo piccolo borgo viene spesso visto come una meta solamente balneare, ma in realtà racchiude tante piccole cose interessanti da vedere. Come spesso accade però per scoprirle bisogna abbandonare la parte turistica e marittima e addentrarsi nel cuore del piccolo borgo. Terracina infatti ha una doppia anima: una più antica mentre una, quella più bassa, di epoca romana. Ma andiamo con ordine e scopriamo insieme alcune della cose da vedere più caratteristiche:

  • Corso Anita Garibaldi. Tra le tante stradine e vicoli, Terracina vanta anche un bellissimo corso vero cuore del paese. Stiamo parlando di Corso Anita Garibaldi. Qui tra negozi e bar si possono anche ammirare tantissimi esempi di case e palazzi di altre epoche, uno più bello dell’altro.
  • Chiesa del Purgatorio. Situata lungo il corso principale questa chiesa si trova sulla cima di una lunga scalinata ed è caratterizzata da uno stile barocco spagnolesco.
  • Duomo di Terracina. Situato al Foro Emiliano, il Duomo del borgo è la cattedrale di San Cesareo. L’edificio seppur molto antico, pare infatti essere risalente al V VI secolo, in realtà è stato restaurato di recente.
  • Capitolium di Terracina. Appena prima di entrare nella piazza, si trova un angolo di storia antica: il Capitolium di Terracina. Di cosa si tratta? Qui un tempo sorgeva il tempio dedicato a Giove, Giunonem e Minerva;
  • Castello dei Frangipane. Che borgo sarebbe senza un bel castello? In questo caso a Terracina troviamo il castello dei Frangipane che venne costruito nel X sec a.C. e di cui oggi sono visibili solo pochi resti;
  • Mura antiche. Se invece siete in cerca di qualcosa di davvero romantico specie per l’ora del tramonto, non dovete perdervi una passeggiata sulle mura antiche. Sebbene oggi il camminamento è più ridotto rispetto all’originale e alcune torri sono diventante abitazioni, il panorama sarà comunque molto affascinante!;
  • Tempio di Giove. Infine, l’ultima tappa che vi proponiamo, sebbene vi siano ancora diverse cose da segnalare, è il Tempio di Giove. Collocato a 210 metri sul livello del mare il tempio sembra controllare tutto dall’alto. Dalle origini molto antiche, è ancora oggi suddiviso su tre livelli: la prima terrazza col campo trincerato, la seconda col gran tempio dell’Oracolo e il Gran Tempio e la terza detta anche Piccolo Tempio.

Terracina: ristoranti e hotel

Una volta ammirate le bellezze del borgo, prima di dedicarsi a un po’ di vita da spiaggia è bene recuperare le energie gustando alcuni piatti locali. Se dunque siete in cerca di un ottimo ristorante a Terracina le opzioni sono ovviamente infinite. Tra queste vi segnaliamo, per esempio, La Locanda di Terracina, Hostaria del Vicoletto e La Lanterna Terracina. Ma la scelta è davvero ampia, basterà scegliere cosa mangiare e trovare il locale adatto alle vostre esigenze!

Infine, come sempre se state cercando hotel a Terracina la scelta è sempre ampia e adatta a tutte le esigenze e ai tipi di viaggiatori, e non temete, anche se cercate un campeggio a Terracina riuscirete a trovare tutto quello che vi serve! Uno dei posti dove è possibile trovare una maggiore offerta è ovviamente Booking!

Terracina meteo
Terracina (provincia di Latina, Lazio, Italia), città alta, Foro Emiliano, tratto del lastricato della via Appia. MM, Public domain, via Wikimedia Commons

Terracina meteo

Dopo che vi abbiamo raccontato un po’ di cose da vedere a Terracina e prima di illustrarvi alcune delle spiagge più belle, è bene conoscere un po’ le temperature per decidere se farsi una bella giornata di mare o se girovagare nell’entroterra.

Come ben sappiamo tutto il Sud Italia ha generalmente temperature più calde e, proprio per questo, l’estate è più lunga! I mesi più caldi e quindi perfetti per una bella gita sono infatti già a partire da maggio fino a ottobre compreso! In questo periodo le temperature sono tiepide e piacevoli raggiungendo un picco nel mese di agosto, intorno ai 29° in media. Se però amate girovagare anche in periodi un po’ più freddi beh, gennaio è sicuramente l’ideale con una temperatura che raggiunge fino a 12°!

Terracina: mare e spiagge

Terracina vanta circa 4 km di lungo mare con spiagge attrezzate per ogni necessità e un mare davvero limpido e cristallino a tal punto da essere bandiera blu, da moltissimi anni ormai. Ma quali sono le spiagge più belle di Terracina? Ecco qui una breve lista!

Terracina mare spiagge
Egnoka, Public domain, via Wikimedia Commons

  • Spiaggia di Riva del Sisto. Situata nei pressi della foce del fiume della zona, Sisto appunto, è incorniciata dal golfo e si affaccia proprio sulle isole pontine. Grazie a un fondale sabbioso ma basso è adatta anche alle famiglie con bambini piccoli, ma è anche molto amata per lo snorkeling alla scoperta delle grotte sottomarine!;
  • Spiagge di San Felice Circeo. Situate all’interno del Parco Nazionale del Circeo si trovano diverse calette rocciose amate soprattutto dagli appassionati di snorkeling e di surf, vantano un mare davvero stupendo;
  • Spiaggia di Lido di Fondi. A metà tra Terracina e Sperlonga è la spiaggia ideale per gli amanti di vela!
  • Spiaggia di Torre Paola. Infine, non c’è nulla di più bello che ammirare il mare e rilassarsi all’ombra della storia. Qui infatti si trova la torre medievale che un tempo veniva utilizzata per la difesa dei nemici che arrivavano via mare.
Pubblicità