Luis Sepúlveda frasi d’amore e d’amicizia tratte da La Gabbianella e il gatto

Pubblicità
Pubblicità

Luis Sepúlveda è senza dubbio uno degli scrittori contemporanei che rimarrà sempre nei ricordi di tutti, grandi ma anche piccini. A renderlo immortale è stato proprio la sua penna quando ha scritto Storia di una Gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, ma i suoi testi sono davvero tanti. Uno scrittore che, come molti altri volti noti e non si è spento a causa del Covid. Noi oggi vogliamo ricordarlo lasciandovi alcune delle sue citazioni più belle. Ecco quindi Luis Sepúlveda e le sue frasi più amate.

Luis Sepúlveda frasi

  • Con gli anni arriva la saggezza e aveva aspettato, fiducioso, che questa saggezza gli desse quello che più desiderava: la capacità di guidare la direzione dei ricordi per non cadere nelle trappole che questi spesso gli tendevano.
  • Sapeva leggere. Fu la scoperta più importante di tutta la sua vita. Sapeva leggere. Possedeva l’antidoto contro il terribile veleno della vecchiaia. Sapeva leggere.
  • Il volto umano non mente mai: è l’unica cartina che segna tutti i territori in cui abbiamo vissuto.“
  • L’ultima rivoluzione rimasta in sospeso è quella dell’immaginario: dobbiamo essere capaci di immaginare in quale mondo e società vogliamo vivere, e se vogliamo essere cittadini o consumatori.
  • Le parole sono come il vino: hanno bisogno di respiro e di tempo perché il velluto della voce riveli il loro sapore definitivo.
  • Il peggior castigo non è arrendersi senza lottare. Il peggior castigo è arrendersi senza aver potuto lottare.
  • Solo sognando e restando fedeli ai nostri sogni riusciremo ad essere migliori e, se noi saremo migliori, sarà migliore il mondo.
  • La letteratura che vale è quella che riesce a dar voce a chi non ha voce.
  • La felicità è un diritto umano. Allo stesso modo in cui ho combattuto, più che per l’idea di libertà, per non dimenticare che sono un uomo libero: quando difendo il diritto alla felicità, lo faccio per non dimenticare che io sono stato e sono immensamente felice.
  • Mi considero un sognatore, ho pagato un prezzo abbastanza alto per i miei sogni, ma sono così belli, così pieni e intensi, che ogni volta tornerei da capo a pagarlo.
  • La memoria, questo meraviglioso meccanismo che ci rende umani perché decide e seleziona i ricordi.
  • Disgraziatamente gli umani sono imprevedibili. Spesso con le migliori intenzioni causano i danni
  • Hanno fretta solo quelli che scappano.
  • E’ tutto bello nel paese dei ricordi, non ci sono imprevisti nè terremoti e persino la pioggia è piacevole nel paese dei ricordi.

Luis Sepúlveda frasi d’amore e di amicizia


Come per tantissimi scrittori, anche alla base dei romanzi di Luis Sepúlveda vi sono sempre sentimenti importanti come amicizia e l’amore. Ecco quindi che noi abbiamo trovato le più belle. Qui troverete Luis Sepúlveda e le sue frasi d’amore e di amicizia.

  • C’è fiducia nel suo sguardo, sa che non lo abbandonerò e che nella mia testa di cane c’è un’idea che posso spiegare solo coi miei gesti e movimenti canini, perché al principio dei tempi il Ngünemapu ha disposto che gli animali e gli uomini non si capissero parlando ma attraverso i sentimenti espressi dal modo di guardare.
  • Dell’amore sapeva quello che dicevano le canzoni, specialmente i ballabili… Secondo i ballabili, l’amore era come la puntura di un tafano invisibile, ma ricercato da tutti.
  • Sei davvero sciocco, Jacinto. Fra tua madre ed il vecchio c’era una cosa molto bella e intensa che si chiama amicizia. Amicizia tra due esseri con una lunga vita alle spalle. Di solito è più interessante dell’amore.
  • Così, ancora una volta tanto facilmente come nasce una rosa o si morde la coda una stella cadente, seppi che la mia opera era stata scritta perchè la più bella storia d’Amore è possibile solo nella serena e inquietante calligrafia dei tuoi occhi
  • Gli amici non muoiono e basta: «ci» muoiono, una forza atroce ci mutila della loro compagnia e poi dobbiamo continuare a vivere con quei vuoti nelle ossa.
  • I veri amici condividono il meglio che hanno.
  • Ho imparato da te che le amicizie si costruiscono ben strette con la malta degli intimi dolori che non hanno bisogno di parole.
  • I veri amici condividono anche le piccole cose che allietano la vita.

Luis Sepúlveda frasi la Gabbianella e il gatto

- Pubblicità -

Ed infine non potevamo non raccogliere le più belle citazioni del suo più noto romanzo. Ecco quindi Luis Sepúlveda e le frasi tratte da la Gabbianella e il gatto

  • Nessun uccello vola appena nato, ma arriva il momento in cui il richiamo dell’aria è più forte della paura di cadere e allora la vita gli insegna a spiegare le ali.
  • Miagolare l’idioma degli umani è tabù. Così recitava la legge dei gatti, e non perché loro non avessero interesse a comunicare. Il grosso rischio era nella risposta che avrebbero dato gli umani. Cosa avrebbero fatto con un gatto parlante? Sicuramente lo avrebbero chiuso in una gabbia per sottoporlo a ogni genere di stupidi esami, perché in genere gli umani sono incapaci di accettare che un essere diverso da loro li capisca e cerchi di farsi capire.
  • Nella tua vita avrai molti motivi per essere felice, uno di questi si chiama acqua, un altro ancora si chiama vento, un altro ancora si chiama sole e arriva sempre come una ricompensa dopo la pioggia.
  • «Volare mi fa paura» stridette Fortunata «Quando succederà, io sarò accanto a te» miagolò Zorba leccandole la testa.
  • Fortunata, ti assicuro che sarai felice, e allora i tuoi sentimenti verso di noi e i nostri verso di te saranno più intensi e più belli, perché sarà l’affetto tra esseri completamente diversi.
  • E se è tutto un sogno, che importa. Mi piace e voglio continuare a sognare.

Luis Sepúlveda frasi di vita

Ma Luis Sepúlveda nei suoi libri non ci ha raccontato solo di amore, amicizia a vita di animali. Anzi ci ha insegnato la vita e come prenderla. E allora noi lasciamo parlare Luis Sepúlveda e le sue frasi di vita.

  • Un vero ribelle conosce la paura ma sa vincerla.
  • – Bene, gatto. Ci siamo riusciti – disse sospirando – Sì, sull’orlo del baratro ha capito la cosa più importante – miagolò Zorba – Ah sì? E cosa ha capito? – chiese l’umano – Che vola solo chi osa farlo – miagolò Zorba.
  • Non esistono i coraggiosi, solo persone che accettano di andare a braccetto con la loro paura
  • Ammiro chi resiste, chi ha fatto del verbo resistere carne, sudore, sangue, e ha dimostrato senza grandi gesti che è possibile vivere in piedi anche nei momenti peggiori.
  • Quando vivi intensamente, capisci presto che la cosa più facile, più normale, è il fallimento. Però solo dai fallimenti ricavi una lezione. La nostra generazione è segnata dai fallimenti. Eppure si potrebbe dire che procede di sconfitta in sconfitta fino alla vittoria finale.
  • La vita si misura dall’intensità con cui si vive.
  • La vita moderna è fatta così. Si vive e si muore alla velocità della luce.
  • Viaggiare è camminare verso l’orizzonte, incontrare l’altro, conoscere, scoprire e tornare più ricchi di quando si era iniziato il cammino.

correlati

Pubblicità